Calci e pugni all’arbitro per un cambio ritardato: 2 anni e

Documentiamo qui tutti i casi di aggresioni agli arbitri di cui veniamo a conoscenza, perchè non passino inosservati.

Calci e pugni all’arbitro per un cambio ritardato: 2 anni e

Messaggioda schiri il lun feb 11, 2019 9:15 am

squalificato per 2 anni e 3 mesi il calciatore che ha aggredito a calci e pugni l’arbitro colpevole di aver ritardato di pochi secondo il cambio durante una gara valevole per il campionato di Prima Categoria campana tra la Boys Pianurese e la Real Grumese, disputatasi sabato 10 novembre alle ore 16 allo stadio “Simpatia” di Pianura.

Così come anticipato da VocediNapoli.it domenica scorsa, il calciatore Salvatore Molrando, numero 10 della squadra ospite, si è scagliato contro il direttore di gara Giovanni Nesi, della sezione AIA di Ercolano, al 44′ del primo tempo a gara già compromessa: la Boys Pianurese vinceva 4-0. L’atleta, 30 anni, così come ricostruito dal giudice sportivo grazie al referto dell’arbitro, “al minuto 44 del primo tempo alla notifica del provvedimento di espulsione, si scagliava contro il direttore di gara colpendolo con uno schiaffo al volto, un pugno al collo e diversi calci alle gambe; il direttore di gara, allontanatosi dal suddetto calciatore, continuava ad essere colpito dallo stesso con calci, tanto da essere necessario l’intervento dei compagni per placarlo. Provvidenziale l’intervento dei dirigenti della società della Boys Pianurese, sopraggiunti a soccorrere il malcapitato fischietto, poi costretto «a sospendere definitivamente la gara, anche in considerazione dell’assenza della forza pubblica, ed a recarsi presso il pronto soccorso dell’ospedale San Paolo di Napoli per le cure del casa”.



Salvatore Morlando è stato squalificato fino al 15 marzo 2021 mentre alla sua società, la Real Grumese, è stata assegnata la sconfitta a tavolino con il punteggio di 3-0 per la Boys Pianurese.

Il giovane arbitro Giovanni Nesi è stato ricevuto dal primo cittadino di Ercolano Ciro Buonajuto che commenta: “A lui e al presidente dell’Associazione Italiana Arbitri sezione di Ercolano Sezione AIA di Ercolano “Amedeo Kellner”, Giuseppe De Luca, ho voluto esprimere la solidarietà di tutta la parte sana della città e degli sportivi.
Quello che è avvenuto domenica scorsa non ha niente a che vedere con lo sport. Mi auguro che vengano adottati provvedimenti seri, anche estremi come la squalifica a vita, per i responsabili di un’aggressione che poteva avere effetti ben più gravi per un ragazzo che, come tante centinaia in Italia, fa l’arbitro per passione. Lo sport deve essere un veicolo di valori positivi ed è doveroso che a tutti i livelli si intervenga per stroncare sul nascere qualsiasi segnale di violenza”.
schiri
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1534
Iscritto il: sab gen 07, 2012 10:20 pm
Ha detto grazie: 119 volte
E'stato ringraziato : 12 volte
Sezione di: Acireale
Qualifica: Arbitro
Categoria: Promozione

Re: Calci e pugni all’arbitro per un cambio ritardato: 2 ann

Messaggioda cammello il lun feb 11, 2019 9:32 am

2 anni e 3 mesi? vergogna
cammello
 
Messaggi: 131
Iscritto il: dom giu 30, 2013 3:33 pm
Ha detto grazie: 1 volta
E'stato ringraziato : 12 volte
Qualifica: Osservatore
Categoria: Serie A



{ SIMILAR_TOPICS }


Regole del forum
Questa sezione serve a documentare, attraverso articoli di giornale, comunicati del giudice sportivo, o testimonianze dirette, casi di violenza subita dagli arbitri.

I commenti in questo forum devono avere sempre e comunque rispetto di tutti e in particolar modo degli Organi di Giustizia Sportiva.
Le sanzioni e le squalifiche vengono comminate attraverso precisi regolamenti.

Sono quindi vietati commenti che giudichino l'entità della squalifica/sanzione adottata dai Giudici Sportivi.

Ogni commento che non rispetti queste disposizioni sarà cancellato.

Torna a NO alla violenza!

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite