Protocollo d'applicazione delle espulsioni temporanee (IFAB)

I dubbi sul regolamento e il galateo dell'arbitro sui campi da gioco

Protocollo d'applicazione delle espulsioni temporanee (IFAB)

Messaggioda M1313 il sab mag 06, 2017 12:06 pm

Dal momento che la Federazione inglese intende iniziare il periodo di prova delle cosiddette 'sin bins', le espulsioni temporanee, già dalla prossima stagione (nelle leghe inferiori), penso sia opportuno pubblicare il protocollo di funzionamento di questi nuovi provvedimenti, per come deciso dall'IFAB (link al PDF sul loro sito).

SISTEMI AMMESSI.
L'IFAB definisce due sistemi, detti Sistema A e Sistema B, per mezzo dei quali amministrare le espulsioni a tempo:
  • il primo, il Sistema A, prevede un'espulsione temporanea per tutte le scorrettezze da ammonizione; in questo caso, un calciatore che riceve un secondo giallo dovrà a tutti gli effetti scontare un secondo periodo di allontanamento, al termine del quale potrà essere sostituito da un calciatore di riserva (la ratio è che la squadra è già stata punita abbastanza dall'aver dovuto giocare per due periodi di allontanamento senza quel calciatore);
  • il secondo, il Sistema B, prevede un allontanamento temporaneo per alcune, ma non tutte, le scorrettezze da ammonizione; in questo caso, valgono le regole secondo cui:
    • un calciatore che era stato temporaneamente espulso, e poi riceve un cartellino giallo, continua a giocare;
    • un calciatore che riceve un cartellino giallo, e poi è espulso temporaneamente, può continuare a giocare al termine del periodo di allontanamento;
    • un calciatore che riceve due espulsioni temporanee servirà entrambi i periodi e poi, al termine del secondo periodo, potrà essere sostituito da un calciatore di riserva;
    • un calciatore che riceve due cartellini gialli sarà espulso definitivamente, e non potrà essere sostituito.
Il sistema adottato dalla FA inglese è ovviamente il Sistema B, con la lista delle scorrettezze da espulsione temporanea ristretta alle sole proteste (l'IFAB in generale suggerisce, qualora si voglia usare il Sistema B, di implementarlo per tutta una serie di scorrettezze, quali la simulazione, il distrarre verbalmente un avversario durante una ripresa di gioco, le proteste, l'interrompere una promettente azione d'attacco avversaria a mezzo di trattenuta, spinta o fallo di mano, finta irregolare su un calcio di rigore, ecc.).

DISPOSIZIONI COMUNI A ENTRAMBI I SISTEMI.
Chi può essere espulso temporaneamente?
Solo i calciatori titolari; le espulsioni temporanee non si applicano alle scorrettezze commesse dai calciatori di riserva o sostituiti, o dai dirigenti delle squadre.

Come segnalerà l'arbitro un'espulsione temporanea?
Dopo aver estratto il cartellino giallo, l'arbitro indicherà con entrambe le braccia l'area di espulsione temporanea (solitamente l'area tecnica del calciatore colpevole).

Sul periodo di espulsione temporanea.
La durata dell'espulsione temporanea è la stessa per tutte le infrazioni, ed è fissata in un lasso di tempo compreso fra il 10% ed il 15% della durata totale della gara (es. in Inghilterra sarà di 10 minuti). Questo periodo comincia da quando il gioco riprende dopo che un calciatore è stato espulso temporaneamente, e vengono incluse in questo periodo anche tutte le interruzioni per cui poi il gioco potrà poi essere allungato con un recupero (es. sostituzioni, infortuni, ecc.). Al termine del periodo, il calciatore può rientrare sul terreno di gioco dalla linea laterale, anche a pallone in gioco, previo assenso dell'arbitro. Un calciatore espulso temporaneamente non può essere sostituito prima che il periodo di espulsione temporanea sia terminato, e comunque purché la squadra abbia ancora sostituzioni da poter effettuare. Un calciatore espulso temporaneamente non può lasciare l'area di espulsione temporanea, eccetto che per riscaldarsi in vista del rientro.

La regole della competizione decidono chi coadiuverà il direttore di gara a computare il tempo per un'espulsione temporanea: può essere la responsabilità di un delegato, del quarto ufficiale o di un assistente neutro, oppure ancora di un dirigente di una delle due squadre. In ogni caso, l'arbitro ha la parola finale su quando un calciatore può rientrare o no.

Se un periodo di espulsione temporanea non è completato alla fine del primo tempo (risp. alla fine della gara, alla fine del primo tempo supplementare), il tempo rimanente sarà servito all'inizio del secondo tempo (risp. all'inizio dei tempi supplementari, all'inizio del secondo tempo supplementare). Un calciatore che alla fine dei tempi supplementari sta ancora servendo un periodo di espulsione temporanea è ammesso a prendere parte ai tiri dal punto del calcio di rigore.

Cosa succede se un calciatore espulso temporaneamente commette altre infrazioni?
Qualsiasi altra infrazione che richieda un cartellino, sia giallo che rosso, che sia commessa da un calciatore durante il suo periodo di espulsione temporanea, comporterà l'impossibilità per lui di tornare a prendere parte alla gara, e il reo non potrà essere sostituito.
Avatar utente
M1313
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 996
Iscritto il: gio lug 01, 2010 8:57 am
Ha detto grazie: 93 volte
E'stato ringraziato : 155 volte
Qualifica: Arbitro

Re: Protocollo d'applicazione delle espulsioni temporanee (I

Messaggioda Rado il Figo il ven mag 12, 2017 5:45 pm

Il punto che non mi convince (dopo aver doverosamente ringraziato M1313 per la traduzione) è il "baratto" di 20 minuti di due espulsioni temporanee coll'impossibilità di sostituire il giocatore.
Capisco che sarebbe stato impossibile ponderare tutti i casi possibili, però io avrei impostato il tutto in maniera diversa: cioè massimo un'espulsione temporanea per i cd "cartellini arancione", e poi al secondo giallo vai coll'espulsione in tutt'i casi.

p.s.: ma "to serve" si può tradurre in "scontare"?
Rado il Figo
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1092
Iscritto il: ven giu 10, 2011 10:50 am
Ha detto grazie: 6 volte
E'stato ringraziato : 34 volte

Re: Protocollo d'applicazione delle espulsioni temporanee (I

Messaggioda RSM_Assistant il ven mag 12, 2017 6:32 pm

Rado il Figo ha scritto:......Il punto che non mi convince (dopo aver doverosamente ringraziato M1313 per la traduzione) è il "baratto" di 20 minuti di due espulsioni temporanee coll'impossibilità di sostituire il giocatore......

Quoto totalmente!
Aggiungo che nel C.S.I. le espulsioni temporanee nel calcio a 11 sono state già adottate da diverso tempo e sono segnalate con un cartellino blu.
Nella gestione disciplinare della gara valgono come un giallo per cui si possono verificare i seguenti casi:
1) - giocatore che riceve un cartellino blu: espulsione temporanea;
2) - giocatore con un cartellino blu già ricevuto e successivo cartellino giallo: cartellino rosso come per doppia ammonizione;
3) - giocatore con un cartellino blu già ricevuto e successivo secondo cartellino blu: cartellino rosso come per doppia ammonizione.
Tutto molto più semplice e, a mio avviso, più giusto.
RSM_Assistant
 
Messaggi: 362
Iscritto il: dom mag 06, 2012 4:46 pm
Ha detto grazie: 5 volte
E'stato ringraziato : 62 volte
Qualifica: Assistente
Categoria: Serie A

Re: Protocollo d'applicazione delle espulsioni temporanee (I

Messaggioda Drazen il sab mag 13, 2017 12:56 am

Quindi se una squadra è in 10 per un'espulsione temporanea, basta che perda tempo con calciatori a terra ed intervento dei sanitari. In pratica si aumentano le perdite di tempo.
Drazen
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 594
Iscritto il: dom dic 11, 2011 8:23 pm
Ha detto grazie: 27 volte
E'stato ringraziato : 64 volte

Re: Protocollo d'applicazione delle espulsioni temporanee (I

Messaggioda RSM_Assistant il sab mag 13, 2017 6:33 am

Drazen ha scritto:Quindi se una squadra è in 10 per un'espulsione temporanea, basta che perda tempo con calciatori a terra ed intervento dei sanitari. In pratica si aumentano le perdite di tempo.

In casi come questo basterebbe prevedere il "tempo effettivo" da applicare esclusivamente all'espulsione temporanea, nel senso che il tempo perso per ogni interruzione di gioco (infortunio, sostituzioni, palla in tribuna, ecc.) non concorre al completamento del periodo di espulsione temporanea.
Così facendo non si verificherebbero casi di giocatori moribondi che, con una spruzzatina d'acqua, "miracolosamente" resuscitano correndo più di prima, calciatori sostituiti che "passeggiano" per uscire dal terreno di gioco o palloni che scompaiono e riappaiono dopo un'eternità.
Anche in questo caso sarebbe tutto molto semplice.
RSM_Assistant
 
Messaggi: 362
Iscritto il: dom mag 06, 2012 4:46 pm
Ha detto grazie: 5 volte
E'stato ringraziato : 62 volte
Qualifica: Assistente
Categoria: Serie A

Re: Protocollo d'applicazione delle espulsioni temporanee (I

Messaggioda gadamer il sab mag 13, 2017 8:35 am

Obiezione sensata, quello del tempo effettivo è un tema che prima o poi dovrà trovare spazio. Nel caso vedo una difficoltà operativa. Complicato gestire i tempi in presenza di più giocatori fuori, come succederebbe non poche volte.
Giacqui con due signore: Vittoria e Sconfitta. Entrambe fingevano.
La prova più evidente che esistono altre forme di vita intelligenti nell'universo è che nessuna di esse ha mai provato a contattarmi.(Watterson)
gadamer
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1222
Iscritto il: dom mar 25, 2012 12:33 pm
Ha detto grazie: 22 volte
E'stato ringraziato : 185 volte

Re: Protocollo d'applicazione delle espulsioni temporanee (I

Messaggioda RSM_Assistant il sab mag 13, 2017 5:38 pm

gadamer ha scritto:Obiezione sensata, quello del tempo effettivo è un tema che prima o poi dovrà trovare spazio. Nel caso vedo una difficoltà operativa. Complicato gestire i tempi in presenza di più giocatori fuori, come succederebbe non poche volte.

Ti ringrazio gadamer del "sostegno".
Per quanto riguarda il tempo effettivo mi riferivo esclusivamente alla durata delle espulsioni temporanee giacchè, nel resto della gara, le perdite di tempo si compenserebbero come adesso con il recupero.
Per quel che riguarda la difficoltà operativa, penso che sia un problema marginale poichè il tempo effettivo delle espulsioni temporanee opererebbe nei confronti di tutti gli espulsi temporanei che fossero fuori contemporaneamente, basterebbe ricordarsi solo la fine del periodo per ognuno di loro, circostanza a mio parere superabile con una piccola modifica del taccuino ed un'occhiata in più all'orologio.
In pratica: anche se non come è stata formulata dall'I.F.A.B. l'idea dell'espulsione temporanea a me piace.
RSM_Assistant
 
Messaggi: 362
Iscritto il: dom mag 06, 2012 4:46 pm
Ha detto grazie: 5 volte
E'stato ringraziato : 62 volte
Qualifica: Assistente
Categoria: Serie A



{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Regolamento del gioco del calcio e disposizioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti