Atalanta - Sampdoria

I casi regolamentari più interessanti che accadono sui campi di serie A, B e a livello internazionale

Re: Atalanta - Sampdoria

Messaggioda carlitos1983 il dom ott 25, 2020 1:51 pm

Confermo anch'io, keita ha protestato ed anche a lungo, sky ha mostrato un paio di inquadrature dove si vedeva chiaramente.
carlitos1983
 
Messaggi: 24
Iscritto il: lun mag 16, 2016 6:40 pm
Ha detto grazie: 4 volte
E'stato ringraziato : 1 volta
Qualifica: Arbitro
Categoria: Juniores

Re: Atalanta - Sampdoria

Messaggioda divisarossa il dom ott 25, 2020 2:20 pm

UW54 ha scritto:Scusate, ma secondo voi tenta di colpire la palla o l’uomo? In generale, eccezion fatta per trattenute, schiaffi, testate, calcioni e simili, vedete mai il tentativo di un giocatore di colpire l’avversario? Se la palla è giocabile non vedo il senso di starsi ad attaccare al cavillo di tentare di colpire. Keita tentava di colpire la palla e Zapata ha fatto il furbo, e gli è andata pure bene. Basta dire che Banti ha chiamato una OFR per capire quanto chiaro sia stato l’errore.

a parte questa situazione specifica.
se tu entri come un treno in scivolata e io attaccante riesco ad alzare appena in tempo le gambe per non farmi travolgere è un tentare di colpire, eppure il pallone c'è.
Non parlo di un intervento deliberato per far male, ma semplicemente un tackle che ti riesce male, con troppa foga magari nel lanciarti.
Quello è "tentare di"

-- dom ott 25, 2020 3:22 pm --

carlitos1983 ha scritto:Confermo anch'io, keita ha protestato ed anche a lungo, sky ha mostrato un paio di inquadrature dove si vedeva chiaramente.

Ah ok, non avevo visto quello. Perchè in caso di nessun contatto mi aspettavo mani nei capelli e una corsa verso l'arbitro immediata
divisarossa
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4790
Iscritto il: mer giu 09, 2010 8:37 pm
Ha detto grazie: 8 volte
E'stato ringraziato : 317 volte

Re: Atalanta - Sampdoria

Messaggioda andre-rm il lun ott 26, 2020 9:44 am

Mi permetto solo di dire che a mio modo di vedere “tentare di colpire” è quando un calciatore vuole colpire l’avversario in modo deliberato e chiaro e non ci riesce solo per caso. Ma in una contesa del pallone e, soprattutto, in uno sport di contatto e di contrasti, ogni contrasto allora può essere visto come tentare di colpire l’avversario.

Qui semplicemente ci troviamo di fronte all’antitesi del concetto stesso di VAR per motivi che non sto qui ad analizzare perché poi mi si prende per prevenuto. L’arbitro crede di aver visto una cosa, cioè un contatto, il VAR gli chiede cosa ha visto, risponde contatto, questo non c’è e quindi viene richiamato. Poi inspiegabilmente si auto conferma.
andre-rm
 
Messaggi: 388
Iscritto il: lun giu 09, 2008 11:09 am
Ha detto grazie: 15 volte
E'stato ringraziato : 28 volte

Re: Atalanta - Sampdoria

Messaggioda bracco75 il lun ott 26, 2020 10:06 am

andre-rm ha scritto:Mi permetto solo di dire che a mio modo di vedere “tentare di colpire” è quando un calciatore vuole colpire l’avversario in modo deliberato e chiaro e non ci riesce solo per caso. Ma in una contesa del pallone e, soprattutto, in uno sport di contatto e di contrasti, ogni contrasto allora può essere visto come tentare di colpire l’avversario.

Qui semplicemente ci troviamo di fronte all’antitesi del concetto stesso di VAR per motivi che non sto qui ad analizzare perché poi mi si prende per prevenuto. L’arbitro crede di aver visto una cosa, cioè un contatto, il VAR gli chiede cosa ha visto, risponde contatto, questo non c’è e quindi viene richiamato. Poi inspiegabilmente si auto conferma.


Sono d'accordo.
Non è che ho paura di morire. Solo che non voglio esserci quando accadrà. W. Allen
Avatar utente
bracco75
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 5431
Iscritto il: mar feb 02, 2010 12:34 pm
Località: Bari
Ha detto grazie: 404 volte
E'stato ringraziato : 600 volte

Re: Atalanta - Sampdoria

Messaggioda UW54 il lun ott 26, 2020 11:03 am

andre-rm ha scritto:Mi permetto solo di dire che a mio modo di vedere “tentare di colpire” è quando un calciatore vuole colpire l’avversario in modo deliberato e chiaro e non ci riesce solo per caso. Ma in una contesa del pallone e, soprattutto, in uno sport di contatto e di contrasti, ogni contrasto allora può essere visto come tentare di colpire l’avversario.

Qui semplicemente ci troviamo di fronte all’antitesi del concetto stesso di VAR per motivi che non sto qui ad analizzare perché poi mi si prende per prevenuto. L’arbitro crede di aver visto una cosa, cioè un contatto, il VAR gli chiede cosa ha visto, risponde contatto, questo non c’è e quindi viene richiamato. Poi inspiegabilmente si auto conferma.


Era quello che cercavo di dire anche io. Tentare di colpire per me è un’altra cosa. Keita cerca di giocare il pallone, non lo prende, ma non ha tentato di colpire l’avversario. Poi il tuffo di Zapata come se un cecchino l’avesse colpito, assolutamente esagerata per il contatto (che non c’è stato), fa propendere ancora di più per la simulazione.
UW54
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1113
Iscritto il: gio giu 21, 2018 9:31 pm
Ha detto grazie: 12 volte
E'stato ringraziato : 28 volte

Re: Atalanta - Sampdoria

Messaggioda Galaxy il lun ott 26, 2020 12:53 pm

Per cercare di capire meglio cosa si intende per “tentare di colpire” ho aperto il regolamento e con la ricerca delle parole ho trovato tutte le parti in cui si cita la parola “tentare”.
Nella voce principale di “calcio di punizione diretto” c’è scritto:
Un calcio di punizione diretto è assegnato se un calciatore commette una delle seguenti infrazioni contro un avversario in un modo considerato dall’arbitro negligente, imprudente o con vigoria sproporzionata:
• caricare
• saltare addosso
• dare o tentare di dare un calcio
• spingere
• colpire o tentare di colpire (compreso con la testa) • effettuare un tackle o un contrasto
• sgambettare o tentare di sgambettare

Mentre, nella guida pratica aia, troviamo che
10. Quali sono gli atti che determinano il gioco pericoloso e come dovranno essere puniti?
Il gioco pericoloso è determinato da quegli atti che, compiuti senza intenzionalità e con poca accortezza possono, a giudizio dell’arbitro, risultare pericolosi per chi li compie o per gli avversari, come ad esempio: calciare o tentare di calciare il pallone con la gamba tesa e sollevata dal terreno in contrasto con l’avversario; effettuare una “sforbiciata” pericolosa per un avversario, abbassare la testa all’altezza del piede di un avversario che sta calciando il pallone.
Il gioco pericoloso, di norma, è punito soltanto con un calcio di punizione indiretto. Non si rende responsabile di gioco pericoloso il portiere che, per impossessarsi o per respingere il pallone, si lancia fra i piedi di un avversario.

Ora tento di dirimere la questione prendendo come esempio tre casistiche: il rigore di Wallace su Strootman, il fallo di Meret su Ronaldo e questa.
La mia interpretazione di quelle righe di regolamento è questa: per dare un calcio ad un avversario si intende effettivamente colpirlo, indipendentemente dal fatto che l’intenzione del difendente fosse di colpire il pallone o meno, mentre per tentare di dare un calcio si intende avere l’effettiva intenzione di colpire l’avversario, a prescindere dal successo o meno della propria azione (per dire, se il famoso calcio di Totti a Balotelli non fosse andato a segno, sarebbe stato ugualmente corretto espellerlo e decretare il calcio di punizione diretto). Pertanto, un intervento di un difendente che mira a prendere il pallone, mancando sia esso sia l’avversario, non va sanzionato ne tatticamente ne disciplinarmente. Il caso di Wallace è proprio questo, quindi in quel caso sarebbe stato corretto ammonire strootman per simulazione e assegnare il calcio di punizione indiretto alla Lazio. Nel secondo caso, invece, ricordando che:
Un calcio di punizione indiretto è assegnato se un calciatore:
• ostacola la progressione di un avversario senza che ci sia contatto fisico
, avrei ritenuto corretta l’assegnazione del calcio di punizione indiretto ed espulsione per DOGSO.
Nel terzo caso, secondo me si è configurata la casistica che ho citato della guida pratica aia: sarebbe stato corretto un calcio di punizione indiretto e giallo per imprudenza.
A mio avviso in nessuno di questi tre casi si è verificato un tentativo di colpire l’avversario. Un esempio di tentativo di colpire l’avversario un po’ meno estremo di quello di Totti, ad esempio, è quello di Nuytinck in un Udinese-Milan di qualche anno fa, dove la sua intenzione era effettivamente quella di colpire l’avversario e si è effettivamente concretizzato il “tentativo”.
Questa è la mia interpretazione del concetto di “tentare” di colpire, ho cercato di analizzare e interpretare il regolamento, se ritenete che sia sbagliato, sarebbe interessante un confronto.
Galaxy
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1228
Iscritto il: dom dic 02, 2018 5:54 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 48 volte
Qualifica: Arbitro

Re: Atalanta - Sampdoria

Messaggioda bracco75 il lun ott 26, 2020 1:29 pm

Galaxy ha scritto:Per cercare di capire meglio cosa si intende per “tentare di colpire” ho aperto il regolamento e con la ricerca delle parole ho trovato tutte le parti in cui si cita la parola “tentare”.
Nella voce principale di “calcio di punizione diretto” c’è scritto:
Un calcio di punizione diretto è assegnato se un calciatore commette una delle seguenti infrazioni contro un avversario in un modo considerato dall’arbitro negligente, imprudente o con vigoria sproporzionata:
• caricare
• saltare addosso
• dare o tentare di dare un calcio
• spingere
• colpire o tentare di colpire (compreso con la testa) • effettuare un tackle o un contrasto
• sgambettare o tentare di sgambettare

Mentre, nella guida pratica aia, troviamo che
10. Quali sono gli atti che determinano il gioco pericoloso e come dovranno essere puniti?
Il gioco pericoloso è determinato da quegli atti che, compiuti senza intenzionalità e con poca accortezza possono, a giudizio dell’arbitro, risultare pericolosi per chi li compie o per gli avversari, come ad esempio: calciare o tentare di calciare il pallone con la gamba tesa e sollevata dal terreno in contrasto con l’avversario; effettuare una “sforbiciata” pericolosa per un avversario, abbassare la testa all’altezza del piede di un avversario che sta calciando il pallone.
Il gioco pericoloso, di norma, è punito soltanto con un calcio di punizione indiretto. Non si rende responsabile di gioco pericoloso il portiere che, per impossessarsi o per respingere il pallone, si lancia fra i piedi di un avversario.

Ora tento di dirimere la questione prendendo come esempio tre casistiche: il rigore di Wallace su Strootman, il fallo di Meret su Ronaldo e questa.
La mia interpretazione di quelle righe di regolamento è questa: per dare un calcio ad un avversario si intende effettivamente colpirlo, indipendentemente dal fatto che l’intenzione del difendente fosse di colpire il pallone o meno, mentre per tentare di dare un calcio si intende avere l’effettiva intenzione di colpire l’avversario, a prescindere dal successo o meno della propria azione (per dire, se il famoso calcio di Totti a Balotelli non fosse andato a segno, sarebbe stato ugualmente corretto espellerlo e decretare il calcio di punizione diretto). Pertanto, un intervento di un difendente che mira a prendere il pallone, mancando sia esso sia l’avversario, non va sanzionato ne tatticamente ne disciplinarmente. Il caso di Wallace è proprio questo, quindi in quel caso sarebbe stato corretto ammonire strootman per simulazione e assegnare il calcio di punizione indiretto alla Lazio. Nel secondo caso, invece, ricordando che:
Un calcio di punizione indiretto è assegnato se un calciatore:
• ostacola la progressione di un avversario senza che ci sia contatto fisico
, avrei ritenuto corretta l’assegnazione del calcio di punizione indiretto ed espulsione per DOGSO.
Nel terzo caso, secondo me si è configurata la casistica che ho citato della guida pratica aia: sarebbe stato corretto un calcio di punizione indiretto e giallo per imprudenza.
A mio avviso in nessuno di questi tre casi si è verificato un tentativo di colpire l’avversario. Un esempio di tentativo di colpire l’avversario un po’ meno estremo di quello di Totti, ad esempio, è quello di Nuytinck in un Udinese-Milan di qualche anno fa, dove la sua intenzione era effettivamente quella di colpire l’avversario e si è effettivamente concretizzato il “tentativo”.
Questa è la mia interpretazione del concetto di “tentare” di colpire, ho cercato di analizzare e interpretare il regolamento, se ritenete che sia sbagliato, sarebbe interessante un confronto.

perfetto
Non è che ho paura di morire. Solo che non voglio esserci quando accadrà. W. Allen
Avatar utente
bracco75
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 5431
Iscritto il: mar feb 02, 2010 12:34 pm
Località: Bari
Ha detto grazie: 404 volte
E'stato ringraziato : 600 volte

Re: Atalanta - Sampdoria

Messaggioda BlueLord il lun ott 26, 2020 5:29 pm



Secondo quanto riporta Luca Marelli in questa video analisi, spifferi dalla commissione CAN vorrebbero il primo rigore per fallo di mano come errato, non da concedere e sul secondo il VAR non sarebbe dovuto intervenire perché "non c'è evidenza che non ci sia contatto" (dunque c'avrebbe ragione Calvarese).
Quindi un doppio errore da parte del VAR Banti nelle due situazioni cruciali.
Molto interessante la prima valutazione, che mi pare un cambiamento radicale rispetto a tutti i falli di mano che si chiamavano la scorsa stagione. Io personalmente ritengo che per chiunque, di fronte a quella mano così larga, sarebbe stato difficile stringere i denti e non chiamare alla revisione, ma se queste sono le nuove disposizioni...
Avatar utente
BlueLord
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 25267
Iscritto il: dom dic 21, 2008 11:04 am
Località: Campania
Ha detto grazie: 3153 volte
E'stato ringraziato : 1226 volte

Re: Atalanta - Sampdoria

Messaggioda UW54 il lun ott 26, 2020 5:58 pm

Secondo me si sta iniziando a filosofeggiare troppo con il VAR. Lo stesso Marelli dice che, riguardo Lazio-Bologna, se Irrati vede il contatto sicuramente annulla il gol e fischia fallo. La mia domanda è: se c’è questa sicurezza perché il VAR non dovrebbe intervenire qualora la valutazione soggettiva sia sicuramente sbagliata?
Per quanto riguarda quest’episodio sono un po’ perplesso se per la commissione siamo arrivati al punto CONTATTO —> VAR NON INTERVIENE.
UW54
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1113
Iscritto il: gio giu 21, 2018 9:31 pm
Ha detto grazie: 12 volte
E'stato ringraziato : 28 volte

Re: Atalanta - Sampdoria

Messaggioda andre-rm il lun ott 26, 2020 6:20 pm

Speriamo che si copra Marelli con tutti sti spifferi... fa freddo!
andre-rm
 
Messaggi: 388
Iscritto il: lun giu 09, 2008 11:09 am
Ha detto grazie: 15 volte
E'stato ringraziato : 28 volte

PrecedenteProssimo


{ SIMILAR_TOPICS }

Atalanta - Genoa Forum: Casistica Autore: Sognatoreadri Risposte: 23
Sampdoria-Udinese Forum: Casistica Autore: Odoacre85 Risposte: 4
Atalanta Cagliari Forum: Casistica Autore: magodamore Risposte: 13
Spezia-Sampdoria Forum: Casistica Autore: Odoacre85 Risposte: 10
Benevento-Atalanta Forum: Casistica Autore: cicciopasticcio Risposte: 12

Torna a Casistica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti

cron