Dubbio sulla permanenza nell'AIA.

Quello che hai vissuto, in campo e fuori...

Dubbio sulla permanenza nell'AIA.

Messaggioda elperro il mar mar 19, 2019 11:57 am

Cari colleghi, vi scrivo qua nella speranza di avere da voi un parere oggettivo sulla mia situazione.
Faccio l'arbitro da ormai un po' di anni; la scorsa stagione sportiva in particolare ho dovuto affrontare una serie di cambiamenti personali che mi hanno portato, e tutt'ora in parte mi procurano, molto stress.
In questa situazione era difficile per me scendere in campo libero da pensieri e svolgere la mia attività di arbitro. Per questo, parlando con i colleghi e col presidente di Sezione, alla fine ho deciso di passare al ruolo di assistente, senz'altro diverso da quello di arbitro e comunque più compatibile con la mia vita personale.
Questo ruolo mi piace e mi diverto facendolo. Però ultimamente, e non ne so il motivo, in alcune partite ho avuto la sensazione che le designazioni si stiano trasformando sempre più in un peso per me, nel senso che, nonostante fare l'assistente mi piaccia, comunque mi sono ritrovato a pensare con sofferenza alla partita, quasi come se preferissi rimanere a casa.
Vorrei pertanto chiedere a voi dei consigli: qualcuno si è per caso già trovato in questa situazione e come la ha affrontata? Come mi consigliate di spiegare questa sensazione al mio presidente di Sezione per parlarne?
Vi ringrazio in anticipo!
elperro
 
Messaggi: 1
Iscritto il: ven feb 22, 2019 3:53 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 0 volte

Re: Dubbio sulla permanenza nell'AIA.

Messaggioda Fenix il mar mar 19, 2019 1:23 pm

Dipende sempre dal contesto della vita privata in cui cali l'attività arbitrale. Magari se nel contorno hai problemi, situazioni particolari, queste inconsciamente possono riversarsi il weekend sul campo e sulle tue motivazioni. Comunque hai sempre strumenti a tua disposizione come indisponibilità, congedi, le stesse dimissioni (per queste ultime fino a un tot anni - 3 o 4 non ricordo - puoi chiedere la reintegrazione) per prenderti una "pausa di riflessione", se di questa hai bisogno.
Fenix
 
Messaggi: 31
Iscritto il: lun feb 25, 2019 7:00 pm
Ha detto grazie: 3 volte
E'stato ringraziato : 5 volte

Re: Dubbio sulla permanenza nell'AIA.

Messaggioda quagliabella il mar mar 19, 2019 1:54 pm

secondo me stanno venendo a mancare le motivazioni e anche (cosa più importante) il "gusto" di scendere in campo, e questo non torna certo con congedi pause o dimissioni temporanee. io ero felice anche quando a XX anni mi arrivava la telefonata di una improvvisa designazione e attendevo con ansia la busta (allora era così, non c'erano le email) con dentro la partita. non hai più le "farfalle nello stomaco", secondo me.
quagliabella
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1763
Iscritto il: ven mar 09, 2012 3:54 pm
Ha detto grazie: 285 volte
E'stato ringraziato : 113 volte
Sezione di: Genova
Qualifica: Osservatore
Categoria: Seconda

Re: Dubbio sulla permanenza nell'AIA.

Messaggioda Fenix il mar mar 19, 2019 2:32 pm

quagliabella ha scritto:secondo me stanno venendo a mancare le motivazioni e anche (cosa più importante) il "gusto" di scendere in campo, e questo non torna certo con congedi pause o dimissioni temporanee. io ero felice anche quando a XX anni mi arrivava la telefonata di una improvvisa designazione e attendevo con ansia la busta (allora era così, non c'erano le email) con dentro la partita. non hai più le "farfalle nello stomaco", secondo me.


Non esiste nero o bianco, e ognuno è diverso.
Fenix
 
Messaggi: 31
Iscritto il: lun feb 25, 2019 7:00 pm
Ha detto grazie: 3 volte
E'stato ringraziato : 5 volte

Re: Dubbio sulla permanenza nell'AIA.

Messaggioda Drazen il mer mar 20, 2019 1:34 am

Da quanto scrivi forse l'ideale sarebbe prendersi un paio di mesi di congedo, che in pratica significa terminare la stagione per poi iniziare ancora a Settembre. Potrebbe essere che con qualche mese di riposo le cose migliorino. Poi nella prossima stagione vedi come stai e vedi cosa fare.
Drazen
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 865
Iscritto il: dom dic 11, 2011 8:23 pm
Ha detto grazie: 57 volte
E'stato ringraziato : 101 volte
Qualifica: Arbitro
Categoria: Serie C2

Re: Dubbio sulla permanenza nell'AIA.

Messaggioda Dode il gio mar 21, 2019 10:35 am

Io credo che nel momento in cui, anche inconsciamente, inizi ad avere in testa altre priorita, il problema non si risolve cambiando da arbitro ad assistente o a calcio a 5 o ad altro. Diventa un peso l'impegno in se.
L'associazione offre alcune possibilita per permetterti di fermarti senza dover prendere subito decisioni definitive. Io ti consiglio di prenderti un periodo di congedo: se ti fermi fino a 6 mesi te lo concede il CRA di competenza, se vuoi fare di piu (massimo un anno) te lo deve concedere il Comitato Nazionale solo che a questo punto devi spiegare i fatti tuoi all'AIA.. vedi tu! Facci sapere
# Dode e Torqui ti disprezzano
Avatar utente
Dode
Top Forumista 2012
 
Messaggi: 5208
Iscritto il: mer set 12, 2007 11:40 am
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 239 volte
Qualifica: Arbitro
Categoria: Eccellenza

Re: Dubbio sulla permanenza nell'AIA.

Messaggioda quagliabella il ven mar 22, 2019 7:21 am

Fenix ha scritto:
quagliabella ha scritto:secondo me stanno venendo a mancare le motivazioni e anche (cosa più importante) il "gusto" di scendere in campo, e questo non torna certo con congedi pause o dimissioni temporanee. io ero felice anche quando a XX anni mi arrivava la telefonata di una improvvisa designazione e attendevo con ansia la busta (allora era così, non c'erano le email) con dentro la partita. non hai più le "farfalle nello stomaco", secondo me.


Non esiste nero o bianco, e ognuno è diverso.

su questo non ci piove, ci mancherebbe. però quando non senti gli stimoli non penso che tornino NON arbitrando. Quel "quasi preferissi rimanere a casa" è sintomatico
quagliabella
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1763
Iscritto il: ven mar 09, 2012 3:54 pm
Ha detto grazie: 285 volte
E'stato ringraziato : 113 volte
Sezione di: Genova
Qualifica: Osservatore
Categoria: Seconda



{ SIMILAR_TOPICS }


Regole del forum
E' vietato parlare delle gare dirette prima che il Giudice Sportivo abbia deliberato.
In seguito alle delibere del Giudice Sportivo, parlare delle proprie partite è liberamente consentito, purché non si faccia alcun riferimento alla valutazione del comportamento tecnico e disciplinare dei singoli tesserati;

Torna a Esperienze Personali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron