Dimissioni e quota associativa

Quello che hai vissuto, in campo e fuori...

Dimissioni e quota associativa

Messaggioda MrDome il sab mar 07, 2020 3:50 pm

Salve sto scrivendo qui per ricevere un chiarimento in merito alle dimissioni... qualche giorno fa ho presentato la richiesta di dimissioni alla mia sezione perché a seguito di un infortunio sono impossibilitato a continuare l’attività arbitrale... il fatto è che in questa stagione io appunto avendo subito un infortunio, non ho arbitrato nessuna partita, solo che la sezione mi chiede di pagare la quota di 30 euro (se faccio le dimissioni entro il 31 marzo altrimenti sono 60).... sinceramente a me non mi va di pagare questi soldi (perché li vedo come un regalo di addio per la sezione) la domanda è questa;
Posso fare a meno di pagare questa quota senza ricevere altre multe o roba simile?
Perché se l’unica conseguenza è quella di non poter diventare più arbitro in futuro a me non importa che che ormai per motivi di salute non posso più farlo...
Grazie in anticipo !
MrDome
 
Messaggi: 1
Iscritto il: sab mar 07, 2020 3:43 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 0 volte
Qualifica: Arbitro
Categoria: Giovanissimi

Re: Dimissioni e quota associativa

Messaggioda Freedomofspeech il sab mar 07, 2020 7:45 pm

Puoi farlo, ma non potrai nemmeno mai più giocatore/avere a che fare con il calcio in FIGC
Freedomofspeech
 
Messaggi: 429
Iscritto il: lun dic 30, 2013 3:37 am
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 26 volte

Re: Dimissioni e quota associativa

Messaggioda AEffeQ il sab mar 07, 2020 8:18 pm

Quanto segnalato dalla tua sezione è corretto e previsto dall’Associazione (nulla di illecito).
Avatar utente
AEffeQ
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 3278
Iscritto il: mer set 12, 2007 12:43 pm
Ha detto grazie: 8 volte
E'stato ringraziato : 14 volte
Qualifica: Osservatore

Re: Dimissioni e quota associativa

Messaggioda Observer il dom mar 08, 2020 9:06 am

Per quanto sembri ingiusto, quel che ti dicono in sezione è corretto. Esiste sempre una alternativa, ovvero non pagare, farsi deferire e farsi cacciare via con un provvedimento di non rinnovo tessera per motivazioni disciplinari.

a parte lo scambio di carte, epistole, testimonianze e oneri che questo comporta, è però un brutto modo di andar via.

il non rinnovo tessera per motivazioni disciplinari, poi, ti inibisce (credo per un certo numero di anni, non in perpetuo) l'essere tesserato FIGC in qualsiasi altro rango: calciatore, allenatore, dirigente, giudice, ecc.

se tu pensi che il tuo futuro non avrà mai più a che fare con il mondo del calcio ... puoi scegliere di andartene in questo brutto modo.

............ per 30 euro?

facciamo finta che hai invitato una tipa a un ape, e che alla fine non te l'ha data....

persi 30 euro.

yo bro?
****

Non viaggio mai senza il mio diario. Si dovrebbe avere sempre qualcosa di sensazionale da leggere in treno.
(O. Wilde - Aforismi)
Avatar utente
Observer
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 5242
Iscritto il: lun nov 08, 2010 12:16 pm
Ha detto grazie: 210 volte
E'stato ringraziato : 481 volte
Qualifica: Osservatore

Re: Dimissioni e quota associativa

Messaggioda divisarossa il dom mar 08, 2020 8:31 pm

MrDome ha scritto:Salve sto scrivendo qui per ricevere un chiarimento in merito alle dimissioni... qualche giorno fa ho presentato la richiesta di dimissioni alla mia sezione perché a seguito di un infortunio sono impossibilitato a continuare l’attività arbitrale... il fatto è che in questa stagione io appunto avendo subito un infortunio, non ho arbitrato nessuna partita, solo che la sezione mi chiede di pagare la quota di 30 euro (se faccio le dimissioni entro il 31 marzo altrimenti sono 60).... sinceramente a me non mi va di pagare questi soldi (perché li vedo come un regalo di addio per la sezione) la domanda è questa;
Posso fare a meno di pagare questa quota senza ricevere altre multe o roba simile?
Perché se l’unica conseguenza è quella di non poter diventare più arbitro in futuro a me non importa che che ormai per motivi di salute non posso più farlo...
Grazie in anticipo !


Le norme prevedono che per l'accettazione delle dimissioni tu debba pagare le quote e credo che già ti abbiano fatto un favore dicendoti che se ti dimetti entro il 31/3 paghi solo la metà, perchè credo che il regolamento associativo preveda il pagamento dell'intera quota.
Detto ciò, aver fatto l'arbitro dovrebbe averti fatto capire quanto sia importante il rispetto delle regole (almeno quelle formali, poi nessuno di noi sarà mai preciso e perfetto nel rispettarle tutte) quindi penso che anche solo per un senso di correttezza umana io non mi porrei nemmeno il problema se pagarle o meno.
Oltretutto: non conosco il tipo di infortunio che ti è occorso quindi non posso esprimermi, ma credo che tu possa magari rimanere associato con la qualifica di "arbitro associativo" (o qualcosa del genere) chiedendolo, magari diventando oa anche prima dell'età minima. informati..
divisarossa
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4530
Iscritto il: mer giu 09, 2010 8:37 pm
Ha detto grazie: 8 volte
E'stato ringraziato : 298 volte

Re: Dimissioni e quota associativa

Messaggioda arrigo il lun mar 09, 2020 8:18 am

Il Regolamento AIA da poco in vigore ha modificato l'articolo 23 (Presidente di Sezione). In particolare al punto 3 (lettera h) è previsto che "le dimissioni dall'AIA degli Associati ... diventano irrevocabili con l'inserimento nella piattaforma informatica AIA da effettuare entro 15 giorni dalla ricezione dell'atto scritto di dimissioni".
In pratica non è più vero che il Presidente non può accettare le dimissioni se non paghi le quote. Al contrario il Presidente di Sezione DEVE inserirle in S4Y entro 15 giorni dalla data in cui le presenti e non ha più la facoltà di "accettarle" o meno.
Resta il fatto che, dopo le dimissioni, potrà essere attivata un'azione disciplinare che, eventualmente trasformerà le dimissioni in Ritiro Tessera disciplinare.
arrigo
 
Messaggi: 391
Iscritto il: ven gen 28, 2011 11:14 am
Ha detto grazie: 35 volte
E'stato ringraziato : 68 volte

Re: Dimissioni e quota associativa

Messaggioda lahir il lun mar 09, 2020 10:59 pm

arrigo ha scritto:Il Regolamento AIA da poco in vigore ha modificato l'articolo 23 (Presidente di Sezione). In particolare al punto 3 (lettera h) è previsto che "le dimissioni dall'AIA degli Associati ... diventano irrevocabili con l'inserimento nella piattaforma informatica AIA da effettuare entro 15 giorni dalla ricezione dell'atto scritto di dimissioni".
In pratica non è più vero che il Presidente non può accettare le dimissioni se non paghi le quote. Al contrario il Presidente di Sezione DEVE inserirle in S4Y entro 15 giorni dalla data in cui le presenti e non ha più la facoltà di "accettarle" o meno.
Resta il fatto che, dopo le dimissioni, potrà essere attivata un'azione disciplinare che, eventualmente trasformerà le dimissioni in Ritiro Tessera disciplinare.


Esatto. In sezione non conoscono le modifiche del regolamento.
lahir
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 730
Iscritto il: mar feb 08, 2011 5:45 pm
Ha detto grazie: 261 volte
E'stato ringraziato : 58 volte

Re: Dimissioni e quota associativa

Messaggioda snarp il mar mar 10, 2020 10:30 am

lahir ha scritto:
arrigo ha scritto:Il Regolamento AIA da poco in vigore ha modificato l'articolo 23 (Presidente di Sezione). In particolare al punto 3 (lettera h) è previsto che "le dimissioni dall'AIA degli Associati ... diventano irrevocabili con l'inserimento nella piattaforma informatica AIA da effettuare entro 15 giorni dalla ricezione dell'atto scritto di dimissioni".
In pratica non è più vero che il Presidente non può accettare le dimissioni se non paghi le quote. Al contrario il Presidente di Sezione DEVE inserirle in S4Y entro 15 giorni dalla data in cui le presenti e non ha più la facoltà di "accettarle" o meno.
Resta il fatto che, dopo le dimissioni, potrà essere attivata un'azione disciplinare che, eventualmente trasformerà le dimissioni in Ritiro Tessera disciplinare.


Esatto. In sezione non conoscono le modifiche del regolamento.


Non e' che non si conoscano, per quanto mi riguarda; Al corso arbitri , si fa minimo una lezione sul regolamento AIA, e trovo improponibile che un collega, possa dare le dimissioni , senza pagare le quote associative, visto quello che ha ricevuto dalla sezione; d'altro canto con il nuovo regolamento questo e' possibile ma, se io fossi il Presidente se lo stesso chiede il reintegro presso l'aia , do il, parere negativo, a meno che' (previsto dal regolamento) non paghi le quote arretrate; Questione di rispetto verso i colleghi in attivita'.
snarp
 
Messaggi: 18
Iscritto il: ven lug 12, 2013 3:02 pm
Ha detto grazie: 1 volta
E'stato ringraziato : 0 volte
Qualifica: Arbitro
Categoria: Terza

Re: Dimissioni e quota associativa

Messaggioda lahir il mer mar 11, 2020 12:40 am

snarp ha scritto:Non e' che non si conoscano, per quanto mi riguarda; Al corso arbitri , si fa minimo una lezione sul regolamento AIA, e trovo improponibile che un collega, possa dare le dimissioni , senza pagare le quote associative, visto quello che ha ricevuto dalla sezione; d'altro canto con il nuovo regolamento questo e' possibile ma, se io fossi il Presidente se lo stesso chiede il reintegro presso l'aia , do il, parere negativo, a meno che' (previsto dal regolamento) non paghi le quote arretrate; Questione di rispetto verso i colleghi in attivita'.


Per carità, può essere moralmente poco accettabile dimettersi con una morosità, tuttavia il Presidente di Sezione è tenuto a rispettare il regolamento. Rifiutarsi di accettare delle dimissioni alla luce delle modifiche regolamentari è, a mio avviso, se non un abuso, un illecito regolamentare.
lahir
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 730
Iscritto il: mar feb 08, 2011 5:45 pm
Ha detto grazie: 261 volte
E'stato ringraziato : 58 volte

Re: Dimissioni e quota associativa

Messaggioda Zoarial il ven mar 13, 2020 5:48 pm

Si ma ragiona in questo modo: non hai arbitrato, ma hai ricevuto la divisa (o comunque è li in sezione che ti aspetta, anche se non l'hai ritirata), avevi a disposizione i locali sezionali e il polo, magari hai partecipato a qualche cena e cose così. Tutto questo non vale 30 miseri euro? Per esempio, quando mi sono infortunato io (quasi una stagione intera), spessissimo andavo il lunedì sera in sezione per incontrare i colleghi (che ritengo amici), dare una mano ai nuovi e cose così. Spesso mi recavo anche al polo, mi sedevo in panchina o stavo in piedi cercando di motivare tutti (non sarò un nazionale e probabilmente non lo sarò mai, ma avrei apprezzato tantissimo ricevere lo stesso trattamento quando io ero al primo anno). Ma poi, se proprio sono i soldi il problema, io ti direi di fare così: fatti dare la divisa, lasciala imballata, paga, vai da un collega e vendigliela a 30-35€, fai un favore a un amico/collega e tu recuperi i soldi.
Zoarial
 
Messaggi: 64
Iscritto il: mar mag 24, 2016 10:26 pm
Ha detto grazie: 1 volta
E'stato ringraziato : 3 volte
Qualifica: Arbitro
Categoria: Juniores



{ SIMILAR_TOPICS }


Regole del forum
E' vietato parlare delle gare dirette prima che il Giudice Sportivo abbia deliberato.
In seguito alle delibere del Giudice Sportivo, parlare delle proprie partite è liberamente consentito, purché non si faccia alcun riferimento alla valutazione del comportamento tecnico e disciplinare dei singoli tesserati;

Torna a Esperienze Personali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron