Presentazione

Ti sei appena iscritto al forum? Questo è il luogo giusto per presentarti e farti conoscere

Presentazione

Messaggioda franzts62 il gio ago 25, 2016 3:03 pm

Buongiorno , mi chiamo Franco sono un'arbitruncolo . Mi definisco cosi' perche' arbitro da diversi anni tornei amatoriali di calcio a 7 e ho anche qualche esperienza come come assistente arbitrale quarto uomo , vi seguo da tanto tempo e volevo porvi un quesito al quale ho sentito svariate risposte : su un calcio di punizione , diretto o indiretto , c'e' una distanza minima che il giocatore difendente deve tenere ? Qualcuno dice palla giocabile , qualcuno il giocatore deve portarsi a 6 metri , distanza della barriera , ma di preciso ancora nessuno sa dirmi . Ora mi rimetto alla vostra competenza
franzts62
 
Messaggi: 2
Iscritto il: gio mar 22, 2012 9:19 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 0 volte
Sezione di: Trieste
Qualifica: Arbitro
Categoria: Giovanissimi

Re: Presentazione

Messaggioda Doraemon il gio ago 25, 2016 3:27 pm

Ciao e benvenuto.
La locuzione "distanza giocabile", sebbene molto apprezzata, è inesistente.
La "distanza" è quella regolamentare, il resto rientra nella gestione del singolo episodio.
Doraemon
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 5607
Iscritto il: mer set 12, 2007 8:00 am
Ha detto grazie: 194 volte
E'stato ringraziato : 478 volte
Qualifica: Arbitro

Re: Presentazione

Messaggioda M1313 il gio ago 25, 2016 4:20 pm

In linea generale, la distanza a cui i difendenti devono tenersi è di 9,15 metri dal pallone:

Immagine

Ci sono tuttavia delle eccezioni:

  • se la distanza tra il punto di esecuzione del calcio di punizione e la porta avversaria è inferiore a 9,15 metri (ad es. su calcio di punizione indiretto eseguito in area avversaria), i difendenti possono osservare una distanza minore purché stiano sulla propria linea di porta tra i pali;

    Immagine
  • se una squadra esegue un calcio di punizione (diretto o indiretto) dall'interno della propria area di rigore, gli avversari — oltre a stare ad almeno 9,15 metri dal pallone — devono anche restare al di fuori dell'area di rigore;
  • non bisogna poi dimenticare, e questa è la cosa più importante, che una squadra può talvolta decidere di eseguire un calcio di punizione velocemente, ossia senza richiedere che sia verificata la distanza che i difendenti avversari stanno tenendo, così da poterlo battere senza attendere un successivo fischio che ne autorizzi l'esecuzione; in tal caso, valgono i due paragrafi qui di seguito:

    Regola 13, p. 111 ha scritto:Se, quando un calcio di punizione viene eseguito, un avversario è più vicino al pallone rispetto alla distanza prescritta, il calcio di punizione deve essere ripetuto, salvo che possa essere applicato il vantaggio; se, però, un calciatore esegue rapidamente un calcio di punizione ed un avversario che si trova a meno di 9.15 m dal pallone lo INTERCETTA, l’arbitro consentirà che il gioco prosegua.

    Tuttavia, un avversario che intenzionalmente IMPEDISCE di eseguire rapidamente un calcio di punizione, dovrà essere ammonito per aver ritardato la ripresa di gioco.

    Qui ci sono tutte le informazioni utili allo scopo: nota altresì la distinzione — che ho evidenziato in grassetto — tra l'intercettare un calcio di punizione eseguito velocemente, essendo ad una distanza minore di quella regolamentare, e l'impedimento volontario della sua esecuzione rapida: il primo comportamento è lecito, il secondo è una scorrettezza passibile di ammonizione.
In linea generale, questo è ciò che c'è da sapere: la Regola 13 comunque chiarisce tutti i dettagli minori. I concetti fin qui espressi si possono riassumere dicendo che, se la squadra che esegue il calcio di punizione non richiede la verifica della distanza per poter battere subito, i difendenti avversari possono stare un po' dove pare a loro fintantoché non ostacolano l'esecuzione della ripresa. Ora, non è che l'obbligo della distanza in tal caso "decada", perché formalmente andrebbe rispettata sempre; semplicemente, usando le stesse parole che usa il regolamento, avviene che:

Regola 13, pp. 111-112 ha scritto:Il calciatore che esegue il calcio di punizione può rinunciare tacitamente al rispetto della distanza da parte degli avversari, ma in tale circostanza, qualora il pallone venga intercettato, l’arbitro non dovrà intervenire.

E questo esemplifica tutto; benvenuto! ;)
Avatar utente
M1313
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1108
Iscritto il: gio lug 01, 2010 8:57 am
Ha detto grazie: 131 volte
E'stato ringraziato : 203 volte
Qualifica: Arbitro

Re: Presentazione

Messaggioda franzts62 il gio ago 25, 2016 8:00 pm

Ottimo ho ricevuto le risposte che volevo
franzts62
 
Messaggi: 2
Iscritto il: gio mar 22, 2012 9:19 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 0 volte
Sezione di: Trieste
Qualifica: Arbitro
Categoria: Giovanissimi

Re: Presentazione

Messaggioda psycobeast il ven ago 26, 2016 8:26 am

Il calcio a 7 ha le stesse regole?
psycobeast
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1297
Iscritto il: lun mag 14, 2012 10:06 pm
Ha detto grazie: 12 volte
E'stato ringraziato : 51 volte
Qualifica: Arbitro calcio a 5

Re: Presentazione

Messaggioda franzts62 il ven ago 26, 2016 9:13 am

Si , le regole sono uguali le uniche differenti sono : A) fuorigioco che si fischia quando l'attaccante staziona nell'area di porta a gioco fermo , calcio d'angolo rimessa laterale o calcio di punizione . B) Il retropassaggio al portiere e' consentito C) Le sostituzioni sono volanti cioe' il giocatore entra ed esce senza limiti a gioco fermo
franzts62
 
Messaggi: 2
Iscritto il: gio mar 22, 2012 9:19 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 0 volte
Sezione di: Trieste
Qualifica: Arbitro
Categoria: Giovanissimi



{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Presentazioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron