Accolto il ricorso di Claudio Gavillucci contro l'AIA

Tutto ciò che fa discutere sul mondo arbitrale

Re: Rigettato il ricorso di Claudio Gavillucci contro l'AIA

Messaggioda cammello il gio gen 24, 2019 3:59 pm

In serie A non servono gli osservatori. Vuoi fare meritocrazia? Si danno dei coefficienti alle varie valutazione e stop (sto semplificando il concetto che però andrebbe approfondito per ottimizzare la votazione meritocratica). Inoltre risparmieresti un bel po di soldini da girare alla base. Bisogna avere il coraggio di fare certe scelte pur scontentando chi vive di queste diarie.
cammello
 
Messaggi: 192
Iscritto il: dom giu 30, 2013 3:33 pm
Ha detto grazie: 1 volta
E'stato ringraziato : 22 volte
Qualifica: Osservatore
Categoria: Serie A

Re: Rigettato il ricorso di Claudio Gavillucci contro l'AIA

Messaggioda napisan il gio gen 24, 2019 4:00 pm

Cosa vuol dire, di grazia, si danno coefficienti alle varie valutazioni?

Le meritocrazia e la sua contestazione sono due elementi che sono inevitabilmente presenti laddove ci sia una prestazione non misurabile.
Nei 100 mt piani si stila un ordine di arrivo, ma nei tuffi, nella ginnastica, o fuori dallo sport alla università si viene giudicati da uomini preparati (si presume).
Laddove vi sono più valutazioni si dovrebbe ridurre il rischio di valutazioni errate o imparziali.

Per me se decidi di partecipare a gare di tuffi vuol dire che ti fidi dei giudici sia quando vinci la medaglia sia quando arrivi ultimo.
Ultima modifica di napisan il gio gen 24, 2019 4:11 pm, modificato 1 volta in totale.
napisan
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 585
Iscritto il: mar feb 10, 2015 4:56 pm
Ha detto grazie: 90 volte
E'stato ringraziato : 81 volte
Sezione di: Merano
Qualifica: Arbitro
Categoria: Giovanissimi

Re: Rigettato il ricorso di Claudio Gavillucci contro l'AIA

Messaggioda Salt il gio gen 24, 2019 4:05 pm

Gavillucci non rientrerà mai in organico, anche se fosse confermata la decisione in terzo grado (cosa probabile): il suo obiettivo non è certo quello di rientrare in campo, ma far saltare l' attuale sistema, far saltare Nicchi, e ricevere una cospicuo indennizzo economico in sede civile.
Secondo voi Rizzoli potrebbe mai designare un arbitro che è stato dismesso per ragioni tecniche ? Come le squadre prenderebbero un errore di quest' arbitro ? Che poi Gavillucci sia meglio di molti elementi della A sono il primo che lo ha sempre sostenuto.
Rizzoli, come in campo, anche da dirigente è un grande paravento: non vuole dismettere nessuno, prende decisione "predefinite" e ha portato una confusione totale a livello tecnico con ogni arbitro che dirige senza una linea guida (soprattutto disastrosa la gestione del VAR). E qui distruggevate il povero Messina, che non aveva la VAR....
Salt
Vincitore Toto-arbitri 2014/2015
 
Messaggi: 10272
Iscritto il: ven apr 13, 2012 11:50 am
Ha detto grazie: 65 volte
E'stato ringraziato : 467 volte

Re: Rigettato il ricorso di Claudio Gavillucci contro l'AIA

Messaggioda napisan il gio gen 24, 2019 4:05 pm

Una cosa mi meraviglia che dopo il.caso Greco lo scorso anno non siano state utilizzate adeguati sistemi di contromisura come invece è stato quest'anno.
napisan
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 585
Iscritto il: mar feb 10, 2015 4:56 pm
Ha detto grazie: 90 volte
E'stato ringraziato : 81 volte
Sezione di: Merano
Qualifica: Arbitro
Categoria: Giovanissimi

Re: Rigettato il ricorso di Claudio Gavillucci contro l'AIA

Messaggioda Salt il gio gen 24, 2019 4:10 pm

@Napisan: non è cosi. Hanno deciso di derogare Rocchi per un' altra stagione, per quale motivo lui si e Banti no ? A cosa può ambire Rocchi da Luglio a Dicembre a livello internazionale ? a nulla... e a livello italiano ha già ottenuto tutto. Perchè non dare spazio ad altri ? Se l' obiettivo era lasciarlo internazionale fino a Giugno 2019, sperando in una finale europea per lui, lo si poteva fare senza doverlo derogare per una anno in A. Dismettere solo per motivi anagrafici crea lassismo negli arbitri, in B non vengono promossi arbitri. Se un secondo-terzo anno continua a fare male va mandato a casa, è inutile tenere arbitri per coprire partite.
Non dismettere nessuno per ragioni tecniche fa comodo a tutti, ed è facile. Un OT serio deve prendere decisioni, anche se queste possono scontentare qualcuno.
Salt
Vincitore Toto-arbitri 2014/2015
 
Messaggi: 10272
Iscritto il: ven apr 13, 2012 11:50 am
Ha detto grazie: 65 volte
E'stato ringraziato : 467 volte

Re: Rigettato il ricorso di Claudio Gavillucci contro l'AIA

Messaggioda napisan il gio gen 24, 2019 4:14 pm

Scusami ma Rocchi fa parte di quella top class internazionale come prima Collina e Rizzoli che proprio per il curriculum avevano avuto possibilità di deroghe.
Comunque ripeto non sono affatto certo che non ci sarà anche un dismesso tecnico.

P.s. comunque la decisione (peraltro non ancora presa segnalo) potrebbe essere anche gestionale, dismettere 3 ae per anzianità quest'anno significherebbe promuovere almeno 3 can b. Un po' tanti...
napisan
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 585
Iscritto il: mar feb 10, 2015 4:56 pm
Ha detto grazie: 90 volte
E'stato ringraziato : 81 volte
Sezione di: Merano
Qualifica: Arbitro
Categoria: Giovanissimi

Re: Rigettato il ricorso di Claudio Gavillucci contro l'AIA

Messaggioda didimo72 il gio gen 24, 2019 5:12 pm

Spero che Gavillucci non faccia come Greco e si accontenti di una vittoria nelle aule dei tribunali(sempre se sarà definitiva). Sarebbe fondamentale anche per l'immagine da dare a tutto il mondo del calcio, riuscire a diaputare anche una sola partita per diventare il paladino di tanti diritti spesso negati. Lo deve anche a tutti i colleghi dismessi all'ultimo minuto dell'ultima partita senza nemmeno conoscerne il motivo. E ce ne sono tanti.
didimo72
 
Messaggi: 34
Iscritto il: lun dic 18, 2017 4:00 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 0 volte
Sezione di: Lecce
Qualifica: Arbitro
Categoria: Allievi

Re: Rigettato il ricorso di Claudio Gavillucci contro l'AIA

Messaggioda missed_approach il gio gen 24, 2019 7:20 pm

didimo72 ha scritto:Spero che Gavillucci non faccia come Greco e si accontenti di una vittoria nelle aule dei tribunali(sempre se sarà definitiva). Sarebbe fondamentale anche per l'immagine da dare a tutto il mondo del calcio, riuscire a diaputare anche una sola partita per diventare il paladino di tanti diritti spesso negati. Lo deve anche a tutti i colleghi dismessi all'ultimo minuto dell'ultima partita senza nemmeno conoscerne il motivo. E ce ne sono tanti.


Io invece spero che siano stralciate le norme di funzionamento: che senso ha dare dei voti,fare una graduatoria ma poi scrivere "La graduatoria non determina automaticamente le promozioni/dismissioni".
missed_approach
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1562
Iscritto il: mar set 18, 2007 10:44 am
Ha detto grazie: 135 volte
E'stato ringraziato : 215 volte

Re: Rigettato il ricorso di Claudio Gavillucci contro l'AIA

Messaggioda Addizionale2 il gio gen 24, 2019 7:49 pm

napisan ha scritto:
chip988 ha scritto:
napisan ha scritto:Sul merito poi mi pare personalmente che non sia così serio mettersi a discutere il metodo di salita e discesa AIA dopo averne "beneficiato" in molte occasioni.
In sostanza chi si appella a questo dice "io sono salito con lo stesso metodo ma lo meritavo. adesso sono dismesso e grido allo scandalo""


Si e no.
Vero nella sostanza quanto dici, ma in realtà lui ha solo difeso i suoi diritti/interessi.

A nessuno mi pare sia richiesto di dover difendere i diritti altrui.
Fino a che il "sistema" non ha leso i suoi diritti e lo ha fatto avanzare era responsabilità dei dismessi di opporsi alla decisione.
Ora che è toccato a lui ha fatto solo quello che avrebbero potuto e dovuto fare tutti gli altri.

Perdonami, non ne faccio un dibattito giuridico, ma etico/morale.
Sei stato bravo e ti hanno promosso dal Cra alla Cai, alla CanD, alla Can Pro,, alla Can B, alla Can A. Negli stessi anni qualcuno che gareggiava con te è arrivato dietro di te e non ce l'ha fatta, e qualcuno è andato a casa. Lì tutto perfetto.
Quando vai a casa lo sollevi?
Per me moralmente è un grosso peccato.
Se poi vincerà giuridicamente non significa che sia eticamente nel giusto.


Il fatto è che Gavillucci non è stato il peggiore e questo è stato sempre Pacifico a tutti compresi i partecipanti a questo blog oltre che all opinione pubblica. Qualcosa che non torna c’è altrimenti la corte federale non avrebbe preso una decisione così importante per un intero sistema. Qualcosa nelle dichiarazione post sentenza stizzite di Nocchi probabilmente quel qualcosa si potrebbe capire.
Addizionale2
 
Messaggi: 299
Iscritto il: ven ott 27, 2017 11:35 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 19 volte
Sezione di: Bari
Qualifica: Assistente
Categoria: Eccellenza

Re: Rigettato il ricorso di Claudio Gavillucci contro l'AIA

Messaggioda chip988 il ven gen 25, 2019 3:41 am

napisan ha scritto:Cosa vuol dire, di grazia, si danno coefficienti alle varie valutazioni?

Le meritocrazia e la sua contestazione sono due elementi che sono inevitabilmente presenti laddove ci sia una prestazione non misurabile.
Nei 100 mt piani si stila un ordine di arrivo, ma nei tuffi, nella ginnastica, o fuori dallo sport alla università si viene giudicati da uomini preparati (si presume).
Laddove vi sono più valutazioni si dovrebbe ridurre il rischio di valutazioni errate o imparziali.

Per me se decidi di partecipare a gare di tuffi vuol dire che ti fidi dei giudici sia quando vinci la medaglia sia quando arrivi ultimo.


Nell'AIA gli osservatori danno valutazioni (in teoria) soggettive in base alla loro preparazione e capacità.

Il fatto che però:
- gli osservatori vengono designati dagli stessi OT che designano gli arbitri
- gli osservatori vengono VALUTATI dagli stessi OT che designano gli arbitri
- il voto degli osservatori può essere ribaltato completamente da un OT (+/- 0.20 significa ribaltare)
- gli OT che designano arbitri e OA, che valutano l'operato degli OA e che ne possono modificare la valutazione vanno loro stessi a valutare gli arbitri che designano
- il voto degli OT vale statisticamente (in media) tre volte quello di un OA (anche se il calcolo è diverso)
- a fine stagione gli stessi OT che designano tutti, decidono anche (proposte ovvero sentenze nel 99% dei casi) chi va avanti e chi a casa.
- dulcis in fundo. Nonostante abbiano modo di gestire la graduatoria a loro piacere, non sono nemmeno obbligati a seguirla!!!

Fare l'osservatore in serie A è un riconoscimento ed un prestigio a cui molti tengono moltissimo. Oltre al corposo gettone (che se non sbaglio sono circa 500€).

Secondo voi perchè c'è un mercato sullo storico delle gare degli associati?
Perchè moltissimi OA nazionali, desumono la stima che gli OT hanno degli arbitri dal loro storico delle designazioni. Pertanto riescono a capire in che "range di voto" l'OT si aspetta che l'arbitro venga valutato e in tale "range" andranno a dare la valutazione per risultare "bravi e gente che ne capisce" agli occhi degli OT perchè hanno valutato esattamente come lui si sarebbe aspettato!

Quanto sopra scritto è discusso in questo forum in mille post e tutti sappiamo che è vero (almeno chi quantomeno a livello nazionale ci si è avvicinato o ne ha fatto parte).

Quindi smettiamola di fingere!!!
La graduatoria è decisa SOLO dagli OT. Che la modificano in base alle loro convinzioni e alle pressioni politiche che ricevono.

Chi fa un paragone con gli sport con punteggio soggettivo e chi dice che "bisogna accettare il risultato del campo" vi dico che:
- Tuffi olimpici: ci sono 7 giudici, tutti che vedono il tuffo senza potersi parlare, sono 7 persone di 7 nazionalità diverse. i 2 più alti e i 2 voti più bassi vengono eliminati ad ogni valutazione, vale la media dei 3 voti mediani.
I giudici non dipendono dagli atleti. E non dipendono tutti dalla stessa persona.
La valutazione dei giudici avviene anche stimando quanto mediamente il loro voto si discosta da quello dei colleghi SULLO STESSO TUFFO.

Nell'AIA un Osservatore viene valutato su quanto il suo voto si discosta da quanto l'OT si sarebbe aspettato di ricevere (salvo covisionature).

- Ginnastica Olimpica: ci sono giurie che valutano collegialmente (pur essendo di nazionalità e federazioni diverse) errori e imprecisioni semi-oggettive. Il punteggio finale è dato dal valore dell'esercizio (calcolato su una tabella movimento x movimento) con un punteggio massimo possibile per quell'esercizio se eseguito perfetto, a tale valore viene dedotto un tot per ogni errore e imprecisione, come da tabella. Un errore è tale solo se un certo numero di giudici concorda che lo sia.

potrei continuare per ore ma il sunto è che tutti gli sport hanno:
- GIUDICI INDIPENDENTI (gli osservatori AIA non lo sono)
- TABELLE DI CORRISPONDENZA punteggio - errore (i parametri che stabiliscono i voti nell'AIA sono quanto di più fumoso possibile, basato tutto su "sensazioni" e "considerazioni", non esiste da nessuna parte che se fai quella cavolata X perdi uno 0,10 o cose simili)
- STANDARD CODIFICATI di obiettivo per gli atleti.
- TRASPARENZA in tempo reale: ogni voto è visto sia singolarmente giudice x giudice che nel complesso e in alcuni sport si può anche appellare la valutazione con prove video tipo "VAR" per chiedere ad esempio che ciò che è stato giudicato un errore venga declassato ad imprecisione o viceversa. Nell'AIA non sai mai che voto hai preso, non sai come sei messo in graduatoria, non sai NULLA.

Chi è che ha ancora il coraggio di parlare di "risultato sul campo" ?
chip988
 
Messaggi: 422
Iscritto il: sab dic 18, 2010 3:41 am
Ha detto grazie: 4 volte
E'stato ringraziato : 23 volte

PrecedenteProssimo


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Notizie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron