Tempo di elezioni AIA, Trentalange sfida Nicchi

Tutto ciò che fa discutere sul mondo arbitrale

Re: Tempo di elezioni AIA, Trentalange sfida Nicchi

Messaggioda Observer il sab lug 11, 2020 8:21 pm

Forse non riesco bene a esprimere l'idea (assai complessa) che io ho per la testa, ma nella mia idea di AIA ... somiglieremmo di più ad alcune altre federazioni arbitrali che dividono nettamente gli Arbitri in fascia di selezione, da quelli che ormai non sono più selezionabili.

Per esempio, ma chi accidenti lo dice che un AE debba andare in pensione a 45 anni? A fronte di idoneità atletica, e risultanze in linea con le aspettative sui quiz, perchè gli AE degli OTS (che nella mia idea sono le delegazioni provinciali) non possono rimanere a Arbitrare. Perchè devono essere cooptati obtorto collo a fare gli OA?

Secondo me non solo non perderemmo nessuno, ma garantiremmo in scioltezza la direzione delle gare di OTS fino agli Esordienti, e potremmo lavorare su una classe per esempio di Assistenti Regionali non in fascia di selezione, che possano rappresentarci degnamente sui campi di Promozione e Eccellenza.

Vedo certi Colleghi che sono davvero difficili da valutare in giro.

Io ho in testa una idea di AIA aperta alle necessità della FIGC, e quindi con un gruppo ristretto di dirigenti opportunamente rimborsati che nelle sedi provinciali, garantiscano prima di tutto la copertura di tutte le gare. Poi che lascino liberi gli Arbitri di esprimersi.

Per esempio, io non vedo il corpo degli OA a disposizione degli OT di appartenenza, perchè questo rappresenta un conflitto di interessi insanabile. A livello provinciale e regionale, immagino in un comitato di un numero nutrito di OT che esce in visionatura ogni domenica sugli Arbitri in Selezione, e che ricorsivamente visiona anche i fuori fascia per verificare che vada tutto bene.

Ecc ecc
****

Non viaggio mai senza il mio diario. Si dovrebbe avere sempre qualcosa di sensazionale da leggere in treno.
(O. Wilde - Aforismi)
Avatar utente
Observer
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 5541
Iscritto il: lun nov 08, 2010 12:16 pm
Ha detto grazie: 251 volte
E'stato ringraziato : 534 volte
Qualifica: Osservatore

Re: Tempo di elezioni AIA, Trentalange sfida Nicchi

Messaggioda lahir il sab lug 11, 2020 8:25 pm

Observer ha scritto:Forse non riesco bene a esprimere l'idea (assai complessa) che io ho per la testa, ma nella mia idea di AIA ... somiglieremmo di più ad alcune altre federazioni arbitrali che dividono nettamente gli Arbitri in fascia di selezione, da quelli che ormai non sono più selezionabili.

Per esempio, ma chi accidenti lo dice che un AE debba andare in pensione a 45 anni? A fronte di idoneità atletica, e risultanze in linea con le aspettative sui quiz, perchè gli AE degli OTS (che nella mia idea sono le delegazioni provinciali) non possono rimanere a Arbitrare. Perchè devono essere cooptati obtorto collo a fare gli OA?

Secondo me non solo non perderemmo nessuno, ma garantiremmo in scioltezza la direzione delle gare di OTS fino agli Esordienti, e potremmo lavorare su una classe per esempio di Assistenti Regionali non in fascia di selezione, che possano rappresentarci degnamente sui campi di Promozione e Eccellenza.

Vedo certi Colleghi che sono davvero difficili da valutare in giro.

Io ho in testa una idea di AIA aperta alle necessità della FIGC, e quindi con un gruppo ristretto di dirigenti opportunamente rimborsati che nelle sedi provinciali, garantiscano prima di tutto la copertura di tutte le gare. Poi che lascino liberi gli Arbitri di esprimersi.

Per esempio, io non vedo il corpo degli OA a disposizione degli OT di appartenenza, perchè questo rappresenta un conflitto di interessi insanabile. A livello provinciale e regionale, immagino in un comitato di un numero nutrito di OT che esce in visionatura ogni domenica sugli Arbitri in Selezione, e che ricorsivamente visiona anche i fuori fascia per verificare che vada tutto bene.

Ecc ecc


E' giunto il momento che tu scenda in campo!
lahir
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 787
Iscritto il: mar feb 08, 2011 5:45 pm
Ha detto grazie: 279 volte
E'stato ringraziato : 64 volte

Re: Tempo di elezioni AIA, Trentalange sfida Nicchi

Messaggioda Observer il sab lug 11, 2020 9:39 pm

lahir ha scritto:E' giunto il momento che tu scenda in campo!


ahahahahaah
si si ... con un biglietto di sola andata per la Procura Arbitrale per aver pubblicato il mio programma su un forum :-)
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
****

Non viaggio mai senza il mio diario. Si dovrebbe avere sempre qualcosa di sensazionale da leggere in treno.
(O. Wilde - Aforismi)
Avatar utente
Observer
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 5541
Iscritto il: lun nov 08, 2010 12:16 pm
Ha detto grazie: 251 volte
E'stato ringraziato : 534 volte
Qualifica: Osservatore

Re: Tempo di elezioni AIA, Trentalange sfida Nicchi

Messaggioda cielos+blu il lun lug 13, 2020 9:33 am

Observer ha scritto:Forse non riesco bene a esprimere l'idea (assai complessa) che io ho per la testa, ma nella mia idea di AIA ... somiglieremmo di più ad alcune altre federazioni arbitrali che dividono nettamente gli Arbitri in fascia di selezione, da quelli che ormai non sono più selezionabili.

Per esempio, ma chi accidenti lo dice che un AE debba andare in pensione a 45 anni? A fronte di idoneità atletica, e risultanze in linea con le aspettative sui quiz, perchè gli AE degli OTS (che nella mia idea sono le delegazioni provinciali) non possono rimanere a Arbitrare. Perchè devono essere cooptati obtorto collo a fare gli OA?

Secondo me non solo non perderemmo nessuno, ma garantiremmo in scioltezza la direzione delle gare di OTS fino agli Esordienti, e potremmo lavorare su una classe per esempio di Assistenti Regionali non in fascia di selezione, che possano rappresentarci degnamente sui campi di Promozione e Eccellenza.

Vedo certi Colleghi che sono davvero difficili da valutare in giro.

Io ho in testa una idea di AIA aperta alle necessità della FIGC, e quindi con un gruppo ristretto di dirigenti opportunamente rimborsati che nelle sedi provinciali, garantiscano prima di tutto la copertura di tutte le gare. Poi che lascino liberi gli Arbitri di esprimersi.

Per esempio, io non vedo il corpo degli OA a disposizione degli OT di appartenenza, perchè questo rappresenta un conflitto di interessi insanabile. A livello provinciale e regionale, immagino in un comitato di un numero nutrito di OT che esce in visionatura ogni domenica sugli Arbitri in Selezione, e che ricorsivamente visiona anche i fuori fascia per verificare che vada tutto bene.

Ecc ecc


Concordo in pieno.Viste le difficoltà di molti OTS a coprire le gare, il "pensionamento" obbligatorio a 45 anni è anacronistico. Se uno supera visite mediche, test atletici e quiz perchè contringerlo a fare l'OA o a lasciare l'AIA? Si rischia di buttare l'esperienza pluridecennale di colleghi che non sfigurano certo (parlo di OTS, beninteso) coi più giovani.
cielos+blu
 
Messaggi: 355
Iscritto il: gio apr 14, 2011 2:25 pm
Ha detto grazie: 25 volte
E'stato ringraziato : 22 volte
Qualifica: Arbitro
Categoria: Terza

Re: Tempo di elezioni AIA, Trentalange sfida Nicchi

Messaggioda Observer il lun lug 13, 2020 9:59 am

Ragazzi, vi faccio un esempio. Ieri vedevo una gara di EFL (la serie B inglese, per semplificare il concetto ... che però per capitale impegnato è l'8 campionato del continente, per capirci) e la gara del Norwich era arbitrata da Scott Duncan ... CREDO classe 1971 ... che si è ritirato dalla Premier nel 2018.

Ed ho scoperto che la EFL ha nei suoi ranghi ex internazionali inglesi che hanno smesso e che a differenza di Clattemburg non sono andati in giro per il mondo a rivendere le loro competenze a qualche emiro annoiato.

E come Arbitri nazionali EFL ci sono ... e scusate ... Martin Atkinson .... Martin Dean ... Duncan Scott ... Antony Taylor .... e tra gli Assistenti .... il mitico Darren Cann!

Anche qua, porca miseria, dobbiamo scrollarci di dosso il provincialismo tipico di noi italiani che ci fa sempre dire che abbiamo tutto il patrimonio artistico del mondo, facciamo bene la pizza, sappiamo cantare ... ecc.

E dobbiamo chiederci: è una buona idea o no?

Duncan Scott ieri arbitrava da centrocampo ... non so se rendo. Ma non ha sbagliato un colpo, non ha sbagliato un provvedimento disciplinare e non ha sbagliato una decisione tecnica. Non a caso, poi andando a vedere, ho scoperto che è "referee coach" dal 2012. E in Premier League ha fatto sia AE che AA. Senza sentirsi un Arbitro di serie A, o un Assistente di serie B.

Insomma, ci sono un sacco di esperienze belle nel mondo. Che servirebbero a svelenire gli ambienti, e a rassicurare il mondo del calcio.

Noi bruciamo un sacco di ragazzi perchè siamo troppo rigidi e intransigenti nei meccanismi di crescita.

Chi cacchio lo dice che Luca Pairetto (cito il primo nome che mi viene in mente) non possa transitare dalla serie A a lla serie B per una stagione, se il suo rendimento è inferiore alle aspettative.

Gli si da il tempo di crescere, e di maturare. E nel caso, lo si riporta in serie A una volta maturato.

E lo stesso vale per i transiti intra OTN.

Già siamo arrivati alla considerazione che perdiamo un sacco di ragazzi che alla CAI non si adattano, e per questo permettiamo loro di essere riproposti.

Ma l'AIA deve divenire una associazione aperta, meritocratica e fluida. Dove si cresce e si retrocede se si deve, ma mai con l'amarezza di essere arrivati al punto di non ritorno.

Mentre noi generiamo aspettive iperboliche, e poi una volta che un Arbitro arriva alla CAN B ci resta per 10 anni per diritto acquisito perchè ormai è un professionista. Anche se in 4 anni non riesce a fare l'esordio .....

Non va bene, ragazzi.

Non ci confrontiamo con il mondo, continuiamo a guardarci allo specchio trovandoci irresistibili.

E questo diventa un problema, se poi al resto del mondo non gliene frega un ca... un accidente che siamo bravi a fare la pizza e a cantare (cit. da un discorso famosissimo di Sergio Marchionne).
****

Non viaggio mai senza il mio diario. Si dovrebbe avere sempre qualcosa di sensazionale da leggere in treno.
(O. Wilde - Aforismi)
Avatar utente
Observer
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 5541
Iscritto il: lun nov 08, 2010 12:16 pm
Ha detto grazie: 251 volte
E'stato ringraziato : 534 volte
Qualifica: Osservatore

Re: Tempo di elezioni AIA, Trentalange sfida Nicchi

Messaggioda mietitrebbia il lun lug 13, 2020 6:45 pm

Ma se dovesse passare la riforma di Spadafora (se non sbaglio limite di tre mandati ai presidenti delle federazioni) Nicchi risulterebbe incandidabile?
mietitrebbia
 
Messaggi: 101
Iscritto il: mar ott 16, 2018 3:52 pm
Ha detto grazie: 1 volta
E'stato ringraziato : 7 volte
Qualifica: Osservatore

Re: Tempo di elezioni AIA, Trentalange sfida Nicchi

Messaggioda Observer il lun lug 13, 2020 7:11 pm

mietitrebbia ha scritto:Ma se dovesse passare la riforma di Spadafora (se non sbaglio limite di tre mandati ai presidenti delle federazioni) Nicchi risulterebbe incandidabile?


non credo, risulterebbe semmai incompatibile con il seggio di rappresentante nel consiglio federale!
aprendo un conflitto con la FIGC di dimensioni epiche!
****

Non viaggio mai senza il mio diario. Si dovrebbe avere sempre qualcosa di sensazionale da leggere in treno.
(O. Wilde - Aforismi)
Avatar utente
Observer
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 5541
Iscritto il: lun nov 08, 2010 12:16 pm
Ha detto grazie: 251 volte
E'stato ringraziato : 534 volte
Qualifica: Osservatore

Re: Tempo di elezioni AIA, Trentalange sfida Nicchi

Messaggioda FollettoGigante il lun lug 13, 2020 11:22 pm

mietitrebbia ha scritto:Ma se dovesse passare la riforma di Spadafora (se non sbaglio limite di tre mandati ai presidenti delle federazioni) Nicchi risulterebbe incandidabile?


Io l'avevo già scritto... viewtopic.php?f=5&t=22850&start=100#p356469 :(

tra l'altro la riforma toccherà pure il nostro rapporto con la federazione... magari ci/vi pagheranno di più! :ok

Observer ha scritto:non credo, risulterebbe semmai incompatibile con il seggio di rappresentante nel consiglio federale!
aprendo un conflitto con la FIGC di dimensioni epiche!


Al contrario... può fare parte del consiglio ma deve salutare la presidenza, questo vale pure per Malagò... e sarebbe pure l'ora!

Purtroppo ci sono tanti soggetti che stanno remando contro questa norma della riforma... :grr
FollettoGigante
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1915
Iscritto il: lun ago 27, 2012 3:34 pm
Ha detto grazie: 194 volte
E'stato ringraziato : 79 volte
Sezione di: Firenze
Qualifica: Arbitro
Categoria: Terza

Re: Tempo di elezioni AIA, Trentalange sfida Nicchi

Messaggioda divisarossa il mer lug 15, 2020 12:12 am

FollettoGigante ha scritto:
mietitrebbia ha scritto:Ma se dovesse passare la riforma di Spadafora (se non sbaglio limite di tre mandati ai presidenti delle federazioni) Nicchi risulterebbe incandidabile?


Io l'avevo già scritto... viewtopic.php?f=5&t=22850&start=100#p356469 :(

tra l'altro la riforma toccherà pure il nostro rapporto con la federazione... magari ci/vi pagheranno di più! :ok

Observer ha scritto:non credo, risulterebbe semmai incompatibile con il seggio di rappresentante nel consiglio federale!
aprendo un conflitto con la FIGC di dimensioni epiche!


Al contrario... può fare parte del consiglio ma deve salutare la presidenza, questo vale pure per Malagò... e sarebbe pure l'ora!

Purtroppo ci sono tanti soggetti che stanno remando contro questa norma della riforma... :grr



segno che quel bonus di 600 euro che tanti hanno criticato, secondo me a sproposito, farà da apripista anche per vedere riconosciuti dei rimborsi più giusti e maggiori tutele anche per gli arbitri, e non solo di calcio, e non solo arbitri, ma in generale chi collabora, a vario titolo, nel mondo dello sport.
Il ministro ha voluto allargare la platea il più possibile per capire fino a fondo come funziona il mondo sportivo, spesso in maniera poco chiara o poco remunerata dietro la scusa "eh ma lo si fa per passione".
Con la scusa che facciamo tutto per passione abbiamo tralasciato dei talenti che avevano la colpa di non potersi permettere di fare l'arbitro a tempo pieno, per tempo e lavoro magari. E vale anche per calciatori, dirigenti sportivi. Non parlo di aia, ma di sport in generale. Le società vogliono arbitraggi di livello, si lamentano se facciamo male, ma non hanno idea di come funziona il nostro mondo.
Tanto è vero che spesso i migliori atleti olimpici alla fine vanno nelle forze armate, con stipendio garantito, con tutte le tutele, strutture di allenamento, preparatori.
Dai strutture e preparatori veri a tutti gli arbitri, e vedi che i talenti emergono, fallo coi settori giovanili, e vedi che i vari Baggio tornano fuori di nuovo
divisarossa
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4669
Iscritto il: mer giu 09, 2010 8:37 pm
Ha detto grazie: 8 volte
E'stato ringraziato : 307 volte

Re: Tempo di elezioni AIA, Trentalange sfida Nicchi

Messaggioda barney il mer lug 15, 2020 1:10 pm

l ministro dello Sport: "Su 40 presidenti di federazione 16 stanno lì da quasi 30 anni, ben oltre i tre mandati. Se hanno fatto bene sono contento ma penso che lasciare dopo tanto tempo non sia scandaloso". “Questa non è una riforma contro qualcuno e non stiamo minando l’autonomia dello sport, come qualcuno dice. Su 40 presidenti di federazioni 16 stanno lì da quasi 30 anni, ben oltre i tre mandati. Se hanno fatto bene sono contento ma penso che lasciare dopo tanto tempo non sia scandaloso, un bravo dirigente deve anche preparare una successione”: il ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, in diretta Facebook sul contenuto del testo unico dello Sport e sulla polemica legata al limite dei mandati nelle federazioni, replica alle polemiche degli ultimi giorni.
barney
 
Messaggi: 101
Iscritto il: lun gen 07, 2013 12:04 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 8 volte

PrecedenteProssimo


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Notizie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti