regola per intervento sulla palla e poi sull'avversario

I dubbi sul regolamento e il galateo dell'arbitro sui campi da gioco

regola per intervento sulla palla e poi sull'avversario

Messaggioda tulkas85 il gio mar 02, 2017 4:25 pm

Salve,
chiedo a voi esperti di indicarmi la pagina del regolamento dove viene specificata questa regola che disciplina la casistica avvenuta nelle due ultime partite di coppa italia, ovvero l'intervento di Reina su Cuadrado e quello di Allison e Keita.

Io so che se un giocatore interviene prima sulla palla e poi travolge l'avversario, ma la palla resterebbe giocabile dall'avversario se non ci fosse stato il contatto, allora in questo caso è comunque fallo.

Tuttavia spinto dal susseguirsi di opinioni contrastanti ho deciso di documentarmi, ma purtroppo non ho trovato nulla in merito sul regolamento ufficiale aia-figc

Mi sapete indicare dove è scritta questa norma ?
grazie
tulkas85
 
Messaggi: 7
Iscritto il: gio mar 02, 2017 12:27 am
Ha detto grazie: 2 volte
E'stato ringraziato : 0 volte

Re: regola per intervento sulla palla e poi sull'avversario

Messaggioda divisarossa il gio mar 02, 2017 5:43 pm

tulkas85 ha scritto:Salve,
chiedo a voi esperti di indicarmi la pagina del regolamento dove viene specificata questa regola che disciplina la casistica avvenuta nelle due ultime partite di coppa italia, ovvero l'intervento di Reina su Cuadrado e quello di Allison e Keita.

Io so che se un giocatore interviene prima sulla palla e poi travolge l'avversario, ma la palla resterebbe giocabile dall'avversario se non ci fosse stato il contatto, allora in questo caso è comunque fallo.

Tuttavia spinto dal susseguirsi di opinioni contrastanti ho deciso di documentarmi, ma purtroppo non ho trovato nulla in merito sul regolamento ufficiale aia-figc

Mi sapete indicare dove è scritta questa norma ?
grazie


L'arbitro valuta se un intervento è commesso con Negligenza, Imprudenza o Vigoria Sproporzionata.
Tutto qui. Se c'è un fallo, un calcio/sgambetto etc., non importa dove sta il pallone.
Poi è chiaro che ci sono dei modus operandi per cui certi interventi in cui si vede il pallone nettamente spostato si cerca di "premiare" l'intervento del difendente.

Questo fatto di "aver toccato il pallone" non è un liberi tutti, sia ben chiara questa cosa. Se prendi il pallone ma entri con una foga eccessiva è comunque fallo.

Tutto ciò per ribadire che sta all'arbitro valutare l'intensità e la correttezza del tackle
divisarossa
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4184
Iscritto il: mer giu 09, 2010 8:37 pm
Ha detto grazie: 5 volte
E'stato ringraziato : 278 volte

Re: regola per intervento sulla palla e poi sull'avversario

Messaggioda gad il gio mar 02, 2017 7:32 pm

Tuttavia spinto dal susseguirsi di opinioni contrastanti ho deciso di documentarmi, ma purtroppo non ho trovato nulla in merito sul regolamento ufficiale aia-figc

Bravo. :clap: :ok
Il regolamento non è scritto negli stessi termini che si usano "colloquialmente" tra sportivi e spesso categorizza le diverse situazioni con parametri che per un addetto ai lavori sono di difficile comprensione.

Nel caso specifico non è possibile citarti regole precise, ma l'intervento del collega che mi ha preceduto è stato molto chiaro nell'indicare cosa si intenda con fallo (ovvero ciò che un arbtiro è chiamato a fischiare).
Per vedere poi opinioni arbitrali in merito alla questione più "pratiche" relative ai casi in questione consgilio la lettura di questa discussione viewtopic.php?f=3&t=17792&start=70
Un cartellino rosso è come l'esplosione di una bomba;il giallo l'accensione di un timer. In un caso abbiamo offerto al pubblico quindici secondi di sorpresa; nell'altro quindici minuti di suspence. -A. Hitchcok-
Avatar utente
gad
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2410
Iscritto il: lun mag 09, 2011 7:56 pm
Ha detto grazie: 67 volte
E'stato ringraziato : 233 volte

Re: regola per intervento sulla palla e poi sull'avversario

Messaggioda tulkas85 il ven mar 03, 2017 11:02 am

certo che però sarebbe una regola facile e comprensibile da scrivere, e toglierebbe spazio a qualsiasi polemica. Con più regole chiare e soprattutto scritte si ridurrebbe di molto la discrezionalità dell'arbirtro sugli episodi, in favore di una maggiore omogeneità tra gare differenti.

Questo fatto di "aver toccato il pallone" non è un liberi tutti, sia ben chiara questa cosa. Se prendi il pallone ma entri con una foga eccessiva è comunque fallo.

In termini di foga eccessiva come si inquadra un tackle o una uscita bassa del portiere? In entrambi i casi è altamente improbabile che non si finisca per travolgere l'avversario. Leggendo la regola allora tutti questi interventi sarebbero punibili, ed invece, specialmente quando in area il difensore tocca la palla non si da mai rigore. Per i portieri invece sembra esserci un altro metro di valutazione a quanto vedo.

Infine, io sono del parere che ogni domenica ci dovrebbe essere un rappresentante dell'AIA in tv a dare eventuali spiegazioni tecniche sugli episodi, e portare la versione degli arbitri. Nel caso di Juve Napoli ad esempio non possiamo sapere se Valeri abbia visto realmente il contatto con la palla di Reina o meno. Per cui non sappiamo se ha applicato questa famosa "linea guida"(non più regola) della "piena disponibilità" oppure semplicemente ha visto solo Reina travolgere Cuadrado.
tulkas85
 
Messaggi: 7
Iscritto il: gio mar 02, 2017 12:27 am
Ha detto grazie: 2 volte
E'stato ringraziato : 0 volte

Re: regola per intervento sulla palla e poi sull'avversario

Messaggioda divisarossa il ven mar 03, 2017 12:32 pm

tulkas85 ha scritto:certo che però sarebbe una regola facile e comprensibile da scrivere, e toglierebbe spazio a qualsiasi polemica. Con più regole chiare e soprattutto scritte si ridurrebbe di molto la discrezionalità dell'arbirtro sugli episodi, in favore di una maggiore omogeneità tra gare differenti.

Questo fatto di "aver toccato il pallone" non è un liberi tutti, sia ben chiara questa cosa. Se prendi il pallone ma entri con una foga eccessiva è comunque fallo.

In termini di foga eccessiva come si inquadra un tackle o una uscita bassa del portiere? In entrambi i casi è altamente improbabile che non si finisca per travolgere l'avversario. Leggendo la regola allora tutti questi interventi sarebbero punibili, ed invece, specialmente quando in area il difensore tocca la palla non si da mai rigore. Per i portieri invece sembra esserci un altro metro di valutazione a quanto vedo.

Infine, io sono del parere che ogni domenica ci dovrebbe essere un rappresentante dell'AIA in tv a dare eventuali spiegazioni tecniche sugli episodi, e portare la versione degli arbitri. Nel caso di Juve Napoli ad esempio non possiamo sapere se Valeri abbia visto realmente il contatto con la palla di Reina o meno. Per cui non sappiamo se ha applicato questa famosa "linea guida"(non più regola) della "piena disponibilità" oppure semplicemente ha visto solo Reina travolgere Cuadrado.


tante volte vediamo il pallone andare via ma solo al replay ci accorgiamo che nell'entrare in scivolata il difensore ha colpito prima la gamba dell'attaccante. Cosa che Live può ingannare.

Guarda che la regola è semplice, parla di tipologia di intervento per il quale bisogna fischiare (negligenza imprudenza e vigoria sproporzionata). Quindi se ANCHE colpendo il pallone tu entri così devi essere punito.
La difficoltà è valutarlo. Ma è soggettivo ovviamente.

Poi se ci pensi, un fallo una infrazione etc. etc può essere fischiata di norma anche senza il pallone (pensa a spinte, pugni, trattenute etc. etc. Quindi la piena disponibilità è un concetto che non vale sempre, ma è un parametro "pratico" in più per valutare se punire l'intervento oppure no.

Il portiere non ha uno status particolare solo perchè è il portiere (tranne i casi in cui viene caricato irregolarmente), anzi ha pure un vantaggio in piu in area rispetto ad un difensore, potendo usare le mani.

Quindi perchè se esce a valanga, come reina, deve essere premiato se anzichè colpire nettamente in anticipo il pallone, lo sfiora soltanto?

se con la stessa dinamica lui arriva cosi, smanaccia chiaramente via il pallone, oppure lo blocca saldamente, è difficile che un arbitro punisca poi il fatto che poi travolta l'avversario, perchè verrebbe "premiata" la genuinità dell'intervento.

Ho parlato, ovviamente, terra terra, al di là del regolamento. parlando di "prassi" consolidata piuttosto che di regolamento alla mano.
divisarossa
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4184
Iscritto il: mer giu 09, 2010 8:37 pm
Ha detto grazie: 5 volte
E'stato ringraziato : 278 volte

Re: regola per intervento sulla palla e poi sull'avversario

Messaggioda gadamer il ven mar 03, 2017 1:03 pm

Riflessione che dalla fattispecie in oggetto si estende al modo di normare, alla lettera per intenderci. Cercherei di evitare l'impossibile vale a dire un'elencazione puntuale. Un solo esempio: il termine contatto ricorrente plurimo. Come diavolo sarebbe possibile graduarne in una casistica la punibilità? Quindi che resti al ddg il potere/dovere di giudicare quando è come intervenire. L'ossessione utopica dell'uniformità è nemica prima della figura arbitrale intesa come persona responsabile quindi libera mentalmente, che vada oltre una funzione di notaio con telecamera incorporata.
Giacqui con due signore: Vittoria e Sconfitta. Entrambe fingevano.
La prova più evidente che esistono altre forme di vita intelligenti nell'universo è che nessuna di esse ha mai provato a contattarmi.(Watterson)
gadamer
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1167
Iscritto il: dom mar 25, 2012 12:33 pm
Ha detto grazie: 21 volte
E'stato ringraziato : 172 volte

Re: regola per intervento sulla palla e poi sull'avversario

Messaggioda tulkas85 il ven mar 03, 2017 1:31 pm

nel caso specifico è appurato che Reina non entra con foga eccessiva, altrimenti le uscite basse sarebbero TUTTE punibili a prescindere.
Per cui quando l'arbitro fischia non si attiene a questa regola :
Codice: Seleziona tutto
L'arbitro valuta se un intervento è commesso con Negligenza, Imprudenza o Vigoria Sproporzionata


Tuttavia a questo punto, ricapitolando quanto mi avete detto, è discrezionalità dell'arbitro stabilire se l'intervento è falloso o meno, e pare che lo decida in base a quanto la palla viene allontanata dall'avversario. E questa è una linea guida data durante gli incontri con i responsabili dell'AIA.
tulkas85
 
Messaggi: 7
Iscritto il: gio mar 02, 2017 12:27 am
Ha detto grazie: 2 volte
E'stato ringraziato : 0 volte

Re: regola per intervento sulla palla e poi sull'avversario

Messaggioda divisarossa il ven mar 03, 2017 2:15 pm

tulkas85 ha scritto:nel caso specifico è appurato che Reina non entra con foga eccessiva, altrimenti le uscite basse sarebbero TUTTE punibili a prescindere.
Per cui quando l'arbitro fischia non si attiene a questa regola :
Codice: Seleziona tutto
L'arbitro valuta se un intervento è commesso con Negligenza, Imprudenza o Vigoria Sproporzionata


Tuttavia a questo punto, ricapitolando quanto mi avete detto, è discrezionalità dell'arbitro stabilire se l'intervento è falloso o meno, e pare che lo decida in base a quanto la palla viene allontanata dall'avversario. E questa è una linea guida data durante gli incontri con i responsabili dell'AIA.


ovvio che sia a discrezionalità dell'arbitro fischiare o meno. Non si potrebbe fare altrimenti :ok

Non può esserci un bianco o un nero, perchè ogni intervento è differente dall'altro. Non esistono due falli (o due entrate pulite) uguali
divisarossa
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4184
Iscritto il: mer giu 09, 2010 8:37 pm
Ha detto grazie: 5 volte
E'stato ringraziato : 278 volte

Re: regola per intervento sulla palla e poi sull'avversario

Messaggioda gad il ven mar 03, 2017 4:11 pm

er cui quando l'arbitro fischia non si attiene a questa regola :

ovvio che sia a discrezionalità dell'arbitro fischiare o meno. Non si potrebbe fare altrimenti :ok
Non può esserci un bianco o un nero, perchè ogni intervento è differente dall'altro.

Faccio inoltre presente che l'arbitro ha uno strumento di base per decidere cosa sia fallo e cosa no, cosa punibile e cosa no. Poi arbitrando si fa un'esperienza in base alla quale "aggiusta" la percezione del fallo in funzione della categoria, del tipo di gioco messo in atto dalle squadre, della velocità del gioco stesso, delle condizioni del campo, del contesto della gara, del risultato,ecc,ecc... nel momento in cui un'arbitro fischia un fallo tiene conto di tutte queste cose e imposta un metro di direzione della gara che deve mantenere con coerenza per tutta la gara ed applicare da entrambe le parti. La stessa imparzialità di interpretazione viene mantenuta inoltre anche su campi diversi perchè tutti gli arbitri dai giovanissimi alla serie A sono addestrati ad avere una univoca interpretazione della regola scritta in modo tale che chi arbitra Juve-Napoli fischi il più possibile identico a chi nello stesso momento sta arbitrando Atalanta-Inter ma anche nelleo stesso modo di chi sta arbitrando Real Paesello- Atletico Vattelapesca.
E questa è una linea guida data durante gli incontri con i responsabili dell'AIA

Questo è l'esempio di quanto detto sopra. Cioè c'è una regola che dice cosa sia un fallo e poi l'AIA da delle linee di massima che servono sia ad aiutare l'arbitro a capire dove sta un fallo e dove non c'è; sia a far valutare a tutti la stessa cosa.E più che dal fatto falloso in se l'aiuto arriva da tutta una serie di segni "indiretti" come la lontananza del pallone che possono aiutare l'arbitro a dirimere una situazione, ma non sono da soli indice di fallo.
Un cartellino rosso è come l'esplosione di una bomba;il giallo l'accensione di un timer. In un caso abbiamo offerto al pubblico quindici secondi di sorpresa; nell'altro quindici minuti di suspence. -A. Hitchcok-
Avatar utente
gad
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2410
Iscritto il: lun mag 09, 2011 7:56 pm
Ha detto grazie: 67 volte
E'stato ringraziato : 233 volte

Re: regola per intervento sulla palla e poi sull'avversario

Messaggioda psycobeast il ven mar 03, 2017 4:15 pm

Se parli di serie A è semplice: se è contro la juve è sempre rigore, per le altre squadre vale quanto hanno detto i colleghi sopra :lol:
psycobeast
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1255
Iscritto il: lun mag 14, 2012 10:06 pm
Ha detto grazie: 10 volte
E'stato ringraziato : 45 volte
Qualifica: Arbitro calcio a 5

Prossimo


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Regolamento del gioco del calcio e disposizioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti