Riunito il Comitato Nazionale e il Consiglio Centrale AIA

Tutto ciò che fa discutere sul mondo arbitrale

Re: Riunito il Comitato Nazionale e il Consiglio Centrale AI

Messaggioda varruzza il dom mar 28, 2021 8:50 pm

Io ho qualche perplessità sull'innalzamento dell'età di pensionamento senza se e senza ma.
Infatti, se parliamo dei ragazzi delle sezioni e di chi ancora oggi riesce ad arbitrare con efficienza le categorie sezionali pur avendo superato i 45 anni, allora nulla questio, anzi.
Se invece parliamo di chi si trova ai vertici da diversi anni e che, ad oggi, riesce a dirigere le gare e a tenere buoni i giocatori con l'esperienza ma con prestazioni che non possono essere riproposte in sezione perché poco educative, allora escono fuori tutti i miei dubbi.
Anche perché questo potrebbe influire sul ricambio generazionale, con gli ex Can B che vedrebbero ridotte le possibilità di crescita.
varruzza
 
Messaggi: 471
Iscritto il: mer dic 05, 2012 9:37 am
Ha detto grazie: 3 volte
E'stato ringraziato : 17 volte
Sezione di: Agrigento
Qualifica: Osservatore

Re: Riunito il Comitato Nazionale e il Consiglio Centrale AI

Messaggioda LeaderSheep il dom mar 28, 2021 10:54 pm

Se il limite dei 50 anni si riferisse agli arbitri sezionali, la modifica sarebbe ridondante, almeno in parte: già ora, infatti, tale facoltà è ammessa dalle norme che prevedono la possibilità, ove necessario per carenze di organico, che gli oa arbitrino fino al compimento del 50° anno. A tacere che con la cosiddetta criticità degli organici, nelle ultime stagioni antecedenti la pandemia, erano circa il 10% le sezioni in cui gli arbitri ots sono stati chiamati a dirigere (in media) oltre 25 gare mentre in quasi il 40% non arrivavano neppure alla soglia minima di 15 (al netto dei neo-immessi). In oltre un terzo delle sezioni poi c'era più del 15% degli arbitri che non dirigeva neppure una gara (sempre al netto dei neo-immessi).
Ad oggi per essere proposti alla CAI uno dei requisiti è "non aver compiuto il 28° anno di età alla data del 30 giugno" (che a mio sommesso avviso è già un limite elevato): innalzare di 2 anni la possibilità di passare al livello nazionale, vorrebbe dire portarlo fino a 30 anni. Nell'ottica di volersi adoperare per avere "internazionali giovani" qualche perplessità forse potrebbe sorgere.
LeaderSheep
 
Messaggi: 68
Iscritto il: mer nov 03, 2010 11:56 am
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 6 volte

Re: Riunito il Comitato Nazionale e il Consiglio Centrale AI

Messaggioda beta765 il dom mar 28, 2021 11:35 pm

invece io credo che l'innalzamento dell'età per essere proposti sia cosa buona e giusta. Al di la del fatto che, quanto meno in deroga, tutto ciò è dovuto dal fatto che la categoria interessata si vede per il secondo anno di fila il congelamento delle graduatorie con il cancellamento delle promozioni, mantenerlo uguale o addirittura abbassarlo penalizzerebbe chi, sebbene capace, rischi di venire "bruciato" in breve tempo e magari lasci l'associazione per mancanza di stimoli a proseguire, eventualmente in altre categorie associative. Vero è che l'interesse è quello di avere una "squadra di arbitri" di vertice ad altissimo livello, per potersi vantare di avere una "scuola arbitrale" di eccellenza, e che questo faccia si che sia necessario avere arbitri giovani da proporre a livello internazionale, bisogna ricordarsi che l'associazione è formata anche e soprattutto da arbitri che scendono in campo in periferia, di osservatori che li vanno a vedere, ecc... insomma la base, come viene chiamata. E' giusto moralmente che chiunque abbia la possibilità di arrivare al proprio limite per soglia tecnica, e non per motivi terzi. Tanto è assodato che un OT, a pari capacità arbitrali, promuova l'associato piu giovane. E' e sarà sempre così
beta765
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 621
Iscritto il: mar apr 14, 2015 9:57 pm
Ha detto grazie: 64 volte
E'stato ringraziato : 21 volte
Qualifica: Arbitro

Re: Riunito il Comitato Nazionale e il Consiglio Centrale AI

Messaggioda aladar il lun mar 29, 2021 7:04 am

LeaderSheep ha scritto:Ad oggi per essere proposti alla CAI uno dei requisiti è "non aver compiuto il 28° anno di età alla data del 30 giugno" (che a mio sommesso avviso è già un limite elevato): innalzare di 2 anni la possibilità di passare al livello nazionale, vorrebbe dire portarlo fino a 30 anni. Nell'ottica di volersi adoperare per avere "internazionali giovani" qualche perplessità forse potrebbe sorgere.


Guarda questa é una battaglia che combatto da diversi anni ovvero l'abolizione totale dei limiti di età per i passaggi di categoria perché trovo stupido e controproducente privarsi di elementi, anche a livello nazionale, che magari hanno una maturazione arbitrale tardiva promuovendo al loro posto gente magari meno brava ma anagraficamente più giovane. Questo inseguire i parametri UEFA e FIFA per avere internazionali giovani per un paese come il nostro (arbitralmente) é una iattura. Noi abbiamo percorsi più lunghi e una formazione molto più intensa categoria per categoria. Abbattere l'età per i passaggi non significa impedire ai giovani VERAMENTE bravi di bruciare le tappe e, parallelamente, consente di avere un corpo arbitrale motivato e preparato (come si direbbe in marketing: si fidelizza il cliente).
Dico questo perché un altro grande problema degli ultimi vent'anni é stata la fidelizzazione associativa. Ad oggi troppo spesso quando i giovani arbitri perdono lo stimolo della promozione alla categoria superiore se ne vanno e non stanno in associazione. Credo che levare ogni limite di età permette di mantenere lo stimolo costante e ci garantirebbe arbitri che continuano a prepararsi e a fare formazione continua e allenamento perché "ogni momento é buono".
Se volevo stare muta, facevo la pianista!
Avatar utente
aladar
Vincitore Toto-arbitri 2009/2010
 
Messaggi: 3621
Iscritto il: mar gen 15, 2008 12:26 pm
Ha detto grazie: 391 volte
E'stato ringraziato : 571 volte

Re: Riunito il Comitato Nazionale e il Consiglio Centrale AI

Messaggioda marblearch il lun mar 29, 2021 8:37 am

LeaderSheep ha scritto:Se il limite dei 50 anni si riferisse agli arbitri sezionali, la modifica sarebbe ridondante, almeno in parte: già ora, infatti, tale facoltà è ammessa dalle norme che prevedono la possibilità, ove necessario per carenze di organico, che gli oa arbitrino fino al compimento del 50° anno. A tacere che con la cosiddetta criticità degli organici, nelle ultime stagioni antecedenti la pandemia, erano circa il 10% le sezioni in cui gli arbitri ots sono stati chiamati a dirigere (in media) oltre 25 gare mentre in quasi il 40% non arrivavano neppure alla soglia minima di 15 (al netto dei neo-immessi). In oltre un terzo delle sezioni poi c'era più del 15% degli arbitri che non dirigeva neppure una gara (sempre al netto dei neo-immessi).
Ad oggi per essere proposti alla CAI uno dei requisiti è "non aver compiuto il 28° anno di età alla data del 30 giugno" (che a mio sommesso avviso è già un limite elevato): innalzare di 2 anni la possibilità di passare al livello nazionale, vorrebbe dire portarlo fino a 30 anni. Nell'ottica di volersi adoperare per avere "internazionali giovani" qualche perplessità forse potrebbe sorgere.


Un OA dovrebbe fare l 'OA , non arbitrare . Tra l 'altro solo gare del SG. Questa decisione non è per nulla ridondante perchè si parla di AE e non di OA.
Inseguiamo i giovani internazionali ? Benissimo. E le norme tese ad esordi nelle cat superiori in corso di stagione , vanno in questa direzione. Quello bravo e giovane lo si nota subito e allora : " corsia preferenziale".
Poi c 'è tutta una " massa " di bravi arbitri che non si capisce perchè dobbiamo sacrificare sull 'altare di 1 o 2 ( forse) giovani internazionali. Ragazzi a cui a 27 anni dici, scusa ma sei vecchio. Ragazzi che vengono sbattuti fuori dai CRA e altro che passare al livello nazionale. Ragazzi che se ne vanno , sacrificati sull 'altare di cosa ?
marblearch
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2725
Iscritto il: ven ott 14, 2011 4:18 pm
Ha detto grazie: 90 volte
E'stato ringraziato : 254 volte

Re: Riunito il Comitato Nazionale e il Consiglio Centrale AI

Messaggioda Refforever il lun mar 29, 2021 8:41 am

I limiti di età sono anacronistici e legati ad un'epoca in cui gli arbitri non avevano la preparazione fisica che hanno adesso. Perché per gli arbitri deve esistere un limite di età così basso? Ma secondo voi Rocchi non poteva arbitrare ancora 3/4/5 stagioni? E' ora che si metta davanti a tutto il merito e non la pura rotazione come strumento di consenso.
Molto bene le altre nuove iniziative e sono convinto che le novità non sono finite.
Refforever
 
Messaggi: 154
Iscritto il: gio giu 10, 2010 3:02 pm
Ha detto grazie: 3 volte
E'stato ringraziato : 9 volte
Sezione di: Roma1
Qualifica: Osservatore
Categoria: Terza

Re: Riunito il Comitato Nazionale e il Consiglio Centrale AI

Messaggioda rimini rimini il lun mar 29, 2021 9:19 am

Vedo che tutti leggono come assoluta novità il fatto che gli OT possano delegare gare di categoria superiore all'OT posto allo scalino inferiore. Ad onor del vero, bisognerebbe dire che questa scelta proviene da una decisione già introdotta dal precedente CN. Diamo a Cesare i giusti riconoscimenti.
rimini rimini
 
Messaggi: 350
Iscritto il: mer lug 03, 2013 7:17 pm
Ha detto grazie: 13 volte
E'stato ringraziato : 15 volte
Qualifica: Osservatore
Categoria: Eccellenza

Re: Riunito il Comitato Nazionale e il Consiglio Centrale AI

Messaggioda barney il lun mar 29, 2021 9:34 am

Io credo che la soluzione per recuperare il tempo perduto per la corrente stagione per cai e CRA è unificare già quest’anno cai cand perché così chi passerà già con un’età avanzata non perda tempo facendo l’anno cai e i 3 anni obbligatori in cand, unificare subito sarebbe la scelta migliore così facendo inserisci 3 anni in quella commissione e poi canc e quindi recuperi l’anno perso quest’anno.
barney
 
Messaggi: 120
Iscritto il: lun gen 07, 2013 12:04 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 10 volte

Re: Riunito il Comitato Nazionale e il Consiglio Centrale AI

Messaggioda arrigo il lun mar 29, 2021 9:36 am

barney ha scritto:Io credo che la soluzione per recuperare il tempo perduto per la corrente stagione per cai e CRA è unificare già quest’anno cai cand perché così chi passerà già con un’età avanzata non perda tempo facendo l’anno cai e i 3 anni obbligatori in cand, unificare subito sarebbe la scelta migliore così facendo inserisci 3 anni in quella commissione e poi canc e quindi recuperi l’anno perso quest’anno.


Hai ragione.
Mi sembra sia esattamente la strada che si sta percorrendo.
arrigo
 
Messaggi: 462
Iscritto il: ven gen 28, 2011 11:14 am
Ha detto grazie: 39 volte
E'stato ringraziato : 83 volte

Re: Riunito il Comitato Nazionale e il Consiglio Centrale AI

Messaggioda Doraemon il lun mar 29, 2021 9:57 am

rimini rimini ha scritto:Vedo che tutti leggono come assoluta novità il fatto che gli OT possano delegare gare di categoria superiore all'OT posto allo scalino inferiore. Ad onor del vero, bisognerebbe dire che questa scelta proviene da una decisione già introdotta dal precedente CN. Diamo a Cesare i giusti riconoscimenti.

Qui non si parla in generale di "gare", quello accadeva già prima ma sulle gare "di riserva" (es. ALN per la CAN D, delegata anche ai CRA, o i Quarti delegati dalla CAN B alla CAN C), a parte gli interscambi CAN A/CAN B che già erano normati.
Qui si sta parlando di gare che io chiamo "titolari", ossia la Serie B per la CAN (dubito che uno in C si ritrovi in A), Serie C per la CAN C e Serie D per la CAN D.
Almeno, io l'ho intesa così e la differenza è netta rispetto al passato.
Doraemon
Amministratore
 
Messaggi: 5876
Iscritto il: mer set 12, 2007 8:00 am
Ha detto grazie: 224 volte
E'stato ringraziato : 533 volte
Qualifica: Arbitro

PrecedenteProssimo


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Notizie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: lormaz, Siman25 e 6 ospiti