Come posizionarsi nelle situazioni "calde"

Articoli interessanti sul mondo arbitrale

Come posizionarsi nelle situazioni "calde"

Messaggioda pized85 il mar giu 23, 2009 3:04 pm

Questo articolo ha lo scopo di aiutare gli arbitri ad adottare il migliore posizionamento possibile nei casi in cui ci siano da adottare dei provvedimenti disciplinari.
Nonostante sia particolarmente importante focalizzarsi sul colpevole del fallo durante una sanzione disciplinare, un arbitro dovrebbe anche essere in grado di controllare la situazione dei rimanenti calciatori. Accade spesso che l´arbitro, nell´avere a che fare con un calciatore, si isoli dal contesto esterno, ignorando quello che gli accade attorno. Questo articolo vuole allora dare dei suggerimenti su come l´arbitro puó posizionarsi al meglio al fine di massimizzare la capacitá di osservazione su ció che avviene attorno a lui(e non solo sul colpevole del fallo), ed inoltre di incrementarne la sicurezza. Pertanto, la prossima volta che, come direttore di gara, ti trovi ad amministrare una situazione „calda“, o durante un provvedimento disciplinare, prova a considerare se sia meglio spostarsi in un´altra posizione o rimanere dove ti trovi.


1. Appena un situazione che consideri a rischio si materializza, e hai bisogno di fare un richiamo ad un calciatore o di intervenire disciplinarmente, pensa a quale sia la migliore posizione in cui portare il colpevole, in maniera tale che lui(o lei) sia in piedi in fronte a te. La tua posizione dovrebbe essere tale da permetterti di avere una visuale sul resto dei calciatori(o perlomeno sulla maggior parte di essi) alle spalle del responsabile del fallo. In altre parole, non rimanere in mezzo ad un gruppo di calciatori (la gran parte dei quali non sei in grado di controllare), ma spostati in una posizione piú consona.

2. Il colpevole del fallo, inoltre, dovrebbe essere posizionato tra te e l´assistente piú vicino all´azione(nel caso tu sia provvisto di assistenti ufficiali). In questo modo, il controllo degli ufficiali di gara viene focallizzato sull´area interessata, aumentando la visibilitá di possibili situazioni che si possono venire a creare. Un altro aspetto positivo é il fatto che l´assistente potrá annotare il numero di maglia del colpevole, riducendo possibili scambi di persona.

3. Prova a spostarti in una posizione in cui dai le spallle ad una delle linee perimetrali del campo. Questo ti dará una panoramica sul resto dei calciatori presenti in campo. Nel caso in cui le linee laterali siano troppo distanti, muoviti nell´area del campo in cui vi siano meno giocatori possibili. In questa maniera puoi almeno mantenere un occhio sulla maggior parte dei calciatori. L´area tecnica é un altro elemento che dovrai tenere d´occhio. Non dare mai le spalle all´area tecnica, durante un provvedimento disciplinare.
 
4. Cerca di mantenere una zona libera alle tue spalle. Ci sono due principali ragioni:
 
(a) Non dovrai preoccuparti di eventuali attacchi alle spalle.
 
(b)In modo tale avrai un zona di ritirata nel caso in cui le cose dovessero scapparti di mano, ed avessi bisogno di arretrare di un paio di passi .
 
5. Appena raggiunta la posizione scelta, cerca di mantenere una distanza di sicurezza tra te ed il calciatore.  Questa distanza dovrebbe essere sufficentemente ampia da non permettere al giocatore di sferrarti un pugno, in altre parole, almeno un braccio di distanza. Se pemetti ad un calciatore di invadere il tuo spazio metti a rischio la tua stessa incolumitá e dai la possibilitá al calciatore di intimidirti.
 
 
I´Arbitro: Adesso che ti sei portato nella posizione ottimale, pensa a te (arbitro) come circondato da tre aree a forma di ciambella e che sono sono progressivamente piú grandi

1-Area di sicurezza: L´arbitro é posizionato al centro ed é circondato da un anello di un metro. Questa é la zona di sicurezza, nessun giocatore deve essere all´interno di quest´area, che come giá detto dovrebbe essere almeno di un braccio di distanza.
 
2-Secondo anello: Attorno al primo cerchio, di un metro circa, ci sará un altro anello del diametro di due metri. In questa area dovrebbe essere posizionato il colpevole del fallo. Il giocatore non deve entrare nella zona di sicurezza dell´arbitro, ma deve essere abbastanza vicino da permettere un dialogo pacato, senza la necessitá di urlare.
 

3-Terzo anello: Attorno ad i primi due anelli (1 e 2) ci sará un ulteriore anello di 3 metri circa di diametro. Tutti gli altri calciatori devono trovarsi all´esterno di questo anello. In altre parole, quando ti prepari ad ammonire od espellere un calciatore, allontana a questa distanza tutti gli altri calciatori, compresi i capitani!
 
Per schematizzare: Questo schema é un semplice concetto che é bene considerare nel scegliere il giusto posizionamento durante quelle situazioni che possono diventare rischiose sul campo di gioco. Quando ammonisci od espelli un giocatore non dimenticare che hai delle responsabilitá verso TUTTI i calciatori in campo e non solo verso quello con cui hai a che fare in quel preciso momento. Il controllo su questi giocatori non puó essere fatto se li tieni alle tue spalle(a meno che tu non abbia degli occhi sulla nuca).
 
N.B:Questo articolo si riferisce ai casi di seria indisciplina . Ci sono molti altri livelli di controllo (e conseguente posizionamento)durante una gara, come ad esempio un richiamo fatto sottovoce correndo, in cui il posizionamento é quindi collegato a diversi fattori, quali la continuazione del gioco, o il posizionamento per un calcio di punizione.


fonte: http://www.footballreferee.org/
traduzione di Pized85
Avatar utente
pized85
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1936
Iscritto il: mar set 11, 2007 9:40 pm
Ha detto grazie: 41 volte
E'stato ringraziato : 82 volte
Qualifica: Arbitro


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Articoli

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite