Lettera di scuse

Tutto ciò che non sta nelle altre categorie, va qui

Lettera di scuse

Messaggioda Luca Marelli il lun gen 18, 2016 8:55 am

Pubblico la presente dopo una lunga ed approfondita riflessione. Come spesso ho affermato, non credo ci sia nulla di male ad ammettere di aver commesso un errore.
E' ciò che è accaduto in questo caso e nei confronti degli associati indicati.


Gentili Avvocati Aldo Bissi, Carlo Cremonini, Paolo D' Agostini,  
 
la presente in merito ad alcune mie affermazioni apparse sul sito arbitri.com e che sono state oggetto di azione giudiziaria. 
Ho avuto molto tempo per riflettere sulla vicenda e non posso che ammettere che taluni interventi sono stati ingiuriosi e senza fondamento alcuno sia in relazione all'attività da Voi svolta in seno all'Associazione Italiana Arbitri, quali responsabili degli Organi Disciplinari, sia alla Vostra sfera privata, avendo io indebitamente esteso il mio argomentare anche ad aspetti che attengono la Vostra attività professionale. 
Talune affermazioni sono state dettate da avvenimenti accaduti pochi mesi prima, ma ciò non mi giustifica in alcun modo per i commenti offensivi formulati nei Vostri confronti e più in generale nei confronti degli Organi discipliari dell'A.I.A.. 
Per questo motivo ritengo corretto e doveroso scusarmi pubblicamente, riconoscendo in primo luogo la non pertinenza dei commenti attinenti le attività professionali Vostre e dei Vostri Colleghi (a proposito dei quali riconosco non corrispondere a verità la notizia, che io divulgai, secondo cui un Componente degli Organi di Disciplina AIA sarebbe stato radiato dall'Ordine degli Avvocati di appartenenza); ed in secondo luogo riconoscendo che, pur dissentendo da alcune decisioni adottate, non può essere messa in dubbio la Vostra buona fede e la Vostra professionalità 
Per quanto possa apparire strano, mi auguro di avere l'opportunità di poterVi incontrare per scusarmi personalmente, con il sogno più volte espresso di poter pubblicamente affermare di essere ancora un arbitro della grande famiglia A.I.A. che è stata, rimane e riconoscerò per sempre come un'impareggiabile scuola di vita. Anche negli errori.
La mia speranza è che possiate convincervi, un giorno, che il troppo amore per l 'AIA mi ha portato a superare i limiti consentiti dal diritto di critica. 
In fede, 
Luca Marelli 



Aggiungo che, ormai da molto tempo, ho abbandonato ogni volontà di criticare i singoli dell'associazione, ritenendo distruttivo rapporti basati sul rancore personale che non portano ad altro che tensione ben poco salutare, contrasti inutili ed esacerbazioni di conflitti che non sono per nulla utili al "mondo arbitrale".

Ho preferito, inoltre, riservare a questa parte del post un ringraziamento ulteriore alle persone con cui ho avuto questo problema che non hanno chiesto alcun risarcimento economico a proprio beneficio ma solo la devoluzione di una somma limitata a favore del "fondo FIGC di solidarietà".

Vi ringrazio per l'attenzione e ne approfitto per ricordarvi un uso ragionato non solo dei forum ma soprattutto dei social: da parte mia sono stato fortunato nell'incontrare persone che hanno colto il sincero dispiacere per talune affermazioni che ho riportato senza approfondire ma non sempre la controparte si manifesta con questa capacità di comprensione.

Auguro a tutti una buona settimana.
Da parte mia, oggi, sono molto più sereno...
Avatar utente
Luca Marelli
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 6687
Iscritto il: mer lug 20, 2011 2:38 pm
Ha detto grazie: 279 volte
E'stato ringraziato : 712 volte

Re: Lettera di scuse

Messaggioda psycobeast il lun gen 18, 2016 10:39 am

Non ho capito a che ti riferisci ma ok XD
psycobeast
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1296
Iscritto il: lun mag 14, 2012 10:06 pm
Ha detto grazie: 11 volte
E'stato ringraziato : 51 volte
Qualifica: Arbitro calcio a 5

Re: Lettera di scuse

Messaggioda OldReferee il lun gen 18, 2016 11:41 am

Già una azione giudiziaria mi sembra eccessiva, se chi l’ha intrapresa non ha infierito economicamente almeno ha dimostrato buon senso ed intelligenza. I colleghi citati, che per curriculum professionale sono persone di spessore, cosi come Luca stesso, avranno certamente compreso che le critiche indirizzategli sul forum, e non solo da chi ha avuto il coraggio di scrivere con nome e cognome, sono legate solamente alla delusione di tanti nel vedere l’iter di taluni procedimenti, cito a titolo esemplificativo i due rivolti al fondatore del forum (ricordo che è grazie a lui se esiste questo mezzo di discussione che in tanti appassionati frequentiamo), il quale, per non farsi cacciare dall’Aia, dovette addirittura ricorrere al TNAS spendendo migliaia di euro. Spero che il senso della misura torni un po' a tutti, sia in chi scrive che in chi legge, e che anche qui si possa discutere serenamente di tutto cio' che gravita attorno all'associazione che ci appassiona.
Ultima modifica di OldReferee il lun gen 18, 2016 1:21 pm, modificato 2 volte in totale.
OldReferee
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2597
Iscritto il: mer feb 03, 2010 2:55 pm
Ha detto grazie: 226 volte
E'stato ringraziato : 150 volte

Re: Lettera di scuse

Messaggioda lahir il lun gen 18, 2016 1:20 pm

questa lettera ti fa onore! Invito tutti gli utenti a fare tesoro dei consigli che alla fine Luca ha dato.
lahir
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 712
Iscritto il: mar feb 08, 2011 5:45 pm
Ha detto grazie: 257 volte
E'stato ringraziato : 56 volte

Re: Lettera di scuse

Messaggioda RSM_Assistant il lun gen 18, 2016 2:39 pm

Luca Marelli ha scritto:Pubblico la presente dopo una lunga ed approfondita riflessione. Come spesso ho affermato, non credo ci sia nulla di male ad ammettere di aver commesso un errore.
E' ciò che è accaduto in questo caso e nei confronti degli associati indicati.


Gentili Avvocati Aldo Bissi, Carlo Cremonini, Paolo D' Agostini,  
 
la presente in merito ad alcune mie affermazioni apparse sul sito arbitri.com e che sono state oggetto di azione giudiziaria. 
Ho avuto molto tempo per riflettere sulla vicenda e non posso che ammettere che taluni interventi sono stati ingiuriosi e senza fondamento alcuno sia in relazione all'attività da Voi svolta in seno all'Associazione Italiana Arbitri, quali responsabili degli Organi Disciplinari, sia alla Vostra sfera privata, avendo io indebitamente esteso il mio argomentare anche ad aspetti che attengono la Vostra attività professionale. 
Talune affermazioni sono state dettate da avvenimenti accaduti pochi mesi prima, ma ciò non mi giustifica in alcun modo per i commenti offensivi formulati nei Vostri confronti e più in generale nei confronti degli Organi discipliari dell'A.I.A.. 
Per questo motivo ritengo corretto e doveroso scusarmi pubblicamente, riconoscendo in primo luogo la non pertinenza dei commenti attinenti le attività professionali Vostre e dei Vostri Colleghi (a proposito dei quali riconosco non corrispondere a verità la notizia, che io divulgai, secondo cui un Componente degli Organi di Disciplina AIA sarebbe stato radiato dall'Ordine degli Avvocati di appartenenza); ed in secondo luogo riconoscendo che, pur dissentendo da alcune decisioni adottate, non può essere messa in dubbio la Vostra buona fede e la Vostra professionalità 
Per quanto possa apparire strano, mi auguro di avere l'opportunità di poterVi incontrare per scusarmi personalmente, con il sogno più volte espresso di poter pubblicamente affermare di essere ancora un arbitro della grande famiglia A.I.A. che è stata, rimane e riconoscerò per sempre come un'impareggiabile scuola di vita. Anche negli errori.
La mia speranza è che possiate convincervi, un giorno, che il troppo amore per l 'AIA mi ha portato a superare i limiti consentiti dal diritto di critica. 
In fede, 
Luca Marelli 



Aggiungo che, ormai da molto tempo, ho abbandonato ogni volontà di criticare i singoli dell'associazione, ritenendo distruttivo rapporti basati sul rancore personale che non portano ad altro che tensione ben poco salutare, contrasti inutili ed esacerbazioni di conflitti che non sono per nulla utili al "mondo arbitrale".

Ho preferito, inoltre, riservare a questa parte del post un ringraziamento ulteriore alle persone con cui ho avuto questo problema che non hanno chiesto alcun risarcimento economico a proprio beneficio ma solo la devoluzione di una somma limitata a favore del "fondo FIGC di solidarietà".

Vi ringrazio per l'attenzione e ne approfitto per ricordarvi un uso ragionato non solo dei forum ma soprattutto dei social: da parte mia sono stato fortunato nell'incontrare persone che hanno colto il sincero dispiacere per talune affermazioni che ho riportato senza approfondire ma non sempre la controparte si manifesta con questa capacità di comprensione.

Auguro a tutti una buona settimana.
Da parte mia, oggi, sono molto più sereno...

Questo post mostra chiaramente la differenza tra il maschio e l'Uomo (la "u" maiuscola è voluta"!)
RSM_Assistant
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 553
Iscritto il: dom mag 06, 2012 4:46 pm
Ha detto grazie: 5 volte
E'stato ringraziato : 82 volte
Qualifica: Assistente
Categoria: Serie A



{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Off Topic

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite