AIA poco trasparente: associato vince ricorso!

Tutto ciò che fa discutere sul mondo arbitrale

Re: AIA poco trasparente: associato vince ricorso!

Messaggioda gadamer il gio ott 12, 2017 3:15 pm

marblearch ha scritto:.... Gli orgasmi degli esimi giuristi che qui scrivono, saranno placati nel tempo.

Diciamo che concordo sui passi precedenti, meno su questa chiusa biliosa che, magari per presunzione, ritengo mi coinvolga.
Personalmente non ho aperto bocca su Nicchi e su eventuali carenze della gestione in corso. Ho solo constatato che la pseudo-difesa AIA è stata demolita, che i criteri di formazione degli OT (concordando con la sentenza) sono le fondamenta su cui poggia il sistema pregi e difetti, nel caso ovviamente sono venuti a galla i difetti. Aspetto, riservando gli orgasmi per altre piacevolezze (sempre più rare ahimè) che si arrivi in giudicato e non mi manca la fiducia in cambiamenti strutturali in meglio.
Azzardo che la sentenza verrà in massima parte confermata, vedremo.
Giacqui con due signore: Vittoria e Sconfitta. Entrambe fingevano.
La prova più evidente che esistono altre forme di vita intelligenti nell'universo è che nessuna di esse ha mai provato a contattarmi.(Watterson)
gadamer
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1254
Iscritto il: dom mar 25, 2012 12:33 pm
Ha detto grazie: 22 volte
E'stato ringraziato : 189 volte

Re: AIA poco trasparente: associato vince ricorso!

Messaggioda marblearch il gio ott 12, 2017 4:00 pm

gadamer ha scritto:
marblearch ha scritto:.... Gli orgasmi degli esimi giuristi che qui scrivono, saranno placati nel tempo.

Diciamo che concordo sui passi precedenti, meno su questa chiusa biliosa che, magari per presunzione, ritengo mi coinvolga.
Personalmente non ho aperto bocca su Nicchi e su eventuali carenze della gestione in corso. Ho solo constatato che la pseudo-difesa AIA è stata demolita, che i criteri di formazione degli OT (concordando con la sentenza) sono le fondamenta su cui poggia il sistema pregi e difetti, nel caso ovviamente sono venuti a galla i difetti. Aspetto, riservando gli orgasmi per altre piacevolezze (sempre più rare ahimè) che si arrivi in giudicato e non mi manca la fiducia in cambiamenti strutturali in meglio.
Azzardo che la sentenza verrà in massima parte confermata, vedremo.



Era solo una battuta anzi stimando chi, ovviamente per professione, coglie aspetti giuridici intriganti e raffinati, a fronte di qualche solito rozzo che applaude alla sconfitta (sic) di Nicchi.
Diciamo sinceramente , a margine, che gli OTN solitamente vengono scelti comunque con una base di competenze tecniche che provengono dall'attività sul campo e/o in altre Commissioni; ora, che si preveda un Ente terzo che selezioni in base alle competenze ( sanno "visionare"? )....mi pare astruso. Parere personale. Se poi la selezione fosse "politica", beh di male in peggio.
Tutti si aspettano i miglioramenti. Diciamo che questo corso, "per forza o per amore", ha accelerato di molto in fatto di trasparenza rispetto alla nebbia totale del passato. Si possono pubblicare le graduatorie? Perchè no?! Il problema rimane comunque, la "scelta" e qui alla fine entriamo nella soggettività della Commissione. Vogliamo minare anche questo principio? Procediamo, ma verso quali approdi?
marblearch
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2315
Iscritto il: ven ott 14, 2011 4:18 pm
Ha detto grazie: 83 volte
E'stato ringraziato : 198 volte

Re: AIA poco trasparente: associato vince ricorso!

Messaggioda tony il gio ott 12, 2017 6:03 pm

Doraemon ha scritto:
Zantaf ha scritto:II SEZIONE GIUDICANTE (LEGA-PRO)
Presidente: Maurizio Greco;
Vice Presidente: Marco Lipari;
Componenti: Roberto Borgogno, Roberto Caponigro, Serapio Deroma, Luigi Impeciati

Parentela? Semplice cognome identico? Non so quanti Greco esistano in Italia ma non mi dà l'idea di un cognome raro.

Una su tutte...
Mi ha rovinato l'omonimia con i Greco di Ciaculli, mentre io appartengo ai Greco di Croceverde-Giardini
Michele Greco, Palermo, 11 giugno 1986 :eusa-think:
Ci sedemmo dalla parte del torto, perché tutti gli altri posti erano occupati (B. Brecht)
Avatar utente
tony
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2570
Iscritto il: sab giu 05, 2010 8:34 pm
Località: Veneto
Ha detto grazie: 60 volte
E'stato ringraziato : 111 volte
Qualifica: Arbitro

Re: AIA poco trasparente: associato vince ricorso!

Messaggioda lucigiorgio il ven ott 13, 2017 12:55 pm

dai ragazzi ma l' aia "trasparente" con Nicchi è un' utopia!..
lucigiorgio
 
Messaggi: 23
Iscritto il: mer dic 28, 2011 12:46 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 1 volta

Re: AIA poco trasparente: associato vince ricorso!

Messaggioda Radici il ven ott 13, 2017 1:11 pm

RIDICOLI, ROZZI,a marble è permesso tutto vero cari amministratori ? Lui non viene censurato vero? Comunque Nicchi doveva cambiare la legge, perchè la base lo chiedeva, ma ha cambiato quella sul quorum perchè quella interessava a lui, questa è la sua trasparenza vergognatevi voi che ancora lo difendete. Questa non può cambiarla altrimenti perde una delle sue armi migliore -IL RICATTO -
Radici
 
Messaggi: 345
Iscritto il: mar lug 27, 2010 11:51 pm
Ha detto grazie: 216 volte
E'stato ringraziato : 15 volte

Re: AIA poco trasparente: associato vince ricorso!

Messaggioda gad il ven ott 13, 2017 3:24 pm

Comunque girate la frittata come volete, rendetela trasparente quanto volete che come in qualsiasi tipo di "concorso" nel quale c'è una "giuria" che decide vince comunque il candidato che piace alla giuria; e questo indipendentemente dalle valutazioni più o meno oggettivabili che si possono fare.
Se l'OT ti vuole segare ti sega e ha a disposizione mille modi leciti con cui farlo: ricorrere ad astruse valutazioni in sede di graduatoria è l'ultimo dei suoi pensieri.
Un cartellino rosso è come l'esplosione di una bomba;il giallo l'accensione di un timer. In un caso abbiamo offerto al pubblico quindici secondi di sorpresa; nell'altro quindici minuti di suspence. -A. Hitchcok-
Avatar utente
gad
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2449
Iscritto il: lun mag 09, 2011 7:56 pm
Ha detto grazie: 68 volte
E'stato ringraziato : 243 volte

Re: AIA poco trasparente: associato vince ricorso!

Messaggioda tony il ven ott 13, 2017 4:57 pm

Esatto, stabiliti 4 parametri di massima, se si vuole farlo basta ricorrere a valutazioni in sede di visionatura. Non è un compito scritto dove si può contestare il giudizio della commissione
Ci sedemmo dalla parte del torto, perché tutti gli altri posti erano occupati (B. Brecht)
Avatar utente
tony
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2570
Iscritto il: sab giu 05, 2010 8:34 pm
Località: Veneto
Ha detto grazie: 60 volte
E'stato ringraziato : 111 volte
Qualifica: Arbitro

Re: AIA poco trasparente: associato vince ricorso!

Messaggioda gadamer il ven ott 13, 2017 7:06 pm

gad ha scritto:Comunque girate la frittata come volete, rendetela trasparente quanto volete che come in qualsiasi tipo di "concorso" nel quale c'è una "giuria" che decide vince comunque il candidato che piace alla giuria; e questo indipendentemente dalle valutazioni più o meno oggettivabili che si possono fare.
Se l'OT ti vuole segare ti sega e ha a disposizione mille modi leciti con cui farlo: ricorrere ad astruse valutazioni in sede di graduatoria è l'ultimo dei suoi pensieri.

Chiaro che è così ed è giusto che così sia. Intendo il sacrosanto principio che chi ha il potere/dovere decisionale (dovrebbe portare nel bene e nel male anche le conseguenze delle sue scelte) lo faccia liberamente. L'oggettività è demagogia allo stato puro. Sono soggettive inevitabilmente le valutazioni degli osservatori così come quelle dei visionatori. Cerchiamo di essere pratici e non ideologici. Meccanismi giusti sono una contraddizione in termini. Se sono meccanismi partono comunque da giudizi viziati sempre da una soggettività iniziale quando non da simpatie, antipatie, convenienze ecc.
Questo è quello che succede particolarmente nelle organizzazioni burocratizzate come AIA o altre. Si fissano delle regole presunte oggettive, una trasparenza, una pubblicità ma in realtà poi va avanti o indietro chi decide il capo.
E' un'arma a doppio taglio: sotto l'apparenza dell'ossequio formale alle regole le cose marciano secondo volontà di chi può.
Peraltro personalmente non stravedo neppure per la trasparenza, perché ciascuno conosca le sue valutazioni, lo vedo come un freno all'indipendenza dell'osservatore inevitabilmente indirizzato a crearsi le minori ostilità possibili. Sarebbe l'avvio di valutazioni tendenzialmente allineate.
E' questa la parte della sentenza che mi vede formalmente, giuridicamente d'accordo ma sostanzialmente contrario.
Auspicherei un OT svincolato da ogni burocratizzazione, da ogni graduatoria più o meno vincolante. Che decida managerialmente chi va avanti e chi no. E' un'utopia personale ne sono conscio, così come lo sono di confliggere col pensiero dominante. ma per me molto meglio dell'ipocrisia formale attuale e futura con ogni probabilità.
Questa è la ragione per cui mi sono concentrato sulla formazione dei ruoli degli OT, sulla competenza e terzietà dei componenti. Perché agiscano non da notai ma affinché decidendo, pur nei limiti della burocrazia, lo facciano maggiormente svincolati e capaci.
Giacqui con due signore: Vittoria e Sconfitta. Entrambe fingevano.
La prova più evidente che esistono altre forme di vita intelligenti nell'universo è che nessuna di esse ha mai provato a contattarmi.(Watterson)
gadamer
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1254
Iscritto il: dom mar 25, 2012 12:33 pm
Ha detto grazie: 22 volte
E'stato ringraziato : 189 volte

Re: AIA poco trasparente: associato vince ricorso!

Messaggioda gad il ven ott 13, 2017 9:56 pm

Questo è quello che succede particolarmente nelle organizzazioni burocratizzate come AIA o altre. Si fissano delle regole presunte oggettive, una trasparenza, una pubblicità ma in realtà poi va avanti o indietro chi decide il capo.
E' un'arma a doppio taglio: sotto l'apparenza dell'ossequio formale alle regole le cose marciano secondo volontà di chi può.

Dubito fortemente che ci siano OT così pazzi da sacrificare chi sulla base di criteri formali si sia dimostrato meritevole. Certo, ci saranno i "figli di papà" che saranno promossi ed il risvolto della loro medaglia, e cioè che qualcuno pur bravo sarà lasciato a casa per promuvere loro ma questo qualsiasi sistema di valutazione si applichi non lo potrebbe impedire.
Il sistema attuale (seppur perfettibile in alcune cose) mi sembra un buon compromesso tra la necessità di avere parametri oggettivi di giudizio della prestazione arbitrale e parametri soggettivi (età, passione, educazione, abilità, impegno,ecc,ecc...) che possono correggere il tiro.
Un cartellino rosso è come l'esplosione di una bomba;il giallo l'accensione di un timer. In un caso abbiamo offerto al pubblico quindici secondi di sorpresa; nell'altro quindici minuti di suspence. -A. Hitchcok-
Avatar utente
gad
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2449
Iscritto il: lun mag 09, 2011 7:56 pm
Ha detto grazie: 68 volte
E'stato ringraziato : 243 volte

Re: AIA poco trasparente: associato vince ricorso!

Messaggioda lahir il ven ott 13, 2017 10:30 pm

marblearch ha scritto:Procediamo, ma verso quali approdi?


Verso approdi tremendi, credo. L'autonomia muore con questa sentenza. Diciamoci la verità, l'AIA non è mai stata trasparente, né prima di Nicchi, né dopo.
lahir
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 662
Iscritto il: mar feb 08, 2011 5:45 pm
Ha detto grazie: 251 volte
E'stato ringraziato : 48 volte

PrecedenteProssimo


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Notizie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti