Delusione di un "anziano"

Il luogo dove puoi conoscere altri arbitri della tua sezione, parlare di raduni, riunioni tecniche, tornei e tutto ciò che riguarda la tua sezione

Delusione di un "anziano"

Messaggioda offner il mer mar 18, 2015 5:16 pm

Ciao a tutti,
sono arbitro da 5 anni e ho 33 anni, la mia sezione è nel Veneto occidentale...
La mia massima categoria arbitrata è la terza e in partite assolutamente insulse ai fini della classifica, e per il motivo che le belle partite e i play off vanno date ai giovani. Del resto la seconda categoria non la vedo proprio in quanto riservata solo ai fascia a.
I miei voti? Sempre sopra 8,50 con gli osservatori che mi dicono che queste buone valutazioni sono inutili perchè in quanto "anziano" non vengono nemmeno valutate. Ho un passato da atleta e nei test sono sempre sopra i 17.
Che dire...uno con ancora 12 anni davanti di arbitraggio viene considerato vecchio e l'AIA per ottenere buoni arbitri giovanissimi (in veneto si va al cra max a 21-22 anni) ne brucia tantissimi. La passione è tanta ma quando senti di poter dare tanto e tanto di più è davvero frustrante non poter avere UNA possibilità.
Sono amareggiatissimo, probabilmente qualcuno dirà che non c'è nulla da fare perchè l'associazione punta sui giovani, ma qui si fà sempre più dura continuare. Sono sempre stato ipercompetitivo e il fatto di non poter ambire a nulla mi sta rendendo oltremodo nervoso.
Ringrazio già chi vorrà darmi un contributo, ne ho davvero bisogno!
Grazie
offner
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mer mar 18, 2015 4:59 pm
Ha detto grazie: 5 volte
E'stato ringraziato : 1 volta
Qualifica: Arbitro
Categoria: Terza

Re: Delusione di un "anziano"

Messaggioda dolphin91 il mer mar 18, 2015 5:37 pm

Ciao,
purtroppo i vincoli di età di limitano però le valutazioni positive dovrebbero indurre la tua sezione a darti belle gare, seppur di terza.

Se posso darti un consiglio è quello di continuare a divertirti e di acquisire esperienza per poi fare l'osservatore quando ne avrai i requisiti (10 anni di tessera). In quel ruolo sarai "giovane", selezionabile e avrai la possibilità di toglierti delle belle soddisfazioni.

In bocca al lupo!
dolphin91
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 810
Iscritto il: ven gen 01, 2010 11:08 am
Ha detto grazie: 108 volte
E'stato ringraziato : 38 volte
Qualifica: Arbitro
Categoria: Allievi

Re: Delusione di un "anziano"

Messaggioda gad il mer mar 18, 2015 8:31 pm

Pienamente concorde con l'analisi di dolphin91.
Aggiungo 2 consigli:
se vuoi uscire dalla "Monotonia" della terza ( o seconda se riuscirai a passare) puoi fare richiesta per diventare assistente o trasferirti al calcio a 5.

Come assistente verrai proiettato direttamente in Promozione dove la qualità delle gare è sicuramente più alta della terza categoria, in più avrai occasione di partecipare alla direzione di gare quali femminili di serie A, SGS nazionale,ecc,ecc..... C'è da dire che fare l'assistente è un mondo completamente diverso rispetto a quello del fischietto ma dove comunque un ragazzo a "carriera morta" (scusa l'infelice espressione) può sempre reinventarsi da 0, trovare nuovi stimoli,ecc....

Come arbitro del calcio a 5 resteresti arbitro e anche qui nuove regole da imparare e nuove sfide (che già si ritrovano a livello sezionale) possono dare nuova linfa alla tua passione per l'arbitraggio. E' pero questo un mondo che conosco poco.

Il mio consiglio per gli anni da vivere sul campo che restano (12 dicevi) è di viverne il più possibile fuori dalla reltà delle categorie che arbitri ora alle quali comunque potrai sempre tornare in un secondo momento.


E' vero: il nostro mondo da molto spazio ai giovani e poco ai "vecchi" ma purtroppo l'esperienza si può solo costruire sul campo e se di campo c'è ne poco è anche giusto che buona parte di questo venga riservato ai più giovani.
Un cartellino rosso è come l'esplosione di una bomba;il giallo l'accensione di un timer. Possiamo dare al pubblico 15 secondi di sorpresa o 15 minuti di suspence. -A. Hitchcok-
Avatar utente
gad
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 3161
Iscritto il: lun mag 09, 2011 7:56 pm
Ha detto grazie: 84 volte
E'stato ringraziato : 324 volte

Re: Delusione di un "anziano"

Messaggioda missed_approach il mer mar 18, 2015 9:14 pm

offner ha scritto:Che dire...uno con ancora 12 anni davanti di arbitraggio viene considerato vecchio e l'AIA per ottenere buoni arbitri giovanissimi (in veneto si va al cra max a 21-22 anni) ne brucia tantissimi. La passione è tanta ma quando senti di poter dare tanto e tanto di più è davvero frustrante non poter avere UNA possibilità.
Sono amareggiatissimo, probabilmente qualcuno dirà che non c'è nulla da fare perchè l'associazione punta sui giovani, ma qui si fà sempre più dura continuare. Sono sempre stato ipercompetitivo e il fatto di non poter ambire a nulla mi sta rendendo oltremodo nervoso.
Ringrazio già chi vorrà darmi un contributo, ne ho davvero bisogno!
Grazie


Allora innanzitutto ti consiglio di non fare strane congetture per giustificare la tua ira "l'AIA per ottenere buoni arbitri giovanissimi (in veneto si va al cra max a 21-22 anni) ne brucia tantissimi". Lascia perdere,non saresti obiettivo nel giudicare il meccanismo di selezione e di certo non aiuta a te "psicologicamente" :ok
Prova a pensare a chi viene dismesso dalla Can/D a 24 anni.....si è a piedi a 24 anni eh. Pensa a chi arriva in Can/Pro ed assaggia stadi di migliaia di persone e a 27 anni viene mandato a casa. E' un problema comune....cosi comune che anch'io lo scorso anno ne ho avuto a che fare: 32 anni senza stimoli,le partite dell'OTS più interessanti ovviamente le vedevi col cannocchiale....Allievi B....Giovanissimi....qualche terzaccia di quelle che ti fanno sentire più amatore del 50 enne che fa il torneino aziendale in notturna alla CSI :lol: Alla fine mi sono detto: perchè non trovare stimoli aiutando gli arbitrini? Sono andato a fare l'OA...a 32 anni già....lo so che avevo ancora 13 anni di attività in campo....ma che "attività"? No,... mi sento piu utile cosi,agli altri e a me stesso....e ti dirò,mi piace anche. Ogni tanto ho quel groppo in gola che devo reprimere,perchè mi piacerebbe farla 1 "terzaccia" ogni tanto....non si può,hanno deciso cosi(la trovo una cosa stupida se non toglie gare a nessuno far fare ogni 2 mesi una garetta agli OA,che male c'è?). Trovati degli stimoli sennò è un casino....considerato che sei un tipo competitivo e che hai 33 anni....lascerei perdere l'AA anche perchè,ammesso che ti prendino al CRA, a 33 anni hai zero possibilità di carriera e faresti garette di Promozione visto che l'Eccellenza serve ai giovani selezionati(eh già). Prova il C5........fino a 35 anni puoi essere proposto per la CAN5....un miracolo e te ne vai in serie B ;-) Oppure....chiedi una deroga e vai a fare l'OA....però metti in conto che è tutt'altra cosa.....li ti ritagli anche una prospettiva di "carriera",nel senso di crescere come competenze per andarle a mettere al servizio di arbitri sempre di qualità migliore....ma è + uno spirito di servizio che di carriera....
missed_approach
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1525
Iscritto il: mar set 18, 2007 10:44 am
Ha detto grazie: 135 volte
E'stato ringraziato : 210 volte

Re: Delusione di un "anziano"

Messaggioda Freedomofspeech il gio mar 19, 2015 12:00 am

Scusate il parziale offtopic ma è una cosa che ho letto qui e già in altri topic... Nelle vostre sezioni quindi le gare di seconda e terza "di vertice" le danno ai ragazzi in aria di promozione al CRA? Perché nella mia, controllo ogni settimana per curiosità le designazioni, e praticamente su 8/9 partite ne danno 6/7 agli stessi "vecchi" dell'OTS perché espertissimi della categoria o comunque perché se fanno casino non ci rimettono particolarmente in quanto a promozioni, e le restanti 2/3 gare medio/facili ai giovani che se la giocano perché sicuramente non sarebbero in grado di sostenere le restanti e per evitare che facciano figuracce... Però poi in regione ci vanno :D
Freedomofspeech
 
Messaggi: 361
Iscritto il: lun dic 30, 2013 3:37 am
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 24 volte

Re: Delusione di un "anziano"

Messaggioda gad il gio mar 19, 2015 9:19 am

Dipende da ciò che vuole fare l'OT, dal tipo di gare, dal tipo di organico ecc,ecc.... E' possibile anche che ci siano periodi di alternanza in cui magari arbitrano di più i vecchi per poi fare viceversa.
Poi ognuno è libero di organizzarsi come preferisce
Un cartellino rosso è come l'esplosione di una bomba;il giallo l'accensione di un timer. Possiamo dare al pubblico 15 secondi di sorpresa o 15 minuti di suspence. -A. Hitchcok-
Avatar utente
gad
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 3161
Iscritto il: lun mag 09, 2011 7:56 pm
Ha detto grazie: 84 volte
E'stato ringraziato : 324 volte

Re: Delusione di un "anziano"

Messaggioda aladar il gio mar 19, 2015 9:53 am

missed_approach ha scritto:Prova a pensare a chi viene dismesso dalla Can/D a 24 anni.....si è a piedi a 24 anni eh. Pensa a chi arriva in Can/Pro ed assaggia stadi di migliaia di persone e a 27 anni viene mandato a casa.


Non é il migliore degli esempi. Chi va a casa dopo una categoria nazionale le proprie soddisfazioni se le é ampiamente levate.
Se volevo stare muta, facevo la pianista!
Avatar utente
aladar
Vincitore Toto-arbitri 2009/2010
 
Messaggi: 3473
Iscritto il: mar gen 15, 2008 12:26 pm
Ha detto grazie: 382 volte
E'stato ringraziato : 532 volte

Re: Delusione di un "anziano"

Messaggioda offner il gio mar 19, 2015 10:26 am

caro missed_approach andare a casa a 24 anni deve essere una bella botta, lo credo, ma essere arrivati in serie d è già tanta roba...essere relativamente giovani e già finiti come lo sono io invece è davvero difficile da digerire...vedere arbitri giovani salire è giusto e deve essere la normalità ma andrebbe pensato, secondo il mio umile parere, un modo per chi non ha mai avuto UNA possibilità di giocarsela davvero e se poi va male pace e amen. Sono tanti come me quelli che hanno cominciato tardi ma che pensano questo... Credo che sia uno spreco di risorse umane,tutto qua! Sento spesso parlare i dirigenti che dicono quanto sia importante la fisicità, soprattutto nelle categorie nazionali. Ebbene, vedo salire ragazzi (che rispetto) di 170 e io che sono sopra il 190 vado a farmi le partitelle di alp! L'età non dovrebbe essere (troppo) una discriminante!
Scusate lo sfogo.
offner
 
Messaggi: 15
Iscritto il: mer mar 18, 2015 4:59 pm
Ha detto grazie: 5 volte
E'stato ringraziato : 1 volta
Qualifica: Arbitro
Categoria: Terza

Re: Delusione di un "anziano"

Messaggioda The Elf il gio mar 19, 2015 12:14 pm

Non conosco bene il mondo del C5 ma se l'età massima per la CAN5 è 35 anni e ora ne hai 33 andresti al CRA5 la prossima stagione e con 2 anni di CRA è difficile essere proposti perchè avresti davanti a te molti AE con più esperienza. Io ti consiglio di diventare AA, inizi a farti la Promozione e anche l'Eccellenza. E' vero che si da molto spazio ai giovani, tuttavia in ECC in Veneto non escono solo AA giovani de proporre alla CAND ma anche ragazzi non proponibili che comunque hanno esperienza da vendere e danno sicurezza all'OT. Ti dico questo perchè lo vedo ogni domenica in campo e anche nelle designazioni il venerdì mattina.
The Elf
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 610
Iscritto il: dom gen 19, 2014 10:13 pm
Ha detto grazie: 9 volte
E'stato ringraziato : 43 volte
Qualifica: Assistente
Categoria: Promozione

Re: Delusione di un "anziano"

Messaggioda dolphin91 il gio mar 19, 2015 1:49 pm

offner ha scritto:caro missed_approach andare a casa a 24 anni deve essere una bella botta, lo credo, ma essere arrivati in serie d è già tanta roba...essere relativamente giovani e già finiti come lo sono io invece è davvero difficile da digerire...vedere arbitri giovani salire è giusto e deve essere la normalità ma andrebbe pensato, secondo il mio umile parere, un modo per chi non ha mai avuto UNA possibilità di giocarsela davvero e se poi va male pace e amen. Sono tanti come me quelli che hanno cominciato tardi ma che pensano questo... Credo che sia uno spreco di risorse umane,tutto qua! Sento spesso parlare i dirigenti che dicono quanto sia importante la fisicità, soprattutto nelle categorie nazionali. Ebbene, vedo salire ragazzi (che rispetto) di 170 e io che sono sopra il 190 vado a farmi le partitelle di alp! L'età non dovrebbe essere (troppo) una discriminante!
Scusate lo sfogo.


Il concetto di "giovane" per la futuribilità nell'aia è molto diverso da quello della vita reale. Per passare al Cra come arbitro è già vecchio un ragazzo di 25-26 anni. Forse potresti provare con il C5.
dolphin91
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 810
Iscritto il: ven gen 01, 2010 11:08 am
Ha detto grazie: 108 volte
E'stato ringraziato : 38 volte
Qualifica: Arbitro
Categoria: Allievi

Prossimo


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Vita sezionale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite