Fischia la fine e scoppia a piangere pensando al papà morto

Tutto ciò che fa discutere sul mondo arbitrale

Fischia la fine e scoppia a piangere pensando al papà morto

Messaggioda BlueLord il lun ott 15, 2018 11:18 am

Toccante pagina carica di umanità accaduta ieri al "Recchioni" di Fermo: l'arbitro Marco Ricci, al triplice fischio, commuove tutti lasciandosi andare ad un pianto disperato ricordando il babbo scomparso tre giorni prima.

7.jpg


FERMO. Quando l’emozione prende il sopravvento ci si può lasciare andare ad un pianto disperato. E’ quanto accaduto ieri a fine gara in Fermana - Sudtirol, chiusa a reti inviolate, al "Recchioni" di Fermo. Match di Serie C (girone B) nel quale la direzione di gara è stata senza dubbio sufficiente e proprio il fischietto fiorentino Marco Ricci (foto) è salito alla ribalta al suo triplice fischio finale. Al momento dei saluti finali in mezzo al campo, l’arbitro si è lasciato andare ad un pianto disperato. Un pianto del quale il fischietto si è anche “scusato” con i giocatori e dirigenti in campo. Il motivo? Ricci ha perso il papà solo tre giorni fa e lo schock era ancora molto forte. Ha trattenuto tutto questo durante i novanta minuti che ha saputo condurre in maniera esemplare, al triplice fischio però non ce l’ha fatta e la sua umanità è venuta totalmente fuori.

Splendide anche le reazioni dei 22 in campo: tutti hanno speso una parola di conforto per lui, con un abbraccio, una pacca sulla spalla o un semplice gesto. L’umanità e i sentimenti sono stati protagonisti di un momento toccante che dalla tribuna ha saputo colpire per la sua semplicità. Un gesto riconciliante seppur nel grande dolore: da un lato la professionalità assoluta di un ragazzo che ha compiuto al meglio il suo mestiere in campo senza far trasparire nulla, dall’altro il dolore che esplode fortissimo e l’umanità dei calciatori che sono subito accorsi a consolarlo. Una pagina bella di calcio.

Fonte:
marcheingol.it

Si intuisce ai secondi finali di questo video:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
BlueLord
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 19536
Iscritto il: dom dic 21, 2008 11:04 am
Località: Campania
Ha detto grazie: 2578 volte
E'stato ringraziato : 892 volte

Re: Fischia la fine e scoppia a piangere pensando al papà mo

Messaggioda gad il lun ott 15, 2018 12:18 pm

Il motivo? Ricci ha perso il papà solo tre giorni fa e lo schock era ancora molto forte.

Un buon motivo per stare a casa la domenica invece di scendere in campo; non lo dico perchè sono cattivo....
da un lato la professionalità assoluta di un ragazzo che ha compiuto al meglio il suo mestiere in campo senza far trasparire nulla,

ma perchè è inutile essere professionali a tutti i costi quando si può evitare.

Condoglianze.
Un cartellino rosso è come l'esplosione di una bomba;il giallo l'accensione di un timer. Possiamo dare al pubblico 15 secondi di sorpresa o 15 minuti di suspence. -A. Hitchcok-
Avatar utente
gad
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 3075
Iscritto il: lun mag 09, 2011 7:56 pm
Ha detto grazie: 83 volte
E'stato ringraziato : 307 volte

Re: Fischia la fine e scoppia a piangere pensando al papà mo

Messaggioda gadamer il lun ott 15, 2018 12:29 pm

Ma per favore si eviti questa retorica melassa pennivendola. Non vorrei essere irrispettoso o impietoso ma quando I lutti, i dolori si elaborano in pubblico, la riserva è d'obbligo.
Giacqui con due signore: Vittoria e Sconfitta. Entrambe fingevano.
La prova più evidente che esistono altre forme di vita intelligenti nell'universo è che nessuna di esse ha mai provato a contattarmi.(Watterson)
Avatar utente
gadamer
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1652
Iscritto il: dom mar 25, 2012 12:33 pm
Ha detto grazie: 38 volte
E'stato ringraziato : 258 volte

Re: Fischia la fine e scoppia a piangere pensando al papà mo

Messaggioda aiasalento81 il lun ott 15, 2018 1:24 pm

Non siamo nessuno per giudicare, soprattutto in una situazione del genere.
Ma io, se dovessi perdere mio padre, 3 giorni dopo potrei essere e fare qualsiasi cosa, ma non di certo sarei in campo ad arbitrare.
Forse siamo arrivati davvero a valicare un mero confine di "normalità" e bisognerebbe forse fermarsi a riflettere.
In tutto questo sentite condoglianze.
aiasalento81
 
Messaggi: 270
Iscritto il: lun lug 12, 2010 2:42 pm
Ha detto grazie: 1 volta
E'stato ringraziato : 27 volte
Qualifica: Arbitro

Re: Fischia la fine e scoppia a piangere pensando al papà mo

Messaggioda arrigo il lun ott 15, 2018 2:07 pm

Rispetto totale per Marco, per il suo dolore e per il suo modo di reagire.
Non mi permetto di giudicare.
Io, da arbitro, di fronte ad una situazione del genere, sarei rimasto a casa.
Io, da designatore, di fronte a un trauma così grande, avrei fatto una sostituzione.
arrigo
 
Messaggi: 298
Iscritto il: ven gen 28, 2011 11:14 am
Ha detto grazie: 29 volte
E'stato ringraziato : 51 volte

Re: Fischia la fine e scoppia a piangere pensando al papà mo

Messaggioda cammello il lun ott 15, 2018 2:44 pm

Il dolore è una questione personale e nessuno può permettersi di esprimere giudizi. Non si tratta di cattiveria o benevolenza, ma rispetto per una persona che ha deciso di vivere così il proprio lutto. A volte tacere è la cosa più saggia che si possa fare
cammello
 
Messaggi: 97
Iscritto il: dom giu 30, 2013 3:33 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 9 volte
Qualifica: Osservatore
Categoria: Serie A

Re: Fischia la fine e scoppia a piangere pensando al papà mo

Messaggioda Observer il lun ott 15, 2018 5:48 pm

Ragazzi, ma che vi prende?

Nessuno di voi conosce Marco, nessuno di voi ha vissuto il suo lutto e nessuno di voi si può permettere di sindacare se doveva restare a casa, o andare a arbitrare.

Nessuno di noi sa se il decorso è stato lungo o breve, improvviso o il culmine di un percorso di sofferenza. Ma soprattutto nessuno di noi sa come Marco elabora il lutto.

Quello che un uomo porta nel cuore, è un patrimonio alle volte del tutto privato.

Ma che soprattutto va rispettato, e che cacchio.

Se fossi stato in Giannoccaro, io avrei proposto a Marco la sostituzione. Ma non la avrei imposta. Perchè è un uomo, un marito un padre di famiglia e un associato con la testa sulle spalle. E se dice che se la sente di fare la gara, significa che se la sente.

Punto.

Tutto il resto è strumentalizzazione. Anche la nostra.

Paradossalmente, anche queste mie parole sono irriguardose. La morte è un lutto che ognuno vive in modo personale e interiore.
****

Sono solo i superficiali a non giudicare mai dalle apparenze (O. Wilde - Aforismi)
Avatar utente
Observer
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4825
Iscritto il: lun nov 08, 2010 12:16 pm
Ha detto grazie: 171 volte
E'stato ringraziato : 441 volte
Qualifica: Osservatore

Re: Fischia la fine e scoppia a piangere pensando al papà mo

Messaggioda President il lun ott 15, 2018 6:11 pm

Ma chi siamo per giudicare?

Condoglianze.
Avatar utente
President
Top Forumista 2015
 
Messaggi: 5590
Iscritto il: mar lug 29, 2008 12:29 pm
Ha detto grazie: 122 volte
E'stato ringraziato : 285 volte

Re: Fischia la fine e scoppia a piangere pensando al papà mo

Messaggioda Heisenberg il lun ott 15, 2018 7:57 pm

Observer ha scritto:Se fossi stato in Giannoccaro, io avrei proposto a Marco la sostituzione. Ma non la avrei imposta. Perchè è un uomo, un marito un padre di famiglia e un associato con la testa sulle spalle. E se dice che se la sente di fare la gara, significa che se la sente.


Credo sia andata proprio in questo modo.
Avatar utente
Heisenberg
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 770
Iscritto il: mer set 02, 2009 11:06 am
Ha detto grazie: 373 volte
E'stato ringraziato : 61 volte
Qualifica: Arbitro

Re: Fischia la fine e scoppia a piangere pensando al papà mo

Messaggioda Zoarial il lun ott 15, 2018 9:54 pm

aiasalento81 ha scritto:Non siamo nessuno per giudicare, soprattutto in una situazione del genere.
Ma io, se dovessi perdere mio padre, 3 giorni dopo potrei essere e fare qualsiasi cosa, ma non di certo sarei in campo ad arbitrare.
Forse siamo arrivati davvero a valicare un mero confine di "normalità" e bisognerebbe forse fermarsi a riflettere.
In tutto questo sentite condoglianze.


Per quanto mi riguarda, io avrei fatto l'esatto contrario. Io nella mia vita non sono mai stato uno sportivo, anzi, il contrario, aver deciso di fare l'arbitro ha reso mio padre (ex calciatore dilettante) felicissimo e alla fine di ogni partita mi chiama per sapere com'è andata e, probabilmente, al posto di questo ragazzo anche io sarei sceso in campo per onorare al meglio il mio papà.
Zoarial
 
Messaggi: 45
Iscritto il: mar mag 24, 2016 10:26 pm
Ha detto grazie: 1 volta
E'stato ringraziato : 1 volta
Qualifica: Arbitro
Categoria: Juniores

Prossimo


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Notizie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti