Segnalazione/non segnalazione: caso limite fuorigioco

questa sezione è per tutti quelli che in campo, invece di fischiare, sventolano una bandierina :)

Re: Segnalazione/non segnalazione: caso limite fuorigioco

Messaggioda john wayne il mar ott 25, 2011 3:35 pm

boglia18 ha scritto:
john wayne ha scritto:il punto è che nell'azione la distanza non era proprio minima...l'anticipo è stato largo e netto,è stato il controllo del pallone protrattosi per qualche secondo (il difensore si è guardato intorno, ha portato leggermente avanti il pallone e poi si è preparato a rilanciarlo) che ha permesso all'attaccante di tornare indietro e provare il recupero, senza peraltro riuscirci...


probabilmente non hai descritto bene la situazione, altrimenti non riesco a capire come l'OA possa parlare di caso limite: il difensore controlla la palla, non è disturbato dall'attaccante che solo dopo il controllo torna a pressare => inizia una nuova azione e non è più in posizione di fuorigioco...


Provo a rispiegare meglio:
difensore anticipa attaccante intervenendo di petto su un pallone alto;a causa del controllo di petto, il pallone va in avanti un paio di metri,il difensore si muove in avanti per recuperare lo spazio e rilanciare,nel mentre l'attaccante ritorna verso il pallone di corsa cercando di ostacolare il rinvio e arriva quasi in contemporanea (sarà arrivato uno max due secondi dopo) senza però creare disturbo al lancio e al difensore.
Penso adesso sia più chiara!
Lei sarà pure nel giusto ma fondamentalmente...io me ne sbatto,me ne sono sbattuto sempre!
Avatar utente
john wayne
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: mar giu 24, 2008 2:21 pm
Ha detto grazie: 1 volta
E'stato ringraziato : 6 volte

Precedente


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Assistenti arbitrali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite