AIA: denuncia penale contro Gasperini

Tutto ciò che fa discutere sul mondo arbitrale

Re: AIA: denuncia penale contro Gasperini

Messaggioda Observer il mar mag 15, 2018 10:06 pm

Freedomofspeech ha scritto:Da ignorante di diritto, ma se uno per caso non avesse prove della propria innocenza, e uno come Gasperini la sparasse grossissima totalmente a caso e inventando per accusarti di qualcosa, per quale cavolo di ragione io devo portare le prove della mia innocenza e Gasperini invece può essere creduto anche solo sulla parola? Mi sembra una cosa ingiusta, che brutta cosa il diritto mamma mia :lol:

Del tipo “ho visto un asino volare ma devi dimostrare tu che quello che dico non è vero, non devo portare io la prova che gli asini volano”


semplicemente perchè ... restando nel caso di specie, sei tu il "dante causa" ed è chi promuove l'azione che è tenuto a sostenere il fondamento della stessa.

la mia docente di diritto, mi ripeteva fino alla nausea che il diritto ... è logica.

Ed a me pare estremamente logico che, se IO promuovo azione legale verso TIZIO o CAIO, sia IO a dover provare la sussistenza di elementi a conforto della mia azione.
****

Sono solo i superficiali a non giudicare mai dalle apparenze (O. Wilde - Aforismi)
Avatar utente
Observer
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4767
Iscritto il: lun nov 08, 2010 12:16 pm
Ha detto grazie: 162 volte
E'stato ringraziato : 436 volte
Qualifica: Osservatore

Re: AIA: denuncia penale contro Gasperini

Messaggioda Freedomofspeech il mer mag 16, 2018 12:39 am

Mmm oddio, non mi è ancora chiaro.. faccio ancora un altro esempio, decisamente fuori luogo ma per far capire che ci sono cose che non possono essere provate:

Tizio urla in piazza “Sono sicuro che Caio sia uno stupratore seriale”.

Caio denuncia Tizio perché ha urlato una cosa del genere in piazza. Caio quindi deve portare le prove di non essere uno stupratore seriale? E se non lo fa Tizio può impunemente continuare ad urlare in piazza quella frase?

E come fa Caio a provare di non esserlo? Non si può smentire una cosa del genere, non è un reato compiuto su un’unica persona che può nel caso essere interrogata e smentire... Si devono interrogare tutte le 3 miliardi e mezzo di donne sulla terra?


Tornando al caso in questione: non è che i microfoni siano ovunque. se Gasperini dicesse “mi ha messo dentro uno stanzino dove non c’era nessuno e me lo ha detto nell’orecchio”, come fa Pairetto a dimostrare che non sia vero? E perché deve essere lui a dover dimostrare una cosa del genere proprio non lo capisco ahah
Freedomofspeech
 
Messaggi: 326
Iscritto il: lun dic 30, 2013 3:37 am
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 19 volte

Re: AIA: denuncia penale contro Gasperini

Messaggioda radiato il mer mag 16, 2018 5:44 am

Gadamer stai toppando, ma perché non querela De Laurentiis o Totti (la Juve gioca sempre in 12).
rad
radiato
 
Messaggi: 436
Iscritto il: dom gen 31, 2016 5:14 pm
Ha detto grazie: 6 volte
E'stato ringraziato : 21 volte

Re: AIA: denuncia penale contro Gasperini

Messaggioda Observer il mer mag 16, 2018 11:10 am

Freedomofspeech ha scritto:Mmm oddio, non mi è ancora chiaro.. faccio ancora un altro esempio, decisamente fuori luogo ma per far capire che ci sono cose che non possono essere provate:

Tizio urla in piazza “Sono sicuro che Caio sia uno stupratore seriale”.

Caio denuncia Tizio perché ha urlato una cosa del genere in piazza. Caio quindi deve portare le prove di non essere uno stupratore seriale? E se non lo fa Tizio può impunemente continuare ad urlare in piazza quella frase?

E come fa Caio a provare di non esserlo? Non si può smentire una cosa del genere, non è un reato compiuto su un’unica persona che può nel caso essere interrogata e smentire... Si devono interrogare tutte le 3 miliardi e mezzo di donne sulla terra?


Tornando al caso in questione: non è che i microfoni siano ovunque. se Gasperini dicesse “mi ha messo dentro uno stanzino dove non c’era nessuno e me lo ha detto nell’orecchio”, come fa Pairetto a dimostrare che non sia vero? E perché deve essere lui a dover dimostrare una cosa del genere proprio non lo capisco ahah


No, Caio per vincere la causa per diffamazione, deve solo presentare prova inoppugnabile del fatto che il fatto sia avvenuto. con eventuali circostanze aggravanti.
La valutazione del peso dell'insulto sul comune senso del pudore, è rimandato al giudice.
****

Sono solo i superficiali a non giudicare mai dalle apparenze (O. Wilde - Aforismi)
Avatar utente
Observer
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4767
Iscritto il: lun nov 08, 2010 12:16 pm
Ha detto grazie: 162 volte
E'stato ringraziato : 436 volte
Qualifica: Osservatore

Re: AIA: denuncia penale contro Gasperini

Messaggioda arrigo il mer mag 16, 2018 12:37 pm

Le vostre disquisizioni giuridiche sono interessanti, in astratto.
In concreto esiste una clausola compromissoria che impedisce l'azione penale (o civile) tra tesserati, a meno che non ci sia una specifica autorizzazione del Presidente della FIGC (o del Commissario, nella situazione odierna).
A memoria mi sembra di poter affermare che le autorizzazioni, in casi analoghi (e anche più gravi) non sono mai state concesse.
La strada da percorrere dunque non è quella dei Tribunali ma quella della Procura Federale.
arrigo
 
Messaggi: 294
Iscritto il: ven gen 28, 2011 11:14 am
Ha detto grazie: 29 volte
E'stato ringraziato : 48 volte

Re: AIA: denuncia penale contro Gasperini

Messaggioda gad il mer mag 16, 2018 12:39 pm

Penso che tra AIA (che non è un tesserato ma una associazione) e tesserati sia possibile.
Un cartellino rosso è come l'esplosione di una bomba;il giallo l'accensione di un timer. Possiamo dare al pubblico 15 secondi di sorpresa o 15 minuti di suspence. -A. Hitchcok-
Avatar utente
gad
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 3067
Iscritto il: lun mag 09, 2011 7:56 pm
Ha detto grazie: 83 volte
E'stato ringraziato : 306 volte

Re: AIA: denuncia penale contro Gasperini

Messaggioda gadamer il mer mag 16, 2018 5:26 pm

Observer ha scritto:.....

semplicemente perchè ... restando nel caso di specie, sei tu il "dante causa" ed è chi promuove l'azione che è tenuto a sostenere il fondamento della stessa.

la mia docente di diritto, mi ripeteva fino alla nausea che il diritto ... è logica.

Ed a me pare estremamente logico che, se IO promuovo azione legale verso TIZIO o CAIO, sia IO a dover provare la sussistenza di elementi a conforto della mia azione.

Che dire elementare Watson hai espresso in maniera semplice, lineare quello che non mi è riuscito. Ottimo contributo.

-- mer mag 16, 2018 6:36 pm --

Freedomofspeech ha scritto:Mmm oddio, non mi è ancora chiaro.. faccio ancora un altro esempio, decisamente fuori luogo ma per far capire che ci sono cose che non possono essere provate:

Tizio urla in piazza “Sono sicuro che Caio sia uno stupratore seriale”....

No no attenzione il tuo esempio non è assimilabile, qui c'è una diffamazione nel contenuto lesivo della tua reputazione. A meno che non ci sia stata una sentenza definitiva nessuno può etichettare un altro con quell'epiteto.
Gasperini non ha diffamato nessuno, sino a prova contraria. Ha dichiarato che X ha detto Y. Andrà accertata la fondatezza.
Quando poi si parla di prova di "onere della prova" va compreso che non s'intende la pistola fumante ma un qualche elemento che induca la procura ad aprire un fascicolo e non a archiviare il tutto.

-- mer mag 16, 2018 6:48 pm --

RSM_Assistant ha scritto:Nel caso in discussione dovrebbe essere Pairetto a querelare Gasperini per dichiarazioni lesive della sua reputazione e onorabilità mentre l'A.I.A., quale terzo interessato, potrebbe costituirsi parte civile.
Come prova Pairetto dovrebbe semplicemente allegare all'atto di querela un CD con la registrazione del video delle dichiarazioni di Gasperini....

Direi proprio di no. La dichiarazione di Gasperini non è offensiva di per sé lo diventerà se risulterà falsa.
Credimi di querele e denunce ne ho fatte non so quante e so come si compilano. L'ho imparato anche sbagliando come succede a tutti. Quindi citarmi il codice amichevolmente ti dico che è come ricordare a un prete il testo del Pater Noster.
Quanto ad altre considerazioni pseudo-giuridiche(non mi riferisco a te) di qualche pivello neo improvvisato giurista non ho né tempo né voglia di replicare. Per me si chiude qui. W La fantasia al potere, vecchio slogan sessantottino che mantiene una certa suggestione.
Giacqui con due signore: Vittoria e Sconfitta. Entrambe fingevano.
La prova più evidente che esistono altre forme di vita intelligenti nell'universo è che nessuna di esse ha mai provato a contattarmi.(Watterson)
Avatar utente
gadamer
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1619
Iscritto il: dom mar 25, 2012 12:33 pm
Ha detto grazie: 37 volte
E'stato ringraziato : 254 volte

Re: AIA: denuncia penale contro Gasperini

Messaggioda tony il mer mag 16, 2018 6:58 pm

Al di là della legge, della giurisprudenza, del giudice di pace di Roccacannuccia o delle SU della Cassazione.
In tribunale non è infrequente entrare da vittima e uscire da condannato o viceversa.
Dipende da chi trovi, dall'avvocato, dal CTU, dalle convinzioni del giudice, dal timbro che manca eccetera eccetera.
Ci sedemmo dalla parte del torto, perché tutti gli altri posti erano occupati (B. Brecht)
Avatar utente
tony
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2654
Iscritto il: sab giu 05, 2010 8:34 pm
Località: Veneto
Ha detto grazie: 61 volte
E'stato ringraziato : 117 volte
Qualifica: Arbitro

Re: AIA: denuncia penale contro Gasperini

Messaggioda Verdifra il gio mag 17, 2018 3:17 pm

gadamer ha scritto:No verdifra mi dispiace non funziona così nelle giustizia applicata (almeno dove si applica correttamente il diritto, poi di troiate se ne vedono e anche di peggiori). Se tu mi quereli perché ho affermato un falso che lede la tua reputazione senza fornire un contorno probatorio, circostanziato, devi apportare elementi che inducano il magistrato ad aprire un fascicolo o la procura archivia. Può costituire eccezione quando (a titolo d'esempio) una modalità espressiva sia lesiva indipendentemente dalla veridicità dei fatti in oggetto.
Caro CAAAR di tutta evidenza il tuo docente (per inciso un collega) non ha saputo spiegarsi o tu non hai capito o entrambe le ipotesi. Non esiste una querela senza il sostegno di elementi probatori (validi o meno che siano). Non che l'assenza d'indicazione di elementi probatori invalidi la querela ci mancherebbe, ma l'indicazione degli elementi probatori nella prassi giudiziaria ne determina quasi sempre l'improcedibilità. E credimi gli avvocati AIA, sono convinto, questi elementi li hanno forniti o tutto finirebbe in bolla. Non si tratta di dimostrare il non detto, della probatio diabolica, semplicemente una o più testimonianze o registrazioni o altro che rendano ragionevole per il magistrato credere che Gasperini si è inventato tutto e lo rinvii a giudizio. A questo punto scatta l'inversione dell'onere della prova come previsto dal codice.

Non proprio. La querela per questa fattispecie è particolare. Indica proprio che quello che hai dichiarato è falso ed è quello che sostengo in querela. Darò sicuramente elementi che lo dimostrino ma non devo io dimostrare la falsità di quanto dichiarato altrimenti a cosa servirebbero le indagini successive fatte dalla Polizia Giudiziaria? Tu fai confusione fra penale e civile dove chiaramente attore e convenuto hanno ruoli ben precisi. Qui di mezzo c'è prima la Polizia Giudiziaria che verifica e poi un PM che, oltre a dare le indicazioni alla PG, può disporre ulteriori accertamenti.
La pappa non arriva pronta al Giudice.
Avatar utente
Verdifra
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 850
Iscritto il: gio feb 05, 2009 10:48 pm
Ha detto grazie: 11 volte
E'stato ringraziato : 10 volte

Re: AIA: denuncia penale contro Gasperini

Messaggioda gadamer il gio mag 17, 2018 4:27 pm

Verdifra
mi cito: "devi apportare elementi che inducano il magistrato ad aprire un fascicolo o la procura archivia."
Scherzi quando mi dici che confondo civile con penale, così fosse avrei passato la vita a mendicare? Sto parlando di penale, più volte ho menzionato il termine querela e non azione civile e questo basta,leggi quanto sopra tratto dal post antecedente. Quando mi sono espresso col termine "onere della prova" era per sintetizzare e per indicare che quando si sporge querela non è sufficiente (lo è solo formalmente per una teorica procedibilità) dettagliare sic et sempliciter un'azione che ritieni lesiva ma la querela la devi supportare con elementi dico "probatori" non in senso stretto al 100%, ma almeno tali da indurre la procura a non archiviare e ad attivare la polizia giudiziaria. Altrimenti il flop è garantito.
E' risibile la tesi di chi sostiene che basta allegare un supporto informatico con le dichiarazioni, lo può sostenere solo chi non ha nessuna idea di diritto né teorico né applicato. Gasperini ha detto che Pairetto lo ha minacciato, ha fornito una versione di un accadimento che, se vera, non è offensiva è un dato di fatto. Ora se è vera oppure no lo accerta il giudice se avviene un rinvio a giudizio. Ma il rinvio a giudizio, dopo l'eventuale informazione di garanzia, non è automatico.
So quello che dico, vari decenni di professione fra insuccessi e riconoscimenti, mi fanno parlare con cognizione di causa.
Poi libero/i di pensarla come credete. Con questo chiudo, stavolta per davvero, non leggerò neppure eventuali post per non cadere in tentazione. Scusate se vi ho annoiato.
Giacqui con due signore: Vittoria e Sconfitta. Entrambe fingevano.
La prova più evidente che esistono altre forme di vita intelligenti nell'universo è che nessuna di esse ha mai provato a contattarmi.(Watterson)
Avatar utente
gadamer
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1619
Iscritto il: dom mar 25, 2012 12:33 pm
Ha detto grazie: 37 volte
E'stato ringraziato : 254 volte

PrecedenteProssimo


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Notizie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Lucaref, sokoban e 8 ospiti