Informazioni dimissioni arbitro

Il luogo dove puoi conoscere altri arbitri della tua sezione, parlare di raduni, riunioni tecniche, tornei e tutto ciò che riguarda la tua sezione

Informazioni dimissioni arbitro

Messaggioda Hay il sab feb 10, 2018 10:13 pm

Ciao a tutti,
Volevo chiedervi delle informazioni riguardo alle dimissioni da arbitro. Seppur sia arbitro da poco, e seppur non abbia avuto problemi di alcun tipo sto pensando di smettere e mi sto prendendo queste partite da qui a fine Febbraio per decidere. Non penso sia rilevante entare nei motivi, ma semplicemente e’ un impegno che non riesco a mantenere nella quantita’ richiesta dalla sezione.
Volevo chiedervi se nel dimettersi, essendo arbitri da poco piu di 1 mese, bisogna pagare qualcosa alla sezione(una sorta di “penale” per aver lasciato cosi’ presto) o funziona come qualsiasi altro associato presentando lettera di dimissioni al presidente di sezione.
Grazie!
Hay
 
Messaggi: 3
Iscritto il: ven gen 19, 2018 2:00 am
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 0 volte

Re: Informazioni dimissioni arbitro

Messaggioda Doraemon il dom feb 11, 2018 7:57 am

Parlane col tuo Presidente.
Doraemon
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 5557
Iscritto il: mer set 12, 2007 8:00 am
Ha detto grazie: 194 volte
E'stato ringraziato : 464 volte
Qualifica: Arbitro

Re: Informazioni dimissioni arbitro

Messaggioda gad il dom feb 11, 2018 11:32 am

Non penso sia rilevante entare nei motivi, ma semplicemente e’ un impegno che non riesco a mantenere nella quantita’ richiesta dalla sezione.


Parlane col tuo Presidente.
anche perchè sono possibili riduzioni dell'orario "lavorativo" qualora ci siano dei motivi solidi alla base.
Un cartellino rosso è come l'esplosione di una bomba;il giallo l'accensione di un timer. Possiamo dare al pubblico 15 secondi di sorpresa o 15 minuti di suspence. -A. Hitchcok-
Avatar utente
gad
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 3087
Iscritto il: lun mag 09, 2011 7:56 pm
Ha detto grazie: 83 volte
E'stato ringraziato : 308 volte

Re: Informazioni dimissioni arbitro

Messaggioda Hay il dom feb 11, 2018 6:00 pm

Ne parlerò con il presidente.
Le motivazioni sono semplicissime, l'arbitraggio è un impegno che richiede un certo quantitativo di tempo e sacrificio, e chiede tanto anche dal punto di vista mentale(e stress) più che fisico. Tuttavia, io che ho iniziato tardi, a 21 anni, ho notato che non riesco a conciliarlo bene con i miei impegni universitari, notando una ben netta differenza tra gli esami dati prima e gli esami dati durante. C'è da dire che molti altri colleghi vivono questa situazione e riescono ad organizzarsi "meglio", io purtroppo devo evitare inutili prolungamenti del tempo che mi resta a laurearmi(avendo già esaurito il bonus cambiando di facoltà) e quindi preferisco smettere; oppure semplicemente hanno una passione ben più netta della mia e riescono dunque a sacrificarsi, ed è molto probabile che sia così. Dunque sono questi: studio e necessita di non poter impegnarmi quanto richiesto e diminuzione dell'interesse.
Se avessi iniziato magari a 15/16 anni, ad una età più spensierata e senza particolari priorità magari questa passione sarebbe uscita fuori.
Hay
 
Messaggi: 3
Iscritto il: ven gen 19, 2018 2:00 am
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 0 volte

Re: Informazioni dimissioni arbitro

Messaggioda arrigo il lun feb 12, 2018 11:14 am

Hay ha scritto:Ciao a tutti,
Volevo chiedervi delle informazioni riguardo alle dimissioni da arbitro. Seppur sia arbitro da poco, e seppur non abbia avuto problemi di alcun tipo sto pensando di smettere e mi sto prendendo queste partite da qui a fine Febbraio per decidere. Non penso sia rilevante entare nei motivi, ma semplicemente e’ un impegno che non riesco a mantenere nella quantita’ richiesta dalla sezione.
Volevo chiedervi se nel dimettersi, essendo arbitri da poco piu di 1 mese, bisogna pagare qualcosa alla sezione(una sorta di “penale” per aver lasciato cosi’ presto) o funziona come qualsiasi altro associato presentando lettera di dimissioni al presidente di sezione.
Grazie!


Non devi pagare alcuna "penale" per poter dare le dimissioni.
Ti verrà chiesto di pagare la quota sezionale almeno per il primo semestre del 2018. Se la pagherai le dimissioni verranno accettate (e potrai chiedere di essere reintegrato entro 4 anni dalla data delle dimissioni). Se non vuoi pagare nessuno ti può obbligare: la differenza è che non verranno accettate le dimissioni e uscirai a causa di un provvedimento disciplinare (con la successiva impossibilità a rientrare).
arrigo
 
Messaggi: 303
Iscritto il: ven gen 28, 2011 11:14 am
Ha detto grazie: 29 volte
E'stato ringraziato : 53 volte

Re: Informazioni dimissioni arbitro

Messaggioda mach3 il mer feb 14, 2018 4:32 pm

Ricordo che la quota associativa è annuale e non semestrale! molti nuovi arbitri su delibera del CDS vengono esentati dal pagamento della quota per un periodo max dei primi 6 mesi dal conseguimento del ruolo (A.E).
mach3
 
Messaggi: 2
Iscritto il: ven ott 31, 2008 10:00 am
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 2 volte

Re: Informazioni dimissioni arbitro

Messaggioda Observer il mer feb 14, 2018 5:55 pm

Ragazzi, continuare a rispondere "parla con il tuo presidente di sezione" ad una domanda che un collega preferisce porre qua, e non in Sezione, secondo me è sintomatico.

Sintomatico del fatto che egli trovi più comodo un help desk informatico, che andare in sezione.

Del resto, ho letto una parte dei suoi scritti, e non lo biasimo mica se dice che fare l'arbitro è un impegno gravoso già negli Allievi.

Oggi viviamo una "follia" collettiva da parte degli OTS che pensano che una partita di Giovanissimi sia uguale ad un Derby in Serie A, e che per questo criminalizzano i ragazzi che rifiutano una gara, non accettano indisponibilità se non inserite in s4y con 15 giorni di anticipo, fanno fioccare RI e non rinnovi tessera come se non ci fosse un domani.

Come se per fare l'Arbitro di calcio, avessimo le file fuori la porta. E che, per questo, fossimo legittimati a stringere il cappio della selezione fin dagli OTS per generare delle sorte di adepti ad una setta.

Rimpiango il tempo in cui i ragazzi erano più liberi. Liberi non tanto da impegni pressanti, ma liberi di vivere un senso di Associazionismo vero e puro, non orientato a arrivare in serie A, ma solo e soltanto volto a passare una domenica di sano sport. Ma questi oggi non li vogliamo più. Se uno entra nell'AIA deve essere sempre disponibile, da lunedì alla domenica. Deve fare i test atletici, anche se ha qualche chilogrammo di troppo ma la sua garettina di allievi se la potrebbe permettere senza problemi. Deve fare a tutti i costi le LTO ed i quiz, altrimenti va in procura.

Quando ho iniziato io, il modo di gestire le aspettative di carriera di chi le aveva, era diverso. Non ci si concentrava in maniera astratta su tutti indistintamente, ma ci si concentrava sui talenti. Su coloro che mostravano volontà di sacrificarsi. Tutti gli altri, erano la cosiddetta "carne da cannone" e venivano usati per coprire le gare. Che, per inciso, è il fine ultimo di esistenza dell'AIA da parte di tutte le altre componenti federali. Alle quali importa nulla di costruire un Arbitro che arbitrerà la finale del mondiali. Alla FIGC, interessa solo che l'AIA copra le gare nella maniera più economica ed efficiente possibile.

Cosa intendo dire con questo complesso preambolo? Intendo dire che oggi ci facciamo forti del fatto che possiamo fare selezione, ma non ci rendiamo conto che il sistema calcio è un Titanic che affonda e che noi siamo sulla tolda della nave a specchiarci in maniera nichilista trovandoci ineguagliabili, quando ...

1) negli ultimi 10 anni abbiamo perso quasi 10 mila unità come AIA nazionale;
2) non copriamo gran parte della gare del SGS (e mi domando perchè nessuno ce ne chiede conto);
3) fino a qualche anno fa, non riuscivamo a coprire nemmeno le gare di promozione di diverse regioni con le terne.

Noi possiamo fare scelta, perché semplicemente le società di calcio non si iscrivono più in FIGC, e per questo ora altre associazioni affiliate hanno fame di Arbitri. CSI, ACLI, ENDAS, UISP, e chi ne ha più ne metta spaccano meno le scatole ai ragazzi, e permettono a chi vuole arbitrare una volta al mese, di poterlo fare.

torniamo però al dilemma del nostro giovane collega: i doveri che hai li trovi elencati nell'articolo 40 del regolamento associativo. I più stringenti sono:

1) pagare le quote associative
2) superare i test di idoneità tecnica
3) superare i test di idoneità fisica.

se sei in regola con questi tre item, basta solo che tu scriva al tuo presidente di sezione una lettera in cui manifesti il desiderio di lasciare l'AIA e che la consegni in Sezione unitamente alla tessera, se la hai già.

Verranno ratificate le tue dimissioni e, da allora, avrai a disposizione 4 anni di tempo per ripensarci e rientrare nell'AIA senza dover rifare il corso, e non perdendo l'anzianità di ruolo.

Buona fortuna.

-- mer feb 14, 2018 6:59 pm --

ps: il regolamento associativo permette ai presidenti di sezione di esentare dalle quote associative i nuovi arbitri, con meno di 1 anno di anzianità massima.

controlla, forse nella tua sezione il primo anno le quote manco devi pagarle ....
****

Sono solo i superficiali a non giudicare mai dalle apparenze (O. Wilde - Aforismi)
Avatar utente
Observer
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4853
Iscritto il: lun nov 08, 2010 12:16 pm
Ha detto grazie: 171 volte
E'stato ringraziato : 444 volte
Qualifica: Osservatore

Re: Informazioni dimissioni arbitro

Messaggioda gad il gio feb 15, 2018 11:14 pm

Oggi viviamo una "follia" collettiva da parte degli OTS che pensano che una partita di Giovanissimi sia uguale ad un Derby in Serie A, e che per questo criminalizzano i ragazzi che rifiutano una gara, non accettano indisponibilità se non inserite in s4y con 15 giorni di anticipo, fanno fioccare RI e non rinnovi tessera come se non ci fosse un domani.

Come se per fare l'Arbitro di calcio, avessimo le file fuori la porta. E che, per questo, fossimo legittimati a stringere il cappio della selezione fin dagli OTS per generare delle sorte di adepti ad una setta.

Rimpiango il tempo in cui i ragazzi erano più liberi. Liberi non tanto da impegni pressanti, ma liberi di vivere un senso di Associazionismo vero e puro, non orientato a arrivare in serie A, ma solo e soltanto volto a passare una domenica di sano sport. Ma questi oggi non li vogliamo più.

Si potrebbe rispondere che è così dappertutto, in tutti gli sport. Il punto è che oggi, ieri non so, siamo chiamati a puntualità organizzativa e ad una maggiore responsabilità in campo. Faccio un esempio banale: oggi in terza categoria ci sono le telecamere: è ovvio che questo spinga l'OTS a "professionalizzare" il suo organico perchè altrimenti ti ritrovi in mondovisione un arbitro fuori forma con la maglietta fuori dai pantaloni che da rigore da 90 metri di distanza e sbaglia pure il provvedimento disciplinare..... ma non è solo questo; altro esempio banale è il piano fisico: oggi una squadra di allievi si allena 3 volte a settimana e potremmo andare avanti ad elencare le pretese sempre maggiori che il mondo del calcio si aspetta da noi man mano che si sale di categoria.
Poi è indubbiamente vero che questo sistema che "premia" solo chi riesce a sopravvivere ha molti contro sui quali si può migliorare.
Un cartellino rosso è come l'esplosione di una bomba;il giallo l'accensione di un timer. Possiamo dare al pubblico 15 secondi di sorpresa o 15 minuti di suspence. -A. Hitchcok-
Avatar utente
gad
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 3087
Iscritto il: lun mag 09, 2011 7:56 pm
Ha detto grazie: 83 volte
E'stato ringraziato : 308 volte

Re: Informazioni dimissioni arbitro

Messaggioda mammaAia il ven feb 16, 2018 8:43 am

Observer ha scritto:Oggi viviamo una "follia" collettiva da parte degli OTS che pensano che una partita di Giovanissimi sia uguale ad un Derby in Serie A, e che per questo criminalizzano i ragazzi che rifiutano una gara, non accettano indisponibilità se non inserite in s4y con 15 giorni di anticipo, fanno fioccare RI e non rinnovi tessera come se non ci fosse un domani.


Non hai mai designato 60 partite a weekend con arbitri che non inseriscono indisponibilità e rifiutano le gare all'ultimo per qualsiasi motivo, vero?
mammaAia
 
Messaggi: 20
Iscritto il: lun giu 22, 2015 12:02 pm
Ha detto grazie: 20 volte
E'stato ringraziato : 4 volte
Sezione di: Voghera
Qualifica: Arbitro
Categoria: Seconda

Re: Informazioni dimissioni arbitro

Messaggioda Observer il ven feb 16, 2018 1:47 pm

mammaAia ha scritto:
Observer ha scritto:Oggi viviamo una "follia" collettiva da parte degli OTS che pensano che una partita di Giovanissimi sia uguale ad un Derby in Serie A, e che per questo criminalizzano i ragazzi che rifiutano una gara, non accettano indisponibilità se non inserite in s4y con 15 giorni di anticipo, fanno fioccare RI e non rinnovi tessera come se non ci fosse un domani.


Non hai mai designato 60 partite a weekend con arbitri che non inseriscono indisponibilità e rifiutano le gare all'ultimo per qualsiasi motivo, vero?


Quando ero OT e responsabile delle designazioni della mia Sezione ... designavo circa 80 a settimana compresi AA in giovanile nazionale.

Con mediamente circa 1000 gare di torneo (terne comprese ovviamente) nel periodo aprile-giugno.

Avevo una forza arbitrale teorica di meno di 100 persone

li conoscevo tutti per nome, e di tutti sapevo professione, momenti liberi, e quando potevo contare su di lui/lei

sinfonia4you stava nascendo in quegli anni, usavamo ancora il programmino in DOS.

mi sono saltate un paio di gare in 3 stagioni (per 3 casi eccezionali e molto particolari, se vuoi te li dettaglio uno per uno)

ti basta?

-- ven feb 16, 2018 2:50 pm --

gad ha scritto:Si potrebbe rispondere che è così dappertutto, in tutti gli sport. Il punto è che oggi, ieri non so, siamo chiamati a puntualità organizzativa e ad una maggiore responsabilità in campo. Faccio un esempio banale: oggi in terza categoria ci sono le telecamere: è ovvio che questo spinga l'OTS a "professionalizzare" il suo organico perchè altrimenti ti ritrovi in mondovisione un arbitro fuori forma con la maglietta fuori dai pantaloni che da rigore da 90 metri di distanza e sbaglia pure il provvedimento disciplinare..... ma non è solo questo; altro esempio banale è il piano fisico: oggi una squadra di allievi si allena 3 volte a settimana e potremmo andare avanti ad elencare le pretese sempre maggiori che il mondo del calcio si aspetta da noi man mano che si sale di categoria.
Poi è indubbiamente vero che questo sistema che "premia" solo chi riesce a sopravvivere ha molti contro sui quali si può migliorare.


Hai ragione, il mio discorso è generico e per questo ha il vizio alla base di non essere adattabile a tutta la realtà Ma giro l'Italia abbastanza, conosco un sacco di Sezioni, e sono un po' pessimista a riguardo.

Purtroppo il fenomeno del blogging del calcio dilettantistico è un problema, grave.
****

Sono solo i superficiali a non giudicare mai dalle apparenze (O. Wilde - Aforismi)
Avatar utente
Observer
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4853
Iscritto il: lun nov 08, 2010 12:16 pm
Ha detto grazie: 171 volte
E'stato ringraziato : 444 volte
Qualifica: Osservatore

Prossimo


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Vita sezionale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti