La procura indaga sul profilo Facebook di Giacomelli

Tutto ciò che fa discutere sul mondo arbitrale

Re: La procura indaga sul profilo Facebook di Giacomelli

Messaggioda Dode il mer gen 03, 2018 5:50 pm

gadamer ha scritto:quando mi trovai di fronte analogo problema di chiamata in causa di un lavoratore dei pubblici servizi che, pur agendo in conformità ai regolamenti interni, privò un cittadino di un diritto che poteva definirsi addirittura costituzionale

Ma la colpa in questi casi è del lavoratore o del pubblico servizio?
# Dode e Torqui ti disprezzano
Avatar utente
Dode
Top Forumista 2012
 
Messaggi: 5052
Iscritto il: mer set 12, 2007 11:40 am
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 224 volte
Qualifica: Arbitro
Categoria: Eccellenza

Re: La procura indaga sul profilo Facebook di Giacomelli

Messaggioda divisarossa il mer gen 03, 2018 8:46 pm

gadamer ha scritto:
divisarossa ha scritto:beh ma tu società quando ti iscrivi al campionato accetti che ci sia un giudice terzo, imparziale, che decida in maniera autonoma.

Non è la società a ricorrere a vie giudiziarie ma un gruppo di privati cittadini. La società non potrebbe per la clausola compromissoria.


ma si infatti, lo fanno fare ad altri perchè loro non possono. ma parte tutto dalla società

gadamer ha scritto:Quante valutazioni? 1,10, 100.... Via vuoi dare all'arbitro la licenza di commettere impunemente anche infiniti errori danneggiando terzi? Non esiste per nessun cittadino in uno stato di diritto.
Leggi con attenzione i post e capirai che che vado sostenendo che Giacomelli e Di Bello giustamente non corrono rischi ma non per la ragione tua e non solo. Semplicemente per il motivo che i loro errori (ammesso ma non concesso che i loro errori siano tanto colposi) ma perché rientrano in un quantitativo fisiologico, normale.


ma se ne commettesse 100 sarebbe dismesso a fine stagione, le commissioni esistono per questo motivo.
Non correrebbero rischi neppure se ne facessero 100 di avere grane giudiziarie.
Un giudice non può certo entrare in merito a questo
divisarossa
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4414
Iscritto il: mer giu 09, 2010 8:37 pm
Ha detto grazie: 7 volte
E'stato ringraziato : 293 volte

Re: La procura indaga sul profilo Facebook di Giacomelli

Messaggioda gadamer il mer gen 03, 2018 11:22 pm

Se lo dici tu...... con la competenza giuridica che sicuramente hai, amen mi rassegno.
Giacqui con due signore: Vittoria e Sconfitta. Entrambe fingevano.
La prova più evidente che esistono altre forme di vita intelligenti nell'universo è che nessuna di esse ha mai provato a contattarmi.(Watterson)
gadamer
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1355
Iscritto il: dom mar 25, 2012 12:33 pm
Ha detto grazie: 25 volte
E'stato ringraziato : 206 volte

Re: La procura indaga sul profilo Facebook di Giacomelli

Messaggioda divisarossa il gio gen 04, 2018 7:28 pm

gadamer ha scritto:Se lo dici tu...... con la competenza giuridica che sicuramente hai, amen mi rassegno.


ma no è una mia opinione. ritengo che nessun giudice possa perdere tempo dietro ad una class action perchè un arbitro ha sbagliato. Cioè...tempo e anni verrebbero persi, conoscendo la lentezza tipica italiana, ma a che pro?
divisarossa
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4414
Iscritto il: mer giu 09, 2010 8:37 pm
Ha detto grazie: 7 volte
E'stato ringraziato : 293 volte

Re: La procura indaga sul profilo Facebook di Giacomelli

Messaggioda gadamer il gio gen 04, 2018 8:14 pm

Dode ha scritto:
gadamer ha scritto:quando mi trovai di fronte analogo problema di chiamata in causa di un lavoratore dei pubblici servizi che, pur agendo in conformità ai regolamenti interni, privò un cittadino di un diritto che poteva definirsi addirittura costituzionale

Ma la colpa in questi casi è del lavoratore o del pubblico servizio?

Nel caso la colpa fu del lavoratore. Un regolamento interno si ferma sempre quando norme di gerarchia superiore cioè statale non sono rispettate. Nello specifico rifiutò, come da norma interna, di far salire (senza biglietto) su mezzo pubblico un invalido, malato che doveva andare fuori città per terapie. Questi querelò l'addetto per lesioni colpose. Dimostrò che il ritardo nella cura gli aveva provocato danno fisico, che il suo stato di malattia era palese e chiese il risarcimento alla società gestrice. Non si arrivò in giudizio perché velocemente proposi una transazione con ritiro querela, convinto delle ragioni del querelante e, quel che più conta, filtrò che il giudice gli avrebbe dato ragione.
Giacqui con due signore: Vittoria e Sconfitta. Entrambe fingevano.
La prova più evidente che esistono altre forme di vita intelligenti nell'universo è che nessuna di esse ha mai provato a contattarmi.(Watterson)
gadamer
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1355
Iscritto il: dom mar 25, 2012 12:33 pm
Ha detto grazie: 25 volte
E'stato ringraziato : 206 volte

Re: La procura indaga sul profilo Facebook di Giacomelli

Messaggioda bracco75 il gio gen 04, 2018 8:26 pm

gadamer ha scritto:
Dode ha scritto:
gadamer ha scritto:quando mi trovai di fronte analogo problema di chiamata in causa di un lavoratore dei pubblici servizi che, pur agendo in conformità ai regolamenti interni, privò un cittadino di un diritto che poteva definirsi addirittura costituzionale

Ma la colpa in questi casi è del lavoratore o del pubblico servizio?

Nel caso la colpa fu del lavoratore. Un regolamento interno si ferma sempre quando norme di gerarchia superiore cioè statale non sono rispettate. Nello specifico rifiutò, come da norma interna, di far salire (senza biglietto) su mezzo pubblico un invalido, malato che doveva andare fuori città per terapie. Questi querelò l'addetto per lesioni colpose. Dimostrò che il ritardo nella cura gli aveva provocato danno fisico, che il suo stato di malattia era palese e chiese il risarcimento alla società gestrice. Non si arrivò in giudizio perché velocemente proposi una transazione con ritiro querela, convinto delle ragioni del querelante e, quel che più conta, filtrò che il giudice gli avrebbe dato ragione.

L'ho sempre pensato...un buon avvocato deve saper raccogliere i segnali che filtrano dalle segrete ;-)
Non è che ho paura di morire. Solo che non voglio esserci quando accadrà. W. Allen
Avatar utente
bracco75
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4095
Iscritto il: mar feb 02, 2010 12:34 pm
Ha detto grazie: 309 volte
E'stato ringraziato : 400 volte

Precedente


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Notizie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: conticuereomnes, kempachi_91 e 3 ospiti