Istigazione alla violenza

Tutto ciò che fa discutere sul mondo arbitrale

Istigazione alla violenza

Messaggioda enigma il lun set 17, 2007 10:44 am

da informacalcio.it
Link

sabato 15-09.07 ore 15.00 a Vistarino (PV) allievi regionali B - Sant'Alessio - Frog Milano .
una partita finita con animi esasperati, insulti sugli spalti e purtroppo anche sul campo.
DISCUTIBILE E INACCETTABILE il comportamento del sig. Basile Pietro, arbitro dell'incontro, il quale è venuto meno alla sua funzione. L'arbitro è, e deve, essere super parter, invece ha condotto l'incontro fischiando tutto a favore dei Frog di Milano. Quando dico tutto vuol dire che verso i Frog non è stata fischiata contro: NESSUNA PUNIZIONE, NESSUN RICHIAMO si è accettata la furberia dei giovani Frog (ovvero, simulazioni di fallo pacchiane ed evidenti ), si è permesso al n. 9 dei Frog di lamentarsi continuamente con l'arbitro avendo di contro sempre punizioni a favore etc... In campo un arbitro succube a livello psicologico dei Frog di Milano.
tutto quello che poteva fare a livello di negativo contro il Sant'Alessio l'ha messo in opera.
La conclusione di tutto questo scempio non poteva che portare all'esasperazione degli animi e conseguenziale espulsione di giocatori del Sant'Alessio. (3 giocatori)
Per le prime due espulsioni ancora francamente si cerca di capire la motivazione !!
Hanno creato i presupposti per una ulterioore esasperazione degli animi in campo e sugli spalti.
Un atteggiamento così parziale, una inadeguatezza al ruolo di arbitro mi porta a fare una considerazione, anche provocatoria nella sua sostanza:
E' ipotizzabile per un arbitraggio del genere la imputazione penale a "ISTIGAZIONE ALLA VIOLENZA ?". Si parla sempre di fatti di violenza, in special modo sui campi secondari, tante partite a livello giovanile terminano con gli animi esasperati. Tante volte la causa scatenante è la mancanza di preparazione psico-fisica dell'arbitro. Non è una questione da poco, in quanto potremmo ipotizzare di mandare davanti a un tribunale anche i responsabili delle varie sezioni arbitrali che non vigilano in modo adeguato sull'operato dei propri iscritti.
E' da questo organo principale che deve partire la CURA affinchè i ragazzi siano tutelati nel gioco e nella propria dignità di piccoli calciatori, affinché non si sentano presi in giro proprio da colui che dovrebbe essere il garante della correttezza e della moralità in campo. Mi prendo l'impegno di segnalare settimana dopo settimana questa situazione scandalosa affinché le autorità competenti possano finalmente sturarsi le orecchie e togliersi le cataratte dagli occhi.
Lo sport è patrimonio di tutti, con un buon arbitraggio si possono inculcare tanti valori buoni ai nostri giovani. VOGLIAMO PROVARCI ?
FRANCESCO AUGUGLIARO


A voi...
Avatar utente
enigma
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2267
Iscritto il: mar ago 07, 2007 1:42 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 3 volte

Re: Istigazione alla violenza

Messaggioda Odoacre85 il lun set 17, 2007 11:04 am

A mio avviso questo parla di sport...ma non sa cosa voglia dire la parola Sport. Uno che parla cosi è da manicomio. E' solo una partita di calcio, e presumo che il collega sia giovane. Non si può parlare di violenza perchè uno sbaglia un calcio di punizione....ma scherziamo!!!....
quello dice lo SPORT è un PATRIMONIO di tutti....non delle persone che PARLANO DI VIOLENZA e ancora peggio se FANNO VIOLENZA.
Odoacre85
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1740
Iscritto il: mar set 11, 2007 10:42 pm
Ha detto grazie: 9 volte
E'stato ringraziato : 31 volte
Qualifica: Assistente
Categoria: Eccellenza

Re: Istigazione alla violenza

Messaggioda pized85 il lun set 17, 2007 11:05 am

Beh, se veramente non è stata fischiata alcuna punizione ad una delle squadre è scandaloso......assurdo parlare di istigazione alla violenza(ci manca solo quella....), però come sempre bisognerebbe aver visto la gara....
Avatar utente
pized85
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1947
Iscritto il: mar set 11, 2007 9:40 pm
Ha detto grazie: 43 volte
E'stato ringraziato : 84 volte
Qualifica: Arbitro

Re: Istigazione alla violenza

Messaggioda enigma il lun set 17, 2007 11:07 am

pized85 ha scritto:Beh, se veramente non è stata fischiata alcuna punizione ad una delle squadre è scandaloso......assurdo parlare di istigazione alla violenza(ci manca solo quella....), però come sempre bisognerebbe aver visto la gara....


Questa è la quinta stagione che indosso la divisa e che vado a dirigere gare nei campi di profonda provincia e a volte anche nel pieno capoluogo lombardo.... ti posso dire, con tutta la mia modesta esperienza, che è IMPOSSIBILE una situazione descritta da quel giornalaio.
Avatar utente
enigma
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2267
Iscritto il: mar ago 07, 2007 1:42 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 3 volte

Re: Istigazione alla violenza

Messaggioda pized85 il lun set 17, 2007 11:59 am

enigma ha scritto:
pized85 ha scritto:Beh, se veramente non è stata fischiata alcuna punizione ad una delle squadre è scandaloso......assurdo parlare di istigazione alla violenza(ci manca solo quella....), però come sempre bisognerebbe aver visto la gara....


Questa è la quinta stagione che indosso la divisa e che vado a dirigere gare nei campi di profonda provincia e a volte anche nel pieno capoluogo lombardo.... ti posso dire, con tutta la mia modesta esperienza, che è IMPOSSIBILE una situazione descritta da quel giornalaio.


Non sei l'unico che arbitra da tanto, ecco perchè ho messo il SE....ma mai dire mai....credo che tutti abbiamo sentito o diretto partite arbitrate da cani, come ho già detto bisognerebbe aver visto la prtita per giudicare, anche se è ridicolo parlare di istigazione alla violenza...
Avatar utente
pized85
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1947
Iscritto il: mar set 11, 2007 9:40 pm
Ha detto grazie: 43 volte
E'stato ringraziato : 84 volte
Qualifica: Arbitro

Re: Istigazione alla violenza

Messaggioda Daniele il lun set 17, 2007 12:31 pm

Concordo con Pized
Non si può giudicare senza aver visto la partita.... pertanto non mi sento di dare ragione nè al collega nè al signore che ha commentato

Per quanto riguarda il commento io credo sia perfettamente nei suoi diritti farlo, la validità della sua opinione è sacrosanta e non possiamo metterlo in croce solo perchè scrive alcune cose (Corrado, come fai a dire che non capisce di Sport se dopotutto non lo conosci?)

Sull'Istigazione alla Violenza.... personalmente non credo ci siano i requisiti per una simile imputazione (o denuncia, dato che all'imputazione non si arriverebbe comunque)... però è nel diritto del signore di provarci anche se "most probably" finirebbe con una archiviazione

Comunque un caso simile era già avvenuto in Lombardia. Certo era finito molto peggio. Un signore, allenatore di una squadra, aveva provocato l'arbitro durante la partita, credo contestando spesso le decisioni. L'arbitro lo espulse ma lui si rifiutò di uscire e l'arbitro venne meno ai suoi doveri tirando un cazzotto in faccia all'allenatore e stendendolo (credo fosse una gara di Allievi). l'Arbitro in questione fu radiato dal Presidente Regionale Lombardo.

Pertanto invito a non fare sempre di tutta l'erba un fascio, una volta può essere colpa dell'arbitro, una volta dei giocatori o allenatori.... senza vedere le gare non si può giudicare !!!!
Daniele
 

Re: Istigazione alla violenza

Messaggioda Daniele il lun set 17, 2007 1:46 pm

Vero si può pensare questo, ma non si può avere la certezza assoluta
Daniele
 

Re: Istigazione alla violenza

Messaggioda Sarlacc il mar set 18, 2007 9:14 am

Vi lancio una provocazione: abolire il settore giovanile e scolastico.
Quando, come in questo caso, le gare di ragazzini diventano occasioni di insulto, aggressione, violenza (e capita...) il concetto stesso di settore giovanile e scolastico perde la sua ragione d'essere. Genitori che, oltre le recinzioni o entro -in qualità di "dirigenti", insultano arbitro ed avversari sono quanto di più diseducativo possa esistere: meglio chiudere baracca o fare come, ad esempio, in Inghilterra, dove non esistono i campionati giovanili. Bisogna cancellare l'idea che il giocare a calcio sia un diritto, che sia scontato che esistano persone che dedicano il loro sabato pomeriggio o, peggio, la loro domenica mattina per consentire al proprio figlio o nipote di giocare a calcio. Perchè il ragazzo che a 14, 15, 16 anni cresce nella convinzione (legitimata dall'atteggiamento dei propri "educatori": genitori, allenatori, dirigenti) che l'arbitro sia poco più di un mentecatto e che l'autorità sia sempre contestabile, sarà poi quello che a 25 anni -finita la carriera calcistica- intonerà cori razzisti o lancerà monetine dagli spalti (faccio un caso estremo). Se l'aggressione all'arbitro (fisica o morale che sia) è sempre deprecabile, nelle gare giovanili lo è di più. Bisogna farla finita con la tolleranza.
Sarlacc
 
Messaggi: 24
Iscritto il: mer set 12, 2007 3:42 pm
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 0 volte

Re: Istigazione alla violenza

Messaggioda Daniele il mar set 18, 2007 11:15 am

Si ma non diamo solo la colpa a giocatori ed allenatori, è l'intero mondo del calcio se è per questo ad essere marcio (compresi alcuni arbitri che provocano i giocatori, per fortuna pochi)

E comunque meno male che è una provocazione, perchè sarebbe impossibile e deleterio
Daniele
 

Prossimo


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Notizie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron