OADAY

Forum dedicato al mondo degli osservatori arbitrali. Suggerimenti,metodi e approcci per avere il massimo nel confronto col direttore di gara

Re: OADAY

Messaggioda pericarbonior il ven feb 05, 2016 4:27 pm

marblearch ha scritto:
pecosbill ha scritto:Grazie. Io a giudicare un arbitro (o terna) con un filmato non ci penso nemmeno. Quindi, non vado all'OADAY.


Hai fatto molto male, dato che l'inquadramento complessivo dell'arbitro sia nell' OA DAY OTS e OTR era ampiamente desumibile dalle immagini. Poi potremmo discutere lo 0.10 in più o in meno. Ma se un arbitro è da 8.30 e fioccano gli 8.60, qualche domanda bisogna farsela. Personalmente riterrei obbligatori i passaggi come questo e non discrezionali come è; discrezionali al punto da permettere ad un Osservatore di dire "io non ci vado", come fosse la gita sezionale. E' evidente che troppi OA OTS e OTR, si sono addormentati nel cloroformio delle ripetitività, sono spesso quelli più assenti alle RTO e che si aggiornano di meno presumendo di sapere già tutto e di essere "ben sopra", data la loro esperienza. L'OA DAY è stata un'esperienza viceversa molto positiva, con ovviamente tutti i suoi limiti, ma che mette gli Osservatori di fronte ad un momento di confronto comune,con una traccia che non è il vangelo (tanto è vero che nessuno è giudicato/valutato) ma che permette l'apertura di un confronto e dialogo su un arbitro, che viene visto allo stesso modo da Nord a Sud. Se nelle valutazioni tra una Regione ed un altra ci sono notevoli differenze nelle percentuali dei voti assegnati, dobbiamo comunque capirne le ragioni.
Da una regione ad un'altra vi sono differenza valutative perché a Trento quasi nessuno parcheggia in divieto di sosta, mentre a Torre Annunziata quasi nessuno parcheggia dentro alle strisce. E né il vigile e né il Prefetto possono applicare in quelle città la stessa legge con la stessa rigorosità, perché non si può arrestare un popolo. Ecco allora che se un OA campano vede una partita di Arco Riva all'OA day prende sonno e dà 9,25. Tuttavia, l'OA day è una grandissima iniziativa e non è possibile farla in maniera diversa.



Observer ha scritto:Al mondo di indispensabile c'è solo l'aria che respiriamo. Tutto il resto è facoltativo....

L'OA è a oggi il migliore strumento di valutazione che siamo stati capaci di creare per valutare le prestazioni arbitrali.

Sfido chiunque a sostenere che la prestazione arbitrale si possa valutare da un video.

COSA BEN DIVERSA è partecipare ad una giornata di FORMAZIONE, dove anche attraverso un video si può imparare a fare ancora meglio il proprio mestiere. Per questo il Collega ha sbagliato, secondo me, a rinunciare alla partecipazione. Perché non ha compreso la finalità della giornata che non è valutare la prestazione da un video, ma è migliorarsi ... attraverso strumenti metodologici.


PS: peraltro noi negli OTN abbiamo fatto anche visionature collettive di gare reali. Le forchette di valutazione di una stessa prestazione tra 8,30 e 8,60 su 100 OA presenti ci sono e ci saranno sempre.

L'OA degli OTN è il migliore strumento per evitare che una promozione arbitrale sempre decisa da uno e confermata per graduatoria da molti replicanti idioti possa essere attaccata con strumenti giuridici impugnatori esterni all'ordinamento sportivo. Il video invece è quello strumento che consente di punire chi non è un idiota, ma non fa collimare le sue idee con chi comanda. In ogni caso, l'OA day è senz'altro utile a qualcuno : fa almeno conoscere le abilità tecniche di chi lo tiene !
pericarbonior
 
Messaggi: 485
Iscritto il: mar set 29, 2015 11:51 am
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 46 volte
Sezione di: Arezzo
Qualifica: Arbitro
Categoria: Serie C1

Re: OADAY

Messaggioda marblearch il ven feb 05, 2016 5:19 pm

A parte che mi sembra veramente una fissa quella del sostegno a Nicchi. Se però per te chi partecipa o apprezza l'OA Day è nicchiano e chi invece ne parla male non lo è, bah...contento tu.
Ovvio che le gare sono diverse al Nord e al Sud ("hai scoperto l'acqua calda"). Ma se la gara OTS, è una gara di Giovanissimi del Nord, dove il ragazzo corre poco, commette errori tecnici, è incongruente disciplinarmente (e altro)...gli 8.60 non ci stanno.
Nessuno peraltro ha abolito le congiunte "dal vivo". Giustamente ci sono molte Sezioni che le effettuano, così come molti CRA.
E fanno molto bene.
marblearch
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2495
Iscritto il: ven ott 14, 2011 4:18 pm
Ha detto grazie: 90 volte
E'stato ringraziato : 227 volte

Re: OADAY

Messaggioda napisan il ven feb 05, 2016 5:31 pm

trasparente12 ha scritto:L'OA Day è una statistica del Settore tecnico, che non ha valore di valutazione tecnica degli osservatori, al quale il CRA cerca di fare partecipare circa il 70% degli osservatori del OTR in una giornata, o degli OTS in un'altra giornata.
Consiste in un filmato di una gara, da visionare interamente, per poi scrivere il voto che si attribuirebbe all'arbitro ed agli assistenti, crocettando riguardo alla positività dell'arbitro in alcuni aspetti di gestione della gara, che sembrano
concetti da CanD o da CanPRO.
Ovviamente, il filmato può essere muto, quindi non non dare la possibilità di capire quando l'arbitro fischia,
le eventuali parole che l'arbitro può dire a calciatori e dirigenti, ed altri elementi di vitale importanza per
giudicare realmente situazioni come il fuorigioco, la effettiva posizione e segnalazione degli assistenti,
e talvolta anche al posizione dell'arbitro. Indovinarvi è un terno al lotto, per chi è abituato a visionare le gare dal vivo.
Naturalmente la televisione non ha la terza dimensione, senza la quale l'occhio umano non può distinguere con certezza
un contatto o una profondità effettiva.
Purtroppo, le modalità con le quali saranno effettuati gli esami per osservatori arbitrali saranno d'ora in poi con
i filmati di gare. In pratica, gare sulla quali la commissioni d'esame ha già valutazioni preconfezionate dal settore tecnico.
A livello regionale e sezionale sarebbe ovviamente molto più utile effettuare visionature collettive di gare reali e visionature congiunte, oltre ad insegnare agli osservatori come si prepara ed effettua un colloquio, per formare gli arbitri.
Tutta questa iniziativa mi pare che abbia lo stesso valore dei quiz interattivi con le domande a risposta chiusa
Vero o Falso, nelle quali chiunque non sappia assolutamente nulla di regolamento potrebbe benissimo indovinare un alto numero di risposte crocettando a casaccio.
Le tecnologie mal utilizzate ottengono risultati controproducenti. Più cercano di tecnologizzarsi, più gli arbitri peggiorano.

E' evidente che una gara dal vivo permette di valutare molti altri aspetti, ma didatticamente mi sembra una iniziativa importante e interessante, come mi hanno confermato tanti colleghi che vi hanno partecipato.
Mi risulta che non sia stata una giornata valutativa, ma di approfondimento.
Come ha detto qualche utente non penso che l'obiettivo sia discernere la differenza tra il mio 8.30 e il tuo 8.40, ma semmai capire perché qualcuno ha dato ampia futuribilità ed altri abbiano messo un voto rasente terra.
Ed ecco che serve fornire alcuni parametri valutativi per cercare una lontana uniformità.

Una volta che si fa una cosa interessante per gli OA, c'è sempre qualcuno che dice che non va bene. I famosi tuttologi.
io mi tengo stretto il mio socratico sapere di non sapere.
napisan
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 650
Iscritto il: mar feb 10, 2015 4:56 pm
Ha detto grazie: 95 volte
E'stato ringraziato : 96 volte
Sezione di: Merano
Qualifica: Arbitro
Categoria: Giovanissimi

Re: OADAY

Messaggioda pecosbill il sab feb 06, 2016 12:23 am

Debbo qualche precisazione (attenzione, leggete, sono pecosbill non pericarbonior). Il mio "non ci vado" motivato dal dover giudicare un arbitro attraverso un filmato è chiaramente una scelta dettata da un qualcosa di assolutamente personale (anche un po provocatoria su questo forum, nel quale ci sono tante posizioni e discorsi di "gran valore" specie se di "arbitri dentro"). Ho troppi anni in tutti i sensi (età, tessera, oa) ed esperienze tali per "poter scegliere" e mi spiego. Innanzitutto l'OADAY è un'iniziativa positiva: come dite giustamente, ogni raduno, ogni confronto, ogni aggiornamento, ogni occasione di ripasso del regolamento non possono che migliorare la figura dell'Osservatore Arbitrale. Una cosa sulla quale mi batto da anni: non vi dico quanto ho lottato affinchè tutti i demotivati, o incompetenti, o paraculi, o "scrittori di compitini di italiano" ...tanto quelli della Commissione quando ti beccano? fossero mandati a casa. Io, che mi vanto di aver sempre scritto quello che vedo e, soprattutto, detto ai colleghi nel colloquio, io che partecipo a tutte le RTO e che mi incacchio a vedere la desolazione delle presenze, io che con tutti quelli con cui o collaborato ho assicurato massimo impegno con costante aggiornamento sul Regolamento (un OT mi fermò per un turno per un errore in più ai quiz. Al raduno successivo gli dissi: ora mi dai un mese per ogni errore ...tanto sapevo tutto, avevo ristudiato), faccio una scelta. Nella mia Regione (ma anche nella mia Sezione) da anni vengono promesse ad ogni inizio stagione visionature collettive (dice giusto "trasparente12"). Mai fatta una e sarebbero state sicuramente più utili di una filmato/ripresa televisiva (lo stesso in tutta Italia?). E questo dopo che ho insistito sul farle. specie dopo essermi accorto che un altro OA non era all'altezza o, peggio, lo faceva tanto per fare e c'è voluto un suo foglietto dei rilievi con strafalcione sul Regolamento per spedirlo a casa. Ma, di fatto, quel giovane Osservatore per almeno tre anni ha fatto danni e non era solo colpa sua (non era stato preparato, mai un aggiornamento, mai una congiunta, mai una collettiva ...abbandonato). Dite il giusto Marblearch (uno che è dentro) e Observer (un vero appassionato dei temi arbitrali) e pure altri e fate bene a rimproverarmi di non essere andato (non ci vado) alla Giornata di Formazione. Ancora due cose da "vecchio": l'AIA, nonostante tutto è cresciuta tantissimo. OA, siete demotivati? Andatevene.
pecosbill
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1091
Iscritto il: sab mar 24, 2012 3:22 pm
Ha detto grazie: 138 volte
E'stato ringraziato : 203 volte

Re: OADAY

Messaggioda Observer il sab feb 06, 2016 4:39 am

Sottoscrivo ogni punto, ma faccio una sola constatazione. Attenzione a accendere l'aspirapolvere cattura inetti ... perché si rischia di fare (peraltro anche) dei danni.

Io dico sempre che l'OTS è l'OT più strano di tutti. Ci sono i giovani arbitri del domani, e ci sono quelli "arrivati". Vanno visionati gli uni e gli altri ... e vi devo dire una cosa a cui credo sinceramente. Tranne rarissimi casi, in tutti gli anni di CDS, di OT e di Vice Presidente di Sezione io non ho (quasi) mai lottato per mandare via nessuno.

Gli OA demotivati e scarsi, li usavo per i fuori fascia. Quelli bravi, appassionati e che avevano voglia di fare, vedevano i giovani in fascia di selezione.

Molti OA demotivati dei miei, facevano 8 gare (numero minimo richiesto dal con per evitare il non rinnovo tessera) e stop. Nemmeno i tutoraggi facevano. Altri OA ... hanno fatto 20 gare.

E quando è venuta l'ispezione tecnica, abbiamo spiegato che usavamo gli OA bravi per vedere gli Arbitri in fascia di selezione, mentre le pippe le usavamo come riempitivi per vedere i nonnetti dove danni era impossibile farne. Ovviamente modulando le votazioni per far risaltare come gli scarsi avessero la media del 8,30 .... e quelli bravi anche del 8,50.

Cosa intendo dire con questo? Intendo dire che l'AIA deve essere una madre buona, e generosa con quegli associati che hanno dato tanto. E deve essere una madre un filo tollerante. C'è modo e maniera per restare nella famiglia dell'AIA senza per questo essere degli assillati.

Non so se ho fatto bene o male ad impostare la situazione in questo modo. Ma rabbrividisco quando leggo che un OTS su 40 OA di 30 non sa cosa farsene. Significa che ha delle aspettative sue proprie che sono frustrate dalla realtà dei fatti.

Io non dico agli OA demotivati "andatevene" ... dico "non fate danni" e cercavo di tenerli dentro in qualche modo a condizione che vengano alle RTO, paghino le quote e superino i quiz.

Ma qui ... dovremmo aprire un altro capitolo molto più interessante ma divisivo.

Ti ringrazio comunque della risposta. ciao.
****

Non viaggio mai senza il mio diario. Si dovrebbe avere sempre qualcosa di sensazionale da leggere in treno.
(O. Wilde - Aforismi)
Avatar utente
Observer
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 5459
Iscritto il: lun nov 08, 2010 12:16 pm
Ha detto grazie: 243 volte
E'stato ringraziato : 526 volte
Qualifica: Osservatore

Re: OADAY

Messaggioda pericarbonior il sab feb 06, 2016 11:51 am

Apri il capitolo, ti prego. Mi piacciono i temi divisivi. Anche il mio amico Pecos Bill è ansioso di sapere come perpetuare l'Aia dell'inutile, ovvero quella che decide ai primi fischi chi è predestinato e poi si organizza tecnicamente per darsi ragione e per portare il fenomeno in serie A (o almeno politicamente in serie C) e guai a chi osa contraddire. Apprezzo molto Nicchi perché è riuscito a dare una dignità organizzativa a queste sovrastrutture al punto da renderle pure credibili. Guarda Marblearch che io non ce l'ho con nessuno, ma mi piace capire a che punto è la barca: molto lontana dal porto ed in rotta sbagliata. Secondo me, ovviamente! Ed il vero paradosso di Nicchi è che è diventato ora maggioranza qui e non più nell'associazione. Incredibile !
pericarbonior
 
Messaggi: 485
Iscritto il: mar set 29, 2015 11:51 am
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 46 volte
Sezione di: Arezzo
Qualifica: Arbitro
Categoria: Serie C1

Re: OADAY

Messaggioda pecosbill il sab feb 06, 2016 12:57 pm

Ti capisco Observer, anch'io ho vissuto CRA e Sezione e so benissimo come funziona il tutto. Proprio per questo rimarco il fatto che per "riqualificare" ulteriormente il ruolo OA vanno salvati i migliori, i motivati, in due parole gli "onesti". Ne guadagnano gli arbitri, anche i "nonnetti" ...che tra un po' andranno a fare gli Osservatori. Ti svelo un segreto (non dirlo a nessuno): per il CRA, io, "da pensione" ma evidentemente bravino (è il giudizio di chi designa,) sono arrivato alla dodicesima gara. Il neo immesso ne ha fatte cinque. E ad inizio anno mi ero proposto con CRA e neo osservatore per andare assieme a qualche gara, anche gratis, ottenendo il solito "si, magari". Invece, niente. C'è qualcosa che non quadra. E lo dice uno che sostiene da sempre che, indifferentemente dagli anni di permanenza in un OT, anche nazionale, i migliori, ripeto i migliori, dovrebbero rimanere fino a che ... sono i migliori.
Pericarbonior: intanto sono pecosbill e non Pecos Bill. Poi, permettimi, gli amici me li sono scelti io, sempre. Senza rancore, ma è così.
pecosbill
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1091
Iscritto il: sab mar 24, 2012 3:22 pm
Ha detto grazie: 138 volte
E'stato ringraziato : 203 volte

Re: OADAY

Messaggioda pericarbonior il sab feb 06, 2016 3:17 pm

Sei forse rimasto solo e sempre tra Cra e sezione proprio perché non hai saputo scegliere gli amici, caro pecosbil, o come più ti piace e preferisci essere chiamato. Ciò che tu speravi di fare non serve, perché non serve formare per un servizio OA che, ad oggi, non vi è CRA che non ritiene superfluo. Il CRA decide e gli OA servono solamente a ratificare il deciso con visionature irrilevanti per la graduatoria finale.
pericarbonior
 
Messaggi: 485
Iscritto il: mar set 29, 2015 11:51 am
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 46 volte
Sezione di: Arezzo
Qualifica: Arbitro
Categoria: Serie C1

Re: OADAY

Messaggioda pecosbill il sab feb 06, 2016 5:57 pm

Pericarbonior! Pecosbill, con due elle! Non sei preciso. Una parola l'hai detta giusta "...sei forse rimasto solo tra Cra e sezione". Il forse è giustissimo!
pecosbill
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1091
Iscritto il: sab mar 24, 2012 3:22 pm
Ha detto grazie: 138 volte
E'stato ringraziato : 203 volte

Re: OADAY

Messaggioda OA_ots il sab feb 04, 2017 6:33 pm

2017 - OA DAY (http://www.aia-figc.it/dettaglio.asp?ID=13368)
Trentalange: "Opportunità per un confronto etico e scelte sul piano tecnico"

Si è svolta sabato 28 gennaio, in contemporanea su tutto il territorio nazionale, la quarta edizione dell'OA DAY organizzato dal Settore Tecnico in collaborazione con la CAI. Una giornata didattica speciale che ha testimoniato la grande attenzione riservata dall'AIA agli osservatori, un ruolo importantissimo per la crescita dei giovani arbitri nel loro cammino. La filosofia di fondo dell'OA DAY è infatti quella di "formare i formatori", con l'obiettivo finale di tendere sempre di più verso un'uniformità di analisi e di valutazione delle prestazioni arbitrali ad ogni livello.
“Una bella opportunità per un confronto etico e di scelte a mente sgombra sul piano tecnico – ha detto il Responsabile del Settore Tecnico Alfredo Trentalange -. Formidabile l'organizzazione simultanea dei CRA/CPA con il Settore Tecnico e grande rispetto ed umanizzazione nelle relazioni tra gli osservatori. Questa è l'AIA del futuro”.

In tutto sono stati 752 gli osservatori coinvolti, tra quelli in forza ai 20 CRA/CPA italiani (642) e quelli in organico della Commissione Arbitri Interregionale (110). Un dato che ha quindi segnato un costante aumento del progetto (nel 2015 aveva interessato 526 osservatori e lo scorso anno 720).
A tutti i partecipanti è stato fatto vedere un filmato integrale relativo ad una partita di Eccellenza diretta da un arbitro CAI. Il via è stato dato alla stessa ora nei concentramenti organizzati in tutt'Italia, per avere una contemporaneità di questa particolare visionatura.

Al termine ogni osservatore ha attribuito il proprio voto sulla prestazione dell'arbitro e degli assistenti, indicando tre aspetti positivi e tre da migliorare. E' poi seguita una fase didattica, con l'analisi di oltre trenta episodi per i quali è stata proposta una chiave di lettura, con un costruttivo confronto tra i partecipanti. I lavori si sono conclusi con una traccia del colloquio da effettuare con la terna a fine gara. Colloquio che, per gli osservatori della CAI, è stato simulato con l'arbitro della gara e registrato per ognuna delle valutazioni emerse al termine della visionatura.

“L'OA DAY è diventato, nel corso degli anni, uno dei fiori all'occhiello dell'AIA – ha aggiunto Trentalange -, tanto che è stato presentato come iniziativa della referee Convention alla UEFA e ha riscosso particolare interesse da parte di tutte le altre federazioni ed è stato importante costatare come tutti gli osservatori coinvolti ne abbiano compreso la portata formativa e non valutativa nei loro confronti, consentendo un atteggiamento propositivo da parte di tutti”.

"L'OA DAY è un'iniziativa fondamentale per la crescita degli osservatori - ha detto il Commissario della CAI Vincenzo Fiorenza - I risultati sono già soddisfacenti, ma bisogna continuare a lavorare per ottenere una precisione sempre maggiore sui parametri di valutazione. Una tappa importante verso il traguardo, con un miglioramento già visibile rispetto alle precedenti edizioni, L'obiettivo è quello di ottenere un ulteriore salto di qualità degli osservatori ed evitare che ci siano valutazioni non in linea. In quest'ottica l'OA DAY è una metodologia vincente".

"Anche quest'anno è davvero un piacere toccare con mano l'entusiasmo che scatena questa giornata formativa, constatare la "fame" di apprendere da parte degli osservatori – ha commentato il Vicecommissario CAI e responsabile del gruppo osservatori Luigi Stella -. Occorre sempre tener presente che la crescita degli arbitri viaggia di pari passo con quella degli osservatori e l'OA DAY è il modo migliore per cercare di uniformare e rendere oggettivo quello che è un esercizio di grande soggettività come la valutazione di una prestazione arbitrale. Solo tendendo all'oggettività può trionfare il merito, fondendo la tecnica con l'etica secondo il solco tracciato dal Settore Tecnico e dall'AIA".

L'OA DAY proseguirà il prossimo 11 febbraio con la giornata dedicata agli osservatori del Futsal (seconda edizione dopo il primo appuntamento sperimentale del 2016) ed il 4 marzo a quelli dei vari Organi Tecnici Sezionali.
OA_ots
 
Messaggi: 253
Iscritto il: lun apr 13, 2015 11:53 am
Ha detto grazie: 23 volte
E'stato ringraziato : 35 volte

PrecedenteProssimo

Torna a Osservatori arbitrali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite