Pagina 3 di 3

Re: Irrati, Crispo e Finzi nominati internazionali

MessaggioInviato: mer dic 14, 2016 9:54 am
da Zantaf
Se volete sapere la reale portata della qualità dei nostri internazionali, potete andare a http://www.transfermarkt.it/ e fare una ricerca sulla loro attività all'estero. Sarete sorpresi. Se un arbitro resta nella categoria d'ingresso per tutto il tempo nel quale c'è restato Damato, per esempio, vuol dire che hai qualcosa che non funziona a quei livelli. Per carità, puoi essere bravissimo in patria ma dirigere gare all'estero è tutta un'altra cosa, almeno per le federazioni importanti come la nostra che dovrebbero assicurare standard elevatissimi per il campionato che abbiamo.
Per ciò che riguarda la nomina di Valentina Finzi vi invito di andare a vedere una sua gara quando vi capiterà: resterete sorpresi dalla qualità tecnica e dal senso tattico che la caratterizza.

Re: Irrati, Crispo e Finzi nominati internazionali

MessaggioInviato: mer dic 14, 2016 6:10 pm
da BlueLord
Una precisazione sul rimanere nella categoria di immissione quando si diventa internazionali: non è detto che questo dipenda esclusivamente dalle prestazioni del diretto interessato, a volte ci sono anche scelte da fare. Puoi essere bravo ma ci può essere uno più bravo di te, e poi c'è l'età.
Non si possono promuovere tutti, e qualcuno potrebbe essere destinato a rimanere nelle categorie "inferiori" non esclusivamente per sue "colpe": concordo che sarebbe l'optimum se accadesse solo con i neo immessi ad inizio carriera, in modo poi da ruotare e salire, per poi lasciare quello spazio ad ulteriori neo immessi, tuttavia non sempre è possibile.
Prendiamo l'età di Damato quando fu nominato internazionale: 37 anni e mezzo, all'epoca, era quasi il limite. Con lui, Orsato fu nominato internazionale, il quale aveva (e ha ancora, ovviamente) 3 anni di meno. Questo si è ben visto a livello internazionale al di là dei valori realmente mostrati su cui poi si può discutere.
Quanto tu dici, invece, è molto verosimilmente accaduto con Guida, che nominato internazionale giovanissimo per gli standard italiani (assieme a Massa), non è riuscito in questi ultimi anni a convincere la commissione UEFA, con annessi europei under 19 un anno fa che avrebbero potuto fare da trampolino di lancio.
Insomma, per chiudere direi che secondo me non è obbligatorio che tutti quelli nominati internazionali salgano di categoria, ci sarà sempre qualcuno che rimarrà nelle categorie inferiori, ma ci potranno essere motivazioni differenti.
Vediamo ora cosa accadrà con Irrati: praticamente diventa internazionale alla stessa età di Damato, considerando i 7 anni di differenza, e la nomina del pugliese giusto 7 anni fa.

Re: Irrati, Crispo e Finzi nominati internazionali

MessaggioInviato: ven dic 16, 2016 8:51 am
da Salt
Derogando Rizzoli senza alcun senso si perde Damato a giugno, si "occupano" posti in Europa, e non si permette agli altri di crescere. Dopo l' esclusione ufficiale dalla lista dei Mondiali 2018, la deroga a Rizzoli non ha nessun senso se non economico, e diciamo che non è bello. Rizzoli perderà la qualifica a Gennaio 2018, insieme a Tagliavento, e usciranno entrambi a Giugno 2018. Così non si va da nessuna parte.

Re: Irrati, Crispo e Finzi nominati internazionali

MessaggioInviato: ven dic 16, 2016 8:59 am
da BlueLord
Se dovessero uscire in due l'anno prossimo: Tagliavento e Rizzoli, oltre a Di Bello chi sarebbe a quel punto il secondo nome da poter immettere, stando così le cose?
Non è costume dell'AIA lasciare spazi vuoti, secondo me i primi candidati dopo il brindisino potrebbero essere Mariani e Fabbri, ma per loro, guardando le designazioni, ce ne vorrà ancora di tempo... cos si può fare in un anno? Comunque a questo punto relativamente a Di Bello, sarei quasi portato a pensare che possa essere promosso a prescindere, per mancanza di alternative. Il designatore ora gli sta alzando il livello delle designazioni, proprio per questo. E neanche questo è bello, non c'è una concorrenza...

Re: Irrati, Crispi, Finzi, Bottalico,Pavone nuovi internazio

MessaggioInviato: dom gen 01, 2017 11:50 am
da BlueLord
Ultima categoria che mancava: per il Beach Soccer, subentrano Alfredo Pavone (1982) e Saverio Bottalico (1981). Vengono ritirati dalle liste: Manolo Picchio e Alfredo Balconi.

Re: Irrati, Crispo e Finzi nominati internazionali

MessaggioInviato: ven gen 06, 2017 10:48 pm
da arbitro_vero
Salt ha scritto:Derogando Rizzoli senza alcun senso si perde Damato a giugno, si "occupano" posti in Europa, e non si permette agli altri di crescere. Dopo l' esclusione ufficiale dalla lista dei Mondiali 2018, la deroga a Rizzoli non ha nessun senso se non economico, e diciamo che non è bello. Rizzoli perderà la qualifica a Gennaio 2018, insieme a Tagliavento, e usciranno entrambi a Giugno 2018. Così non si va da nessuna parte.


Scusate ma perchè si parla di deroga per Rizzoli ? Rizzoli la deroga (dall' AIA) l'avrà l'anno prossimo non quest'anno. Come con ogni probabilità l'avrà Damato.
Anche perchè non mi dite che ci sono 4 arbitri dalla B pronti a fare la A.
Ce ne sono appena appena due...forse.

Se si intende una deroga UEFA/FIFA.......dipende dall' Italia ? Non credo (da un italiano forse si.... :) ). E se hanno dato una deroga a Rizzoli, è funzionale ai mondiali 2018, altrimenti non aveva senso.

Evidentemente LUI pensa che Rizzoli sia comunque il miglior arbitro italiano

Re: Irrati, Crispi, Finzi, Bottalico,Pavone nuovi internazio

MessaggioInviato: sab gen 07, 2017 11:09 am
da FDalo
Io penso che Damato a Giugno verrà dimesso,con Rizzoli che si trova in una situazione completamente misteriosa,in quanto è stato derogato,ma scomparendo dalla lista dei preselezionati ai Mondiali 2018...Quest'anno penso che verranno dimessi oltre a lui Russo e Celi,con un'ulteriore deroga a Rizzoli.Poi chissà,magari per sfoltire l'organico ne fanno salire solo due...