Telecronista contro l'arbitro donna: "Uno schifo vederla"

Tutto ciò che fa discutere sul mondo arbitrale

Re: Telecronista contro l'arbitro donna: "Uno schifo vederla

Messaggioda chip988 il mer mar 27, 2019 6:08 am

Questa volta voglio essere (in piccola minuscola parte) fuori dal coro.

Il giornalista è un maschilista d'altri tempi, dove le donne devono solo fare calza e accudire i figli. Questo è indiscutibile.

Indipendentemente da eventuali "ragioni" ha esposto il suo pensiero in modo indecente, inaccettabile e da sanzionare per la discriminazione esternata.

Su questo non ci sono dubbi.

c'è un però...

Premetto che sono per la parità dei sessi al 100%, che negli ultimi 3 anni i migliori voti da OA li ho assegnati ad una donna per MERITI SUL CAMPO INDIPENDENTI DAL SESSO e che ritengo che a PARI CONDIZIONI uomini e donne debbano poter arbitrare tanto il calcio maschile quanto quello femminile.

il problema è il maschilismo che l'AIA esercita sulle colleghe mascherato da "pari opportunità":

- leggo nella tabella dei test atletici AIA:
UOMINI CRA SELEZIONABILI: 16.6
DONNE CRA SELEZIONABILI: 15.8
UOMINI CAND : 17.3
DONNE CAND: 16.3

A questo punto, dato per scontato che il fisico tra uomo e donna è diverso, che per una donna fare un test pari a quello di un uomo richiede impegno molto maggiore ecc ecc ecc.

la domanda è "qual'è il limite MINIMO affinchè un arbitro possa essere atleticamente adeguato ad una gara di quell'OT?"

Se la risposta è "quello delle donne" perchè un uomo deve essere fermato se è allenato adeguatamente per una gara di quella categoria e ha fatto più di quanto previsto per una donna ma meno di quanto previsto per un uomo?

Se la risposta è "quello degli uomini" perchè una società dovrebbe accettare un arbitro che è allenato in modo insufficiente per dirigere la gara che gli è stata affidata?

C'è una terza possibilità: una donna ha doti che le consentono di arbitrare correndo meno mentre un maschio se non corre di più non riesce ad arbitrare a quel livello (e spero saremo tutti d'accordo che quest'ultima possibilità è da scartare perchè altamente discriminatoria).

-------------------

Altra questione:
questa è nota soprattutto agli addetti ai lavori, ma chiunque sia abbastanza addentrato nel sistema sa che è vera:
- la regione X ha 4 posti dall'OTR alla CAI per l'anno in corso. Il presidente regionale di solito propone i primi 4 della graduatoria. Il 5° entra in lista come "riserva" e storicamente non ho memoria di una riserva che sia stata rispescata.

MA!

Se la regione X ha una donna che il presidente regionale vede adeguata, anche se in graduatoria è più in basso (tipo 7°posto) può chiedere un 5° passaggio per quella regione (e spesso viene concesso), in barba al 5° e 6° della graduatoria che vengono "scavalcati" nel merito per pura discriminazione sessuale.

Perchè una società dovrebbe sentirsi tutelata nel venire diretta da un arbitro che non ha superato la selezione in modo meritocratico?

Questi sono i 2 ENORMI "MA" che ad oggi fanno si che la figura delle donne nell'AIA sia cresciuta e sia stata accettata molto meno di quanto meritassero.

PERCHE'

Ai raduni CRA ho visto ragazze che finivano nelle primissime posizioni ai test atletici, dietro solo pochissimi colleghi uomini con allenamenti eccellenti tanto quanto i loro, ma davanti a tre quarti dei colleghi uomini con preparazioni abbozzate. Poi c'era un gruppetto di ragazze male allenate, con risultati abbondantemente "gonfiati" dalla necessità di farle passare almeno la "quota rosa" per non doverle fermare...

Ho visto in campo ragazze che davano una pista ai colleghi uomini sia in autorevolezza che personalità, con una competenza tattica superiore.
Ho visto ragazze che il posto se lo sono guadagnate finendo in una di quelle posizioni di merito "senza sesso" che danno diritto alla categoria superiore.

Peccato che finchè ci saranno le "raccomandate", e non parlo di nepotismo, ma di raccomandazioni per far vedere che anche le donne sono nazionali ecc ecc ecc... quelle che davvero VALGONO (e ce ne sono) saranno sempre macchiate dal marchio del "ci tocca una donna" perchè nessuno sa veramente se ci è arrivata per MERITO o per discriminazione sessuale ovvero: quote rosa "obbligate".

Sono da sempre stato convinto che il peggior danno che si può fare al superamento culturale e sociale di ogni discriminazione (di qualsiasi natura) è l'agevolazione "artificiosa" della parte "discriminata". Ritengo sia ancora più svilente per chi la riceve della discriminazione stessa, semplicemente perchè è come dire "visto che se vi trattiamo alla PARI non ce la fate, vi serve un aiuto..."

Detto questo, massima solidarietà alla collega, quanto ricevuto dal commentatore è semplicemente una barbaria.
chip988
 
Messaggi: 433
Iscritto il: sab dic 18, 2010 3:41 am
Ha detto grazie: 4 volte
E'stato ringraziato : 25 volte

Re: Telecronista contro l'arbitro donna: "Uno schifo vederla

Messaggioda 777 il mer mar 27, 2019 8:03 am

Tante considerazioni anche giuste, ma se non erro la stagione passata non ha visto nessuna promozione di arbitro donna alla CAI.
E anche nell'organico completo dell'attuale stagione credo non figuri alcuna collega.
Prospettive nere per il movimento.
777
 
Messaggi: 131
Iscritto il: mer set 05, 2012 2:39 pm
Ha detto grazie: 5 volte
E'stato ringraziato : 11 volte
Qualifica: Osservatore
Categoria: Giovanissimi

Re: Telecronista contro l'arbitro donna: "Uno schifo vederla

Messaggioda gad il mer mar 27, 2019 8:05 am

Sono da sempre stato convinto che il peggior danno che si può fare al superamento culturale e sociale di ogni discriminazione (di qualsiasi natura) è l'agevolazione "artificiosa" della parte "discriminata". Ritengo sia ancora più svilente per chi la riceve della discriminazione stessa, semplicemente perchè è come dire "visto che se vi trattiamo alla PARI non ce la fate, vi serve un aiuto..."

Premetto che sono d'accordissimo con questo ragionamento e fortemente contrario a "quote rosa",ecc,ecc...

Il discorso dello yo-yo deve essere fatto però in termini biologici e non numerici. Misura quando viene raggiunto il massimo consumo di ossigeno da parte del soggetto che lo sta eseguendo quindi, posto che dei numerosi fattori che contribuiscono alla determinazione di questo parametro l'unico "variabile" è il grado di allenamento misura indirettamente questo parametro. In sostanza le donne hanno un consumo di ossigeno massimo minore rispetto all'uomo (circa il 20%), cosa da cui non dipendono le prestazioni in campo dal momento che non si esegue uno sforzo che rende visibile e significativa una differenza tra i due sessi in termini di risultati; ma quello che interessa al test non è tanto sapere se consumi 100 o 120 ma posto che uno che passa il tempo sdraiato a prendere il sole è in grado di esprimere un consumo di ossigeno di 50 misurerò quanto sei lontano dal 50 e quindi se sei allenato 10 (60), 20 (70),ecc,ecc...

Sulle graduatorie: è vero che esistono corsie "preferenziali" però teniamo anche conto che qualcuna in serie C ci deve pure arrivare per garantire gli arbitraggi rosa internazionali (mica possiamo mandare gente che come curriculum ha "eccellenza") e purtroppo, se non altro per statistica, è molto difficile che a finire nei primi posti sia una donna....anche perchè solo un OT "idiota" assegnerebbe voti top ad una donna bruciando un posto uomo, quando può dare voti top all'uomo e far passare lo stesso la donna sottobanco.

uelle che davvero VALGONO (e ce ne sono) saranno sempre macchiate dal marchio del "ci tocca una donna" perchè nessuno sa veramente se ci è arrivata per MERITO o per discriminazione sessuale ovvero: quote rosa "obbligate".

Al di là di queste considerazioni, per come è concepito il nostro sistema valutativo, è altrettanto facile che passi gente altrettanto senza merito solo che poi in campo non si nota perchè uomo come la maggioranza dei colleghi.
Un cartellino rosso è come l'esplosione di una bomba;il giallo l'accensione di un timer. Possiamo dare al pubblico 15 secondi di sorpresa o 15 minuti di suspence. -A. Hitchcok-
Avatar utente
gad
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 3164
Iscritto il: lun mag 09, 2011 7:56 pm
Ha detto grazie: 84 volte
E'stato ringraziato : 326 volte

Re: Telecronista contro l'arbitro donna: "Uno schifo vederla

Messaggioda BlueLord il gio mar 28, 2019 5:46 pm

https://www.aia-figc.it/designazioni/ca ... 14-0-ECC-B

Annalisa Moccia designata per una sfida molto importante sempre in terra salernitana tra la Polisportiva Santa Maria Cilento e la Virtus Avellino 2013, con i padroni di casa terzi in classifica a due punti dalla capolista.

Così "si indigna" la redazione di Vessicchio:
http://www.calciogoal.it/laia-designa-a ... essicchio/

Che poi tra l'altro continuare a scrivere imperterriti e menzionare "il nostro direttore" fa proprio capire di riuscire ad avere la faccia tosta ed andare avanti in ogni caso fregandosene. Tutti fanno quadrato attorno a lui.

Per chi fosse curioso poi di vedere il video della sua "intervista" a Striscia (attacco a Nicchi):
https://www.sportmediaset.mediaset.it/c ... 902a.shtml
Avatar utente
BlueLord
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 22670
Iscritto il: dom dic 21, 2008 11:04 am
Località: Campania
Ha detto grazie: 2915 volte
E'stato ringraziato : 1054 volte

Re: Telecronista contro l'arbitro donna: "Uno schifo vederla

Messaggioda pecosbill il gio mar 28, 2019 6:21 pm

Che lezione da parte dell'inviata si Striscia. Vessicchio arrenditi, hanno una marcia in più.
pecosbill
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1034
Iscritto il: sab mar 24, 2012 3:22 pm
Ha detto grazie: 130 volte
E'stato ringraziato : 191 volte

Re: Telecronista contro l'arbitro donna: "Uno schifo vederla

Messaggioda cammello il gio mar 28, 2019 6:44 pm

Stiamo dando notorietà ad uno sfigato che vive ancora con la mamma e che si andrà vantando di essere su Striscia e su tutte le testate nazionali. Se nessuno gli desse risalto si crogiolerebbe nella sua ignoranza da solo come i miserabili suoi simili
cammello
 
Messaggi: 197
Iscritto il: dom giu 30, 2013 3:33 pm
Ha detto grazie: 1 volta
E'stato ringraziato : 22 volte
Qualifica: Osservatore
Categoria: Serie A

Re: Telecronista contro l'arbitro donna: "Uno schifo vederla

Messaggioda AndrehREF il sab mar 30, 2019 5:57 pm

Si segnala iniziativa dell'AIA Molfetta.

https://www.traniviva.it/sport/apulia-t ... sa-moccia/
AndrehREF
 
Messaggi: 105
Iscritto il: mar gen 23, 2018 11:27 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 4 volte
Qualifica: Arbitro
Categoria: Seconda

Precedente


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Notizie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Francesco77, Lor_go e 5 ospiti