Ammonizione per stare davanti al pallone

I dubbi sul regolamento e il galateo dell'arbitro sui campi da gioco

Re: Ammonizione per stare davanti al pallone

Messaggioda Sere_arbitro il gio set 20, 2007 8:11 pm

allora, secondo me la prima volta si richiama, la seconda si ammonisce! ;) non ammonirei mai chi mi chiede la distanza, anche a centrocampo! è un diritto!!!

comunque ragazzi, è poco piacevole leggere le vostre inutili discussioni su argomenti poco attinenti ai post... e poi che immagine diamo di noi a chi legge il nostro forum? non dico più nulla, chi ha orecchie per intendere e coscienza per capire intenda e capisca...
..E se c'è un segreto
è fare tutto come se vedessi solo il sole..
e non qualcosa che non c'è..
Avatar utente
Sere_arbitro
 
Messaggi: 414
Iscritto il: gio set 13, 2007 11:11 am
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 1 volta
Sezione di: Lecce
Qualifica: Arbitro
Categoria: Giovanissimi

Re: Ammonizione per stare davanti al pallone

Messaggioda Daniele il gio set 20, 2007 8:15 pm

Hai ragione Sere ma è veramente fastidioso leggere frecciatine ed affermazioni fatte apposta per insultare altri membri del forum....
Daniele
 

Re: Ammonizione per stare davanti al pallone

Messaggioda ali il gio set 20, 2007 9:12 pm

Io sono dell'opinione che nello spogliatoio bisogna parlare il meno possibile. Bisogna dimostrare in campo quello che si vuole, facendo per esmpio prevenzione. Ai primi episodi si fa un riuchiamo deciso magari stando più vicini al punto di battuta ed invitando il difendente ad allontanarsi immediatamente dal punto di battuto. Poi se vediamo che nonostante il richiamo l'episiodio persiste, allora scatta il provvedimento disciplinare.
ali
 
Messaggi: 487
Iscritto il: gio set 13, 2007 3:18 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 0 volte
Sezione di: San Benedetto del Tronto
Qualifica: Arbitro
Categoria: Prima

Re: Ammonizione per stare davanti al pallone

Messaggioda Daniele il ven set 21, 2007 11:35 am

Questo è esattamente ciò che dicevo io santacruz e per il quale sono stato volgarmente attaccato
Daniele
 

Re: Ammonizione per stare davanti al pallone

Messaggioda pietro1986 il ven set 21, 2007 12:18 pm

secondo me si è frainteso un po tutto...

io credo che è assolutamente vero che la distanza da far rispettare è sempre 9.15
la soluzione è semplice se uno a centrocampo si sta zitto e batte con l'avversario a 5 metri vuol dire che lui ha giudicato che la palla era giocabile, altrimenti se ti kiede la distanza (x chi sa quale motivo) tu la conti, perchè è un suo diritto, l'ammonizione in questo casonon c'entra, perchè lui non ti ha detto che non riesce a battere ma che vuole la sua distanza...fine.

poi x il fatto di quello davanti la palla ecc. la soluzione non è difficile
pietro1986
 

Re: Ammonizione per stare davanti al pallone

Messaggioda Sarlacc il ven set 21, 2007 2:03 pm

Secondo me non state centrando il problema. L'ammonizione al calciatore che "va sul pallone" non è prevista per il semplice fatto che non rispetti la distanza di 9,15 m, ma perchè col suo atteggiamento impedisce agli avversari l'immediata ripresa del gioco. Chi dispone di un calcio di punizione ha il diritto di batterlo subito e l'avversario che glielo impedisce DEVE essere ammonito per questa ragione. La distanza, in questa fase, è secondaria: non è la posizione che conta, ma il movimento. Il calciatore a 50 cm dal pallone che se ne disinteressa e si allontana non fa nulla di male, mentre va ammonito quello a 10 metri che corre verso la palla. Solo nel momento in cui il giocatore che dispone della punizione rinuncia al suo diritto di batterla immediatamente (perchè chiede la distanza, perchè sposta il pallone, perchè chiacchiera col compagno...) ha senso preoccuparsi dei 5, dei 7 o dei 9,15m.

Negli ultimi anni la FIFA si è proposta di combattere l'ostruzionismo e il regolamento è stato sensibilmente inasprito nei confronti di comportamenti di questo tipo. Fare finta di niente in questi casi (o, peggio, ammonire l'attaccante che pretende il rispetto del suo sacrosanto diritto di chiedere la distanza) è uno di quegli atteggiamenti che si mascherano dietro al "buon senso", ma in realtà sono solo pavide e deliberate trasgressioni al regolamento (che non è per niente ambiguo in materia). Tantopiù che non è assolutamente vero che ammonire chi va sulla palla implichi una pioggia di provvedimenti disciplinari: dopo che il primo calciatore è stato seriamente richiamato, il secondo ammonito e il terzo (nei casi di carenza di intelligenza) pure, state certi che sulla palla non andrà più nessuno.
Sarlacc
 
Messaggi: 24
Iscritto il: mer set 12, 2007 3:42 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 0 volte

Re: Ammonizione per stare davanti al pallone

Messaggioda pietro1986 il ven set 21, 2007 5:02 pm

concordo in tutto e per tutto!! :D ;)
pietro1986
 

Re: Ammonizione per stare davanti al pallone

Messaggioda Lucaref il sab ott 20, 2007 7:05 pm

Adesso dico la mia....
Innanzitutto è una questione che, personalmente, ho sollevato più volte, sia in sezione sia nel vecchio forum e penso sia molto interessante.
La distanza giocabile su un calcio di punizione è di 9.15 metri e al fischio del direttore di gara, tutti DOVREBBERO trovarsi alla suddetta distanza. Questo, almeno che uno non abbia la bacchetta magica, non accadrà mai; anche perchè se fischio un contatto due giocatori di squadre avverse devono essere nelle vicinanze.
Dal momento che questo accade ovunque sia nel settore giovanile, che in terza categoria o in serie A è meglio discutere SERENAMENTE e lasciare che ognuno dica la sua.

Io distinguo tre casi:
Nel caso in cui il giocatore si avvicina volontariamente al punto di battuta al solo scopo di ritardare o ostacolare lo svolgimento del gioco, si gioca con la prevenzione: lo chiamo per numero e con immediatezza gli dico di venire indietro. Richiamo la prima, passi la seconda, alla terza scatta il giallo.

Se un giocatore sta volontariamente a 5 metri, non è a distanza regolamentare e quindi: se il giocatore che deve battere lo fa subito e il gioco continua, si lascia proseguire; se il giocatore richiede la distanza è un suo pieno diritto: si chiama a voce il difendente imponendogli di indietreggiare di altri 4,15 metri; se il giocatore batte e il difendente a 5 metri alza la gamba e intercetta il calcio di punizione: ripetizione dello stesso e ammonizione del difendente.

Se un giocatore è di schiena, si sta allontanando dal punto di battuta e il pallone calciato impatta sulla sua schiena (a distanza non regolamentare) si lascia giocare perchè personalmente non vedo la volontarietà (che la cosa che puniamo principalmente) di ostacolare o ritardare la ripresa del gioco.

Aggiungo che i giocatori sanno che la distanza è di 9.15 e non di 4, 5 o 6 e sanno che un giocatore deve essere libero di giocare il pallone immediatamente SENZA CHE NESSUNO lo ostacoli. Nello spogliatoio io non sono tenuto ad illustrare il regolamento, se un giocatore cortesemente mi fa una domanda rispondo, ma queste cose le sanno bene (...e se non le sanno CICCIA).
Il saggio non dice tutto quello che pensa. Ma pensa tutto quello dice. Aristotele
Avatar utente
Lucaref
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2563
Iscritto il: ven set 14, 2007 7:33 pm
Ha detto grazie: 1748 volte
E'stato ringraziato : 5 volte
Qualifica: Osservatore

Re: Ammonizione per stare davanti al pallone

Messaggioda Silvio il sab ott 20, 2007 8:22 pm

Se il giocatore si mette davanti e viene colpito è giallo se no lasciate correre.
Silvio
 
Messaggi: 94
Iscritto il: mer set 12, 2007 7:18 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 0 volte

Precedente


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Regolamento del gioco del calcio e disposizioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite