Schiaffo all'arbitro,gara sospesa. G. S.: si deve rigiocare

Tutto ciò che fa discutere sul mondo arbitrale

Re: Schiaffo all'arbitro,gara sospesa. G. S.: si deve rigioc

Messaggioda Observer il lun apr 23, 2018 3:32 pm

gadamer ha scritto:Scusate ma trasecolo leggendo certi commenti (fatti senza nessuna conoscenza specifica dell'accaduto). Si sta insistendo sulla refertazione, con l'invito neppure troppo velato a falsificarla, neppure ponendosi il dubbio che realmente le cose siano andate come descritte e che sia sia trattato di un momento di debolezza, di inadeguatezza (mi auguro di tutto cuore non sia stato così ma prospettarne l'eventualità è doveroso omaggio alla ricerca del vero) e fosse così non ci sarebbe nulla di che, capita agli esseri umani. Francamente vedo questa lettura come la peggior difesa possibile della categoria e comportamento ai limiti dell'omertoso.


non so se ti riferivi a me. io in anni di tessera, non ho mai scritto una sola riga di falso in un referto.
mai.

diverso dallo scrivere il falso, è refertare la assoluta verità dei fatti, descritta con dovizia di particolari.

io mi occupo di questo nella mia sezione, aiutando i ragazzi.

non ho mai ne suggerito, ne sottinteso a chicchessia ... di usare la fantasia nel fare il referto.

-- lun apr 23, 2018 4:33 pm --

digitalcam2016 ha scritto:CR Lazio
Giudice Sportivo ripetizione della gara, in appello a seguito di ricorso della squadra ospitante, partita persa agli ospiti.
Particolare, sono le motivazioni riportate nei confronti dell'arbitro e di un Ot del Cra.


brutta storiaccia.....
molto brutta!
****

Sono solo i superficiali a non giudicare mai dalle apparenze (O. Wilde - Aforismi)
Avatar utente
Observer
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4506
Iscritto il: lun nov 08, 2010 12:16 pm
Ha detto grazie: 137 volte
E'stato ringraziato : 393 volte
Qualifica: Osservatore

Re: Schiaffo all'arbitro,gara sospesa. G. S.: si deve rigioc

Messaggioda gadamer il lun apr 23, 2018 7:26 pm

Observer amico mio (se mi consenti) io non ho nessun dubbio ma proprio nessuno sulla tua integrità sotto tutti i punti di vista.
Sia chiaro questo punto. Però scrivendo non sempre (a me succede eccome come penso a tutti, almeno a chi lo ammette) qualche scivolata la si fa a dispetto delle migliori intenzioni. Per essere espliciti e restando al caso in discussione cito:
"Sono d’accordo. Difatti un collega esperto avrebbe puntato il dito non sulla menomazione fisica, espediente cui fa accenno anche la delibera della Giustizia Sportiva.
Ma invece il referto doveva andare a calcare la mano sulle condizioni psicofisiche dell’arbitro e della sua mancanza di equilibrio e serenità di giudizio presupposto fondamentale per continuare la direzione della gara CON PIENA INDIPENDENZA DI GIUDIZIO".

Ora, con tutta la stima queste parole (scritte senza sapere nulla, credo, come tutti, di concreto sul reale andamento e sul comportamento dell'arbitro) costituiscono a mio giudizio una sorta di invito a refertare strumentalmente.
Ora se hai degli elementi a sostegno dei fatti, vale a dire che il ragazzo era giustificato a sospendere e non vittima di un temporaneo cedimento psicologico, ritiro tutto quanto senza reticenza. In caso contrario, permettimi di dirti in amicizia che le tue notazioni paiono avventate e suonano maluccio. Io la penso così perdona.
Giacqui con due signore: Vittoria e Sconfitta. Entrambe fingevano.
La prova più evidente che esistono altre forme di vita intelligenti nell'universo è che nessuna di esse ha mai provato a contattarmi.(Watterson)
gadamer
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1479
Iscritto il: dom mar 25, 2012 12:33 pm
Ha detto grazie: 29 volte
E'stato ringraziato : 227 volte

Re: Schiaffo all'arbitro,gara sospesa. G. S.: si deve rigioc

Messaggioda tony il mar apr 24, 2018 8:37 pm

SE è stato scritto "ho ricevuto uno schiaffo, e quindi ho sospeso la gara" allora manca qualcosa, nel senso che lo schiaffo in sé non è - regolamento alla mano - codificato come causa di sospensione gara.
A questo punto nulla vieta di chiedere un supplemento all'AE che circostanzi meglio le cose, procedura prevista e in altri casi normalmente adottata dal giudice. Chissà perché in questi casi non si telefona all'arbitro.

SE per ottenere la ripetizione della gara devo scrivere che "l'episodio ha indotto nel mio io uno stato transeunte di turbamento e squilibrio conscio e subconscio tale da compromettere la mia lucidità e indipendenza di giudizio" e altre perle da trattato di psicologia io lo scrivo: primo perché nessuno può dire il contrario, secondo perché le cose stanno così, nel senso che comunque dopo aver preso un'aggressione a seguito di una decisione ritenuta ingiusta, una decisione su un episodio dubbio facilmente sarà condizionata anche dalla paura e questo è ragione chiara e codificata di sospensione gara.

SE gli OO.tutto. impongono che il referto in questi casi sia scritto in sezione certi problemi cessano di esistere, e dove permangono significa che vale la possibilità di prendere a sberle i giudici sportivi nell'esercizio delle proprie funzioni e pretendere che rimangano al loro posto senza scomporsi. Sempre che non siano organi tecnici come quello CRA Lazio :oops:
Ci sedemmo dalla parte del torto, perché tutti gli altri posti erano occupati (B. Brecht)
Avatar utente
tony
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2623
Iscritto il: sab giu 05, 2010 8:34 pm
Località: Veneto
Ha detto grazie: 61 volte
E'stato ringraziato : 113 volte
Qualifica: Arbitro

Re: Schiaffo all'arbitro,gara sospesa. G. S.: si deve rigioc

Messaggioda chip988 il ven apr 27, 2018 1:25 am

gadamer ha scritto:Scusate ma trasecolo leggendo certi commenti (fatti senza nessuna conoscenza specifica dell'accaduto). Si sta insistendo sulla refertazione, con l'invito neppure troppo velato a falsificarla, neppure ponendosi il dubbio che realmente le cose siano andate come descritte e che sia sia trattato di un momento di debolezza, di inadeguatezza (mi auguro di tutto cuore non sia stato così ma prospettarne l'eventualità è doveroso omaggio alla ricerca del vero) e fosse così non ci sarebbe nulla di che, capita agli esseri umani. Francamente vedo questa lettura come la peggior difesa possibile della categoria e comportamento ai limiti dell'omertoso.


Se ti senti pienamente in controllo della situazione e sei nel pieno delle tue facoltà psicofisiche sei libero di proseguire la gara.

Se ti senti turbato dall'accaduto, ferito o qualsiasi altra cosa sia stata suggerita nei post precedenti,

DEVI

sospendere la partita e soprattutto

DEVI

refertarla in modo adeguato affinchè il giudice sportivo non abbia NULLA da eccepire alla tua decisione di sospendere la gara per motivazioni riconducibili al comportamento di tesserati di una società e di conseguenza punirla con la perdita della gara, la multa, la penalizzazione ecc ecc ecc...



Se sospendi la gara e questa viene ripetuta sono possibili solo 3 casi:
- il giudice sportivo è un incompetente / colluso
- tu sei incapace di rappresentare i fatti nel referto in modo chiaro
- hai voluto sospendere una gara che non andava sospesa perchè non conosci il regolamento.

P.S. la propria condizione psicologica è un sentimento personale e spesso irrazionale, se adeguatamente refertata è assolutamente incontestabile (tranne il 1° caso)

P.S.2 se pensate dopo aver ricevuto un'aggressione fisica, di essere nel pieno controllo di ogni vostra emozione e di avere ancora perfettamente intatta la vostra imparzialità soprattutto quella "inconscia", siete degli psicopatici (nel termine medico del termine) oppure degli illusi! Ma soprattutto, come pensate di poter essere CREDIBILI qualora successivamente al fatto decidiate di adottare decisioni particolamente dure e/o impopolari e/o contestate contro la squadra di cui faceva parte il vostro aggressore? Immedesimatevi in uno spettatore/dirigente/calciatore di quella squadra e ditemi cosa pensate se dopo che l'arbitro ha preso uno schiaffo dal vostro mister, al 93° vi fischia rigore contro...
chip988
 
Messaggi: 378
Iscritto il: sab dic 18, 2010 3:41 am
Ha detto grazie: 4 volte
E'stato ringraziato : 7 volte

Re: Schiaffo all'arbitro,gara sospesa. G. S.: si deve rigioc

Messaggioda gadamer il ven apr 27, 2018 8:11 am

Chip scusa ma la tua esposizione non mi dice nulla che ignorassi. Una sola cosa è del tutto o quasi surreale. L’arbitro se subisce un’aggressione certo il diritto di sospendere ma questo non è un lasciapassare per la sconfitta a tavolino. Può anche argomentare in maniera finissima il suo disagio, il suo impedimento psichico ecc. ma il tutto deve riposare sui fatti, sull’oggettivita’. È
necessario un ragionevole rapporto causa effetto, pena il
rischio di concludere che ha sbagliato mestiere. Nel caso discusso l’unica informazione che abbiamo sono le motivazioni della sentenza e questo dicono. Che la lettura dell’accaduto non giustifica una sanzione di partita persa. Letta a rovescio l’arbItro aveva sì il diritto di sospendere ma che la sospensione non ha trovato motivo oggettivo. Ne’ può esserlo una défaillance mentale del ddg. che andrebbe a danneggiare un soggetto (squadra) incolpevole. Questo è, salvo novità il resto sono ipotesi fondate su niente. Questo m’infastidisce: l’innocentismo a priori che ripeto per l’ennesima volta nuoce alla categoria.
Giacqui con due signore: Vittoria e Sconfitta. Entrambe fingevano.
La prova più evidente che esistono altre forme di vita intelligenti nell'universo è che nessuna di esse ha mai provato a contattarmi.(Watterson)
gadamer
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1479
Iscritto il: dom mar 25, 2012 12:33 pm
Ha detto grazie: 29 volte
E'stato ringraziato : 227 volte

Re: Schiaffo all'arbitro,gara sospesa. G. S.: si deve rigioc

Messaggioda Georghe84 il ven apr 27, 2018 1:29 pm

Concordo in toto con Gadamer.
Aggiungo una ulteriore considerazione, anche se so che a qualcuno qui questi aspetti non interessano granché (a torto, secondo me, visto che il ddg deve essere garante del regolamento e dell'esecuzione imparziale della gara).
Se si sospende una gara che, da regolamento, andrebbe portata a termine, la conseguenza logica è che la gara venga ripetuta (come era ovvio aspettarsi nel caso in specie, stando alla lettura dei fatti riportata dalla sentenza).
Ciò arreca un danno alla squadra "incolpevole", che anziché giocare una gara in superiorità numerica (come sarebbe accaduto se il ddg non avesse sospeso) si trova costretta a rigiocare dall'inizio una gara in parità numerica. Cioè, in soldini, la decisione assunta dal ddg ha leso i diritti sportivi di una parte in causa, aumentando (paradossalmente) i diritti della squadra "oggettivamente" colpevole.
Georghe84
 
Messaggi: 280
Iscritto il: lun dic 28, 2015 4:33 pm
Ha detto grazie: 10 volte
E'stato ringraziato : 17 volte

Re: Schiaffo all'arbitro,gara sospesa. G. S.: si deve rigioc

Messaggioda FlyingOA il ven apr 27, 2018 3:16 pm

Reclamo società BORGO SAN SIRO Camp. 3° Categoria Gir. B
Gara del 15.04.2018 tra Borgo San Siro / Hellas Torrazza
C.U. n. 38 della Delegazione di Pavia datato 19.04.2018
La società BORGO SAN SIRO ha proposto reclamo avverso la decisione del Giudice Sportivo che ha deliberato la ripetizione del
la gara, sospesa a seguito di un episodio di violenza posta in essere da un calciatore nei confronti del direttore di gara.
La Corte Sportiva di Appello Territoriale rilevato che il reclamo è stato proposto nei termini
previsti del GSC,osserva.
La decisione del Giudice Sportivo provinciale deve essere confermata.
L'episodio di violenza,seppur grave e da condannare, a seguito del quale l'arbitro ha deciso di sospendere la partita,non è condizione di per sé sufficiente per comminare la perdita della gara a carico della squadra per la quale il ragazzo è stato tesserato.
La gara infatti poteva essere proseguita ovvero ripresa, non essendosi verificati i presupposti oggettivi per procedere alla sanzione della perdita della gara stessa.Il direttore di gara conferma tale circostanza, dichiarando che, il ragazzo protagonista dell'episodio grave di violenza, sia stato allontanato immediatamente e alcun altro fatto si sia verificato nel frattempo.Tanto premesso e ritenuto,
RIGETTA il ricorso, conferma la ripetizione della gara e dispone l'addebito della relativa tassa se versata.
FlyingOA
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 645
Iscritto il: lun apr 26, 2010 1:10 pm
Ha detto grazie: 6 volte
E'stato ringraziato : 2 volte
Sezione di: Milano
Qualifica: Osservatore
Categoria: Seconda

Re: Schiaffo all'arbitro,gara sospesa. G. S.: si deve rigioc

Messaggioda gad il ven apr 27, 2018 3:24 pm

arbitro se subisce un’aggressione certo il diritto di sospendere ma questo non è un lasciapassare per la sconfitta a tavolino. Può anche argomentare in maniera finissima il suo disagio, il suo impedimento psichico ecc. ma il tutto deve riposare sui fatti, sull’oggettivita’.

Con la parte in corsivo sono pienamente concorde perchè è ciò che dicono i regolamenti..... è il dopo che secondo me non funziona: l'arbitro, se non ha motivi "oggettivi" (trauma, impossibilità di riportare l'ordine, labilità psicologica) per sospendere, da regolamento deve fare delle cose (riportare la calma) e proseguire la gara (con tutto quello che questo comporta) mentre è giusto è corretto sia dal punto di vista etico-morale che pratico (come faccio a dirigere in modo imparziale se i bianchi mi stanno sulle scatole?) sospendere "a prescindere" data la semplice oggettività del gesto di violenza. In altre parole, il regolamento, dovrebbe obbligare l'arbitro a sospendere la gara in seguito alla violenza subita e a refertare l'accaduto in modo che il giudice, con norme della giustizia sportiva più intelligenti e diverse dalle vigenti possa deliberare la sconfitta a tavolino.
Questo anche perchè, collateralmente, si può ingenerare la situazione qui descritta
iò arreca un danno alla squadra "incolpevole", che anziché giocare una gara in superiorità numerica (come sarebbe accaduto se il ddg non avesse sospeso) si trova costretta a rigiocare dall'inizio una gara in parità numerica.
Un cartellino rosso è come l'esplosione di una bomba;il giallo l'accensione di un timer. Possiamo dare al pubblico 15 secondi di sorpresa o 15 minuti di suspence. -A. Hitchcok-
Avatar utente
gad
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2856
Iscritto il: lun mag 09, 2011 7:56 pm
Ha detto grazie: 76 volte
E'stato ringraziato : 289 volte

Re: Schiaffo all'arbitro,gara sospesa. G. S.: si deve rigioc

Messaggioda tony il ven apr 27, 2018 5:31 pm

Sentenza comunque argomentata da schifo.
Detta così sembra che la gara non vada sospesa se l'unico episodio violento si conclude con l'allontanamento del facinoroso. Pericoloso come ragionamento.
chi può dire che "fatti o situazioni sono tali da non consentirgli di dirigerla in piena indipendenza di giudizio" (cit. reg. 5) se non l'arbitro stesso?
Poi io sono disposto a mettere a referto la mia labilità psicologica se serve, che tanto non mi risulta che la psicologia sia una scienza esatta come la fisica o la chimica.
La gara infatti poteva essere proseguita ovvero ripresa, non essendosi verificati i presupposti oggettivi per procedere alla sanzione della perdita della gara stessa.Il direttore di gara conferma tale circostanza, dichiarando che, il ragazzo protagonista dell'episodio grave di violenza, sia stato allontanato immediatamente e alcun altro fatto si sia verificato nel frattempo.
Cioè, mi immagino la telefonata "arbitro le hai prese? ma il giocatore è andato via? sì? grazie e arrivederci"
Quindi ha detto che il resto era a posto.
Ci sedemmo dalla parte del torto, perché tutti gli altri posti erano occupati (B. Brecht)
Avatar utente
tony
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2623
Iscritto il: sab giu 05, 2010 8:34 pm
Località: Veneto
Ha detto grazie: 61 volte
E'stato ringraziato : 113 volte
Qualifica: Arbitro

Re: Schiaffo all'arbitro,gara sospesa. G. S.: si deve rigioc

Messaggioda Drazen il ven apr 27, 2018 6:42 pm

Premesso che secondo me troppe volte i giudice sportivo sono "collusi" con le società, nel senso che se devono prendere una decisione tra qualcosa in più o qualcosa in meno come afflittività viene molto spesso scelto qualcosa in meno...
In questo caso i problemi sono 2:
Il primo è che l'arbitro ha, molto probabilmente, scritto male il referto.
Il secondo è che il giudice sportivo si permette di decidere che secondo lui, che non era presente al campo e che non può sapere cosa è passato per la testa dell'arbitro, l'arbitro non doveva sospendere la gara visto che il calciatore espulso era uscito e che l'arbitro stesso manteneva la serenità e l'indipendenza di giudizio per portare a termine la gara.
Ripeto: il giudice sportivo ritiene che l'arbitro menato sia sereno per continuare la gara.
Questo è assolutamente sbagliato, a prescindere da ogni altro ragionamento.
Drazen
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 742
Iscritto il: dom dic 11, 2011 8:23 pm
Ha detto grazie: 50 volte
E'stato ringraziato : 80 volte
Qualifica: Arbitro
Categoria: Serie C2

PrecedenteProssimo


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Notizie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot], Luigi_Bo, lunapop e 4 ospiti