Milan, l’ex arbitro Romeo nuovo team manager

Tutto ciò che fa discutere sul mondo arbitrale

Re: Milan, l’ex arbitro Romeo nuovo team manager

Messaggioda napisan il mer giu 07, 2017 2:49 pm

gad ha scritto:E' la stessa cosa che sono chiamati a fare anche i 20enni non calciatori con la differenza che invece di farlo con milioni di euro nel portafoglio lo fanno con stipendi più normali se l'azienda chiude, se l'affare va male, se c'è una malattia in famiglia.
Senza contare che tutti questi "paperoni" sono affiancati da figure esperte nella gestione dei loro patrimoni (manager, procuratori,ecc,ecc...) reinvestendoli anche in altre attività.
Certo per noi arbitri è diverso perchè si tratta più di un secondo lavoro che di un primo o di un diletto e penso che questo ed il fatto che prima o poi il limite d'età si raggiunge sia chiaro a tutti i signori che bazzicano le CAN maggiori.

Scusami ma c'è una bella differenza tra farlo con 1200 euro al mese o con 10 volte tanto.
E poi, scusami, ma se l'azienda chiude almeno un lavoro lo sai fare no?
Quanto alle figure che gravitano intorno al mondo del calcio credo che siano quanto di peggio si possa immaginare, non me li vedo certo che aiutano i ragazzi in difficoltà.
E sul secondo lavoro come arbitro è proprio quel che voglio dire: chi lo fa diventare un primo lavoro diventa a mio avviso debole e ha difficoltà al termine.

-- mer giu 07, 2017 2:52 pm --

gadamer ha scritto:Poco da aggiungere: chi ha avuto la ventura di fare nella vita quello che ama essendo pagato (poco o tanto non rileva fa parte delle variabili dell'esistenza) ha solo da leccarsi i gomiti, almeno a confronto con i più. E i suoi problemi sono briciole a fronte di quello che si osserva (e si vive per molti) nella realtà.

Non ho sostenuto che sia il problema del Pianeta, ma che chi vive di calcio professionistico magari a 100mila euro all'anno, tantissimi soldi per un umano, cambiando la macchina ogni due anni e facendo la bella vita se ha la testa sulle spalle riesce a comprarsi una bella casa e mettere da parte qualcosina. Ma a 35 anni è a casa da tutto.
Ho conosciuto e conosco ex professionisti -ripeto non top player ma gente che si è divertita- che oggi faticano a trovare un posto da barista.
napisan
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 504
Iscritto il: mar feb 10, 2015 4:56 pm
Ha detto grazie: 89 volte
E'stato ringraziato : 77 volte
Sezione di: Merano
Qualifica: Arbitro
Categoria: Giovanissimi

Re: Milan, l’ex arbitro Romeo nuovo team manager

Messaggioda gad il mer giu 07, 2017 3:09 pm

Scusami ma c'è una bella differenza tra farlo con 1200 euro al mese o con 10 volte tanto.

Non metto in dubbio la bontà del tuo ragionamento; ma volevo solo dire che i miliardari da questo punto di vista sono sulla stessa barca dei comuni mortali; con l'aggravante di poter essere più facilmente artefici del loro destino.
Un cartellino rosso è come l'esplosione di una bomba;il giallo l'accensione di un timer. In un caso abbiamo offerto al pubblico quindici secondi di sorpresa; nell'altro quindici minuti di suspence. -A. Hitchcok-
Avatar utente
gad
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2519
Iscritto il: lun mag 09, 2011 7:56 pm
Ha detto grazie: 70 volte
E'stato ringraziato : 253 volte

Re: Milan, l’ex arbitro Romeo nuovo team manager

Messaggioda gadamer il mer giu 07, 2017 3:17 pm

napisan ha scritto:Non ho sostenuto che sia il problema del Pianeta, ma che chi vive di calcio professionistico magari a 100mila euro all'anno, tantissimi soldi per un umano, cambiando la macchina ogni due anni e facendo la bella vita se ha la testa sulle spalle riesce a comprarsi una bella casa e mettere da parte qualcosina. Ma a 35 anni è a casa da tutto.
Ho conosciuto e conosco ex professionisti -ripeto non top player ma gente che si è divertita- che oggi faticano a trovare un posto da barista.

Certo: Sono stati baciati da una natura benevola che ha dato loro il fisico, hanno fatto il "lavoro" che volevano per enne anni. Hanno guadagnato bene, se accorti hanno messo un po' di fieno in cascina, adesso sono come milioni di 35enni che per varie ragioni devono trovarsi un lavoro. Guarda un po' che sfigati.
Giacqui con due signore: Vittoria e Sconfitta. Entrambe fingevano.
La prova più evidente che esistono altre forme di vita intelligenti nell'universo è che nessuna di esse ha mai provato a contattarmi.(Watterson)
gadamer
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1315
Iscritto il: dom mar 25, 2012 12:33 pm
Ha detto grazie: 25 volte
E'stato ringraziato : 198 volte

Re: Milan, l’ex arbitro Romeo nuovo team manager

Messaggioda rimini rimini il ven giu 23, 2017 9:41 am

aladar ha scritto:........ (visto che non sono tutti liberi professionisti o non hanno alle spalle attività di copertura) si trovano senza uno straccio di previdenza e di attività. Si chiedono sacrifici da professionisti ma li si congeda da amatori.
Probabilmente Romeo come altri, se avesse avuto un futuro professionistico a livello arbitrale, non avrebbe abbandonato cosi facilmente l'AIA. Non fa schifo fare l'OT in D o in PRO e probabilmente nemmeno Romeo lo pensa ma se hai da guardare a come mantenerti, ad un incarico del genere non dici no.


La vita è fatta di scelte e di strade da imboccare, anche lui ne avrà fatta una conoscendo le relative conseguenze. Poi se gli introiti ottenuti in anni di attività non li hai investiti bene non è colpa di nessuno.
rimini rimini
 
Messaggi: 274
Iscritto il: mer lug 03, 2013 7:17 pm
Ha detto grazie: 9 volte
E'stato ringraziato : 8 volte
Qualifica: Osservatore
Categoria: Eccellenza

Re: Milan, l’ex arbitro Romeo nuovo team manager

Messaggioda varruzza il gio giu 29, 2017 3:29 pm

Il discorso è un'altro. Parlare di dilettantismo per la A e la B sarebbe uno sbaglio, ma anche la situazione attuale non è buona. Ma non lo è per loro, per coloro i quali sono abituati al tenore di vita da 100 e più all'anno senza un'altro lavoro, anche autonomo. Poi la disperazione li assale. Discorso diverso credo per gli AA sia di A che di B. Il loro portafoglio non dovrebbe superare i 40 e quindi continuano la loro attività lavorativa. Almeno!! Una riduzione sarebbe giusta, ma per loro, perché gli impedirebbe di abbandonare il mondo del lavoro. Poi sul discorso raduni quoto napisan. In tre giorni di raduno che fanno! Boh! Ci sono Cra che in 5-6 ore fanno raduni con 200 ragazzi.
varruzza
 
Messaggi: 446
Iscritto il: mer dic 05, 2012 9:37 am
Ha detto grazie: 3 volte
E'stato ringraziato : 16 volte
Sezione di: Agrigento
Qualifica: Osservatore

Re: Milan, l’ex arbitro Romeo nuovo team manager

Messaggioda divisarossa il gio giu 29, 2017 4:39 pm

varruzza ha scritto:Il discorso è un'altro. Parlare di dilettantismo per la A e la B sarebbe uno sbaglio, ma anche la situazione attuale non è buona. Ma non lo è per loro, per coloro i quali sono abituati al tenore di vita da 100 e più all'anno senza un'altro lavoro, anche autonomo. Poi la disperazione li assale. Discorso diverso credo per gli AA sia di A che di B. Il loro portafoglio non dovrebbe superare i 40 e quindi continuano la loro attività lavorativa. Almeno!! Una riduzione sarebbe giusta, ma per loro, perché gli impedirebbe di abbandonare il mondo del lavoro. Poi sul discorso raduni quoto napisan. In tre giorni di raduno che fanno! Boh! Ci sono Cra che in 5-6 ore fanno raduni con 200 ragazzi.


formiamo arbitri che con le loro decisioni (di millimetri quando parliamo di fuorigioco per esempio) possono spostare 40-50 ml di euro alla volta e poi li lasciamo nella cacca quando smettono di arbitrare?
Se pensiamo che c'è gente che con poche ore in parlamento prende dei vitalizi annuali superiori al compenso di un arbitro di serie A, c'è da aver vergogna.

Si potrebbe istituire uno stipendio minimo garantito agli arbitri dismessi da A e B (tipo 1000 euro al mese), una volta smessa l'attività. ovviamente a patto che rimangano nella associazione
divisarossa
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4385
Iscritto il: mer giu 09, 2010 8:37 pm
Ha detto grazie: 7 volte
E'stato ringraziato : 292 volte

Re: Milan, l’ex arbitro Romeo nuovo team manager

Messaggioda Edwin il ven giu 30, 2017 7:56 am

e chi li darebbe questi soldi?
Avatar utente
Edwin
Amministratore
 
Messaggi: 3291
Iscritto il: mer ago 08, 2007 2:10 pm
Ha detto grazie: 1 volta
E'stato ringraziato : 144 volte

Re: Milan, l’ex arbitro Romeo nuovo team manager

Messaggioda missed_approach il ven giu 30, 2017 8:38 am

Edwin ha scritto:e chi li darebbe questi soldi?


Pantalone. E' alla base del pensiero comunista che lo Stato(o l'azienda...alias "il padrone") sia un bancomat da cui attingere in caso di problemi: poi se i soldi piovono dal cielo o spuntino dal terreno,non importa. Un tempo si svalutava la moneta, si ingigantiva il debito pubblico....d'altronde i bisogni del popolo sono questi,fancul0 la sostenibilità economica. Adoro gli amici di Rifondazione :lol:

Battute a parte, il vitalizio mi pare una c@gata pazzesca però concordo sul fatto che sia grottesco che gli arbitri di Serie A, con una responsabilità mostruosa, siano pagati come il panchinaro del Chievo Verona.
Se le Società di Calcio possano permettersi di pagare 200k l'anno un panchinaro di infima qualità, oppure 2,2M un secondo portiere(Neto)......mah....forse si potrebbe alzare gli oneri di iscrizione al Campionato per poter fare un bel giroconto all'AIA che innalza il salario ai colleghi di Serie A.
Conoscete Bruno ? Non il panettiere o vostro cugino.....Alessandro Bruno, panchinaro del Pescara Calcio con 10 presenze (mi tornava a tiro lui,anch'io ignoravo l'esistenza).....200k l'anno, come Rizzoli che dirige una finale della Coppa del Mondo. Che le società non vengano a dire che non potrebbero sopportare un aumento dei compensi per gli arbitri....

Vabbè poi potremmo aprire una discussione sul fatto che se vado ad Arbitrare un Terza in provincia con rientro in 1 ora di auto tiro su 100€ mentre se vado a fare una partita di Can/D a Trapani ne prendo 60€..... :icon-neutral: Magari ci apro un post va'...
Ultima modifica di missed_approach il ven giu 30, 2017 8:43 am, modificato 3 volte in totale.
missed_approach
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1438
Iscritto il: mar set 18, 2007 10:44 am
Ha detto grazie: 121 volte
E'stato ringraziato : 191 volte

Re: Milan, l’ex arbitro Romeo nuovo team manager

Messaggioda napisan il ven giu 30, 2017 8:40 am

L'idea avrebbe un suo senso, se solo fosse praticabile operativamente: un 45 enne ha 40 anni di aspettativa di vita, 40x12= 480 mesi x 1000 euro= 480.000 euro (netti).
Aggiungendo la parte che se ne va in tasse e contributi viene fuori che per ciascun ex arbitro si dovrebbe (chi? la lega?) tirare fuori 1mln di euro...
napisan
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 504
Iscritto il: mar feb 10, 2015 4:56 pm
Ha detto grazie: 89 volte
E'stato ringraziato : 77 volte
Sezione di: Merano
Qualifica: Arbitro
Categoria: Giovanissimi

Re: Milan, l’ex arbitro Romeo nuovo team manager

Messaggioda divisarossa il ven giu 30, 2017 5:36 pm

missed_approach ha scritto:Conoscete Bruno ? Non il panettiere o vostro cugino.....Alessandro Bruno, panchinaro del Pescara Calcio con 10 presenze (mi tornava a tiro lui,anch'io ignoravo l'esistenza).....200k l'anno, come Rizzoli che dirige una finale della Coppa del Mondo. Che le società non vengano a dire che non potrebbero sopportare un aumento dei compensi per gli arbitri......


esattamente. Poi con le rose "fisse" a 25 calciatori in teoria hai anche un budget piu fisso su cui lavorare per gli ingaggi.
facendo i conti proprio base, con cifre MISERE per le società di serie A

togli 10.000 euro di ingaggio ad ogni calciatore * 25 di ogni rosa. 250.000 euro.
250.000* 20 squadre = 5.000.000 5 ml di euro recuperati in tempo zero.

(ovviamente non togli la cifra al calciatore, ma aumenti le tasse di iscrizione della A di 250 mila euro)

poi la cifra la metta la federazione.
Con 5 ml di euro in piu all'anno possiamo avere i bagni d'oro in sezione :lol: :lol: :lol:

le soluzioni si trovano se si vogliono

-- ven giu 30, 2017 6:39 pm --

napisan ha scritto:L'idea avrebbe un suo senso, se solo fosse praticabile operativamente: un 45 enne ha 40 anni di aspettativa di vita, 40x12= 480 mesi x 1000 euro= 480.000 euro (netti).
Aggiungendo la parte che se ne va in tasse e contributi viene fuori che per ciascun ex arbitro si dovrebbe (chi? la lega?) tirare fuori 1mln di euro...


vabè, magari il temine vitalizio è fuorviante. Comunque uno scivolo per qualche anno, o un contributo di qualche genere, una qualche agevolazione.

I calciatori che smettono possono riciclarsi, in ogni categoria, come allenatori, dirigenti etc. etc. etc.
Se un arbitro smette, tolti i top, non può fare niente, salvo abbandonare l'associazione.

Perchè il problema non è quello, legittimo, che un associato decida di andare a fare il dirigente, ma che andandosene tu non crei una classe dirigente nella associazione, che porti avanti il futuro dei giovani. E' anche un investimento che le società e la federazione farebbero sulla qualità degli arbitri, dalla base alla A
divisarossa
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4385
Iscritto il: mer giu 09, 2010 8:37 pm
Ha detto grazie: 7 volte
E'stato ringraziato : 292 volte

Precedente


{ SIMILAR_TOPICS }

Verona - Milan Forum: Casistica Autore: BlueLord Risposte: 32
Miglior arbitro del mondo IFFHS 2017 Forum: Varie Autore: emiro1965 Risposte: 13
IFFHS Miglior arbitro donna 2017 Forum: Varie Autore: emiro1965 Risposte: 3
Benevento-Milan Forum: Casistica Autore: Salt Risposte: 31
Tessera associativa neo-arbitro Forum: Esperienze Personali Autore: kerro02 Risposte: 5

Torna a Notizie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti