La figura dell'OA andrebbe rinnovata?

Forum dedicato al mondo degli osservatori arbitrali. Suggerimenti,metodi e approcci per avere il massimo nel confronto col direttore di gara

La figura dell'OA andrebbe rinnovata?

Messaggioda missed_approach il lun gen 18, 2016 1:07 pm

Ragazzi prendo spunto da un discorso al vetriolo di un utente,per approfondire il discorso sulla figura OA:

qui si parla di CAN/PRO:
" andrebbero addirittura aboliti i colloqui post gara perché a nulla serve dal punto della vista della crescita arbitrale comunicare rilievi e consigli quando sei ancora in mutande e con i capelli bagnati. Questo, invece, serve solo agli OA sfigati che approfittano di queste inutili ritualità per entrare in presunta confidenza con i colleghi stressati dalla gara e per poter dire alle cene sezionali, quando i Rizzoli del futuro saranno tornati dal Maracanà, che quella volta a Pizzighettone già lui l'aveva capito. Questi sono i veri fenomeni da baraccone e di colore di cui io farei volentieri a meno e, molto presto, questo accadrà! Vedrete !"


Secondo voi andrebbero realmente aboliti? Non sono utili dal punto di vista formativo e selettivo?
E altra cosa: cos'è che porta secondo voi a tutto questo rancore verso l'OA di OTN importanti?

" impedendo a frustrati del fine settimana di farsi dei selfie festanti al ristorante con i Rocchi del futuro davanti a tutti gli attoniti altri clienti e tifosi."


Ecco mi piacerebbe discutere anche con i ragazzi (almeno a livello CRA perchè OTS è troppo casareccio) cosa loro da fastidio degli OA,cosa piacerebbe fosse cambiato...in cosa gli OA si dovrebbero rinnovare....
E' una figura troppo vetusta secondo voi?
missed_approach
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1615
Iscritto il: mar set 18, 2007 10:44 am
Ha detto grazie: 138 volte
E'stato ringraziato : 230 volte

Re: La figura dell'OA andrebbe rinnovata?

Messaggioda lahir il lun gen 18, 2016 1:18 pm

Secondo me l'OA è una figura essenziale. Penso a sezioni grande come Milano, Bergamo, Roma 1 e 2 etc. come si fa a far crescere l'arbitro, ad individuare quello bravo se nessuno gira a visionare? L'OT di certo non ce la può fare. Per cui è imprescindibile.

Colloquio fine gara: io credo sia utile, l'unica cosa che mi lascia perplesso è che non è un dialogo. Mi spiego, quando entra nello spogliatoio l'OA ha già la sua idea e non la cambierà ascoltando le spiegazioni dell'AE, per cui in questo senso andrebbe migliorato. [ps a Milano come indicazioni il colloquio va fatto dopo che l'AE si è fatto la doccia e si è ricomposto, per cui nessun colloquio in mutande con gente stressata. PPS se fai l'arbitro dovresti essere in grado di reggere lo "stress" di un colloquio di fine gara]

Infine ritengo che l'OA debba essere il primo a studiare, formarsi, aggiornarsi e partecipare alla vita associativa: il calcio infatti è in continua evoluzione, pertanto nel giudicare non può basarsi solo sulla sua (spesso antica) esperienza arbitrale.
lahir
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 782
Iscritto il: mar feb 08, 2011 5:45 pm
Ha detto grazie: 279 volte
E'stato ringraziato : 64 volte

Re: La figura dell'OA andrebbe rinnovata?

Messaggioda missed_approach il lun gen 18, 2016 2:10 pm

lahir ha scritto:
l'unica cosa che mi lascia perplesso è che non è un dialogo. Mi spiego, quando entra nello spogliatoio l'OA ha già la sua idea e non la cambierà ascoltando le spiegazioni dell'AE, per cui in questo senso andrebbe migliorato.


Non è che confondi dialogo con contrattazione? :icon-mrgreen:
missed_approach
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1615
Iscritto il: mar set 18, 2007 10:44 am
Ha detto grazie: 138 volte
E'stato ringraziato : 230 volte

Re: La figura dell'OA andrebbe rinnovata?

Messaggioda RSM_Assistant il lun gen 18, 2016 2:32 pm

missed_approach ha scritto:Ragazzi prendo spunto da un discorso al vetriolo di un utente,per approfondire il discorso sulla figura OA:

qui si parla di CAN/PRO:
" andrebbero addirittura aboliti i colloqui post gara perché a nulla serve dal punto della vista della crescita arbitrale comunicare rilievi e consigli quando sei ancora in mutande e con i capelli bagnati. Questo, invece, serve solo agli OA sfigati che approfittano di queste inutili ritualità per entrare in presunta confidenza con i colleghi stressati dalla gara e per poter dire alle cene sezionali, quando i Rizzoli del futuro saranno tornati dal Maracanà, che quella volta a Pizzighettone già lui l'aveva capito. Questi sono i veri fenomeni da baraccone e di colore di cui io farei volentieri a meno e, molto presto, questo accadrà! Vedrete !"



" impedendo a frustrati del fine settimana di farsi dei selfie festanti al ristorante con i Rocchi del futuro davanti a tutti gli attoniti altri clienti e tifosi."


Ecco mi piacerebbe discutere anche con i ragazzi (almeno a livello CRA perchè OTS è troppo casareccio) cosa loro da fastidio degli OA,cosa piacerebbe fosse cambiato...in cosa gli OA si dovrebbero rinnovare....
E' una figura troppo vetusta secondo voi?

Ciao missed_approach,
vuoi la mia opinione sincera? I commenti che hai postato sono (per me) una chiara espressione del collega che si credeva il Collina del XXI° secolo e che è stato "trombato" tra l'ilarità generale....................
RSM_Assistant
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 641
Iscritto il: dom mag 06, 2012 4:46 pm
Ha detto grazie: 5 volte
E'stato ringraziato : 96 volte
Qualifica: Assistente
Categoria: Serie A

Re: La figura dell'OA andrebbe rinnovata?

Messaggioda Indice il lun gen 18, 2016 2:57 pm

Farei un distinguo, netto ed essenziale: la figura dell'OA nella fase formativa (diciamo fino alla CAN D) e la figura dell'OA nella fase selettiva (dalla CAN PRO in poi). Bene: il primo è senza dubbio indispensabile per la formazione e la crescita dei giovani arbitri che siano essi appartenenti all'OTS o al CRA ma lo stesso vale per i ragazzi che dirigono gare CAI o CAN D in cui anche la valenza mediatica (e dopo spiego questa frase) non è elevata e la valenza formativa dei consigli e delle valutazioni degli OA è determinante.
A partire dalla CAN PRO l'impostazione che va sempre più profilandosi è quella della valutazione della prestazione arbitrale che si concentra innanzitutto nella disamina degli episodi chiave della gara con relative valutazioni (giuste o sbagliate) dell'arbitro. Tutti gli episodi sono ampiamente documentati televisivamente ed anche l'analisi complessiva della prestazione dell'arbitro avviene sovente (se non sempre) tramite la visione del filmato della da parte della Commissione che, pertanto, ha un'idea chiara del valore della prestazione dell'arbitro e che si è costruita non tanto dalla lettura della relazione dell'OA quanto dalla visione della gara in TV. Bene a tale livello e con tali presupposti appare chiaro che la figura dell'OA riveste un'importanza sensibilmente limitata e pertanto se decidessero di ridiscuterne le modalità di impiego la cosa la troverei ampiamente ammissibile. Vedremo.....
Indice
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 546
Iscritto il: mar apr 23, 2013 9:36 am
Ha detto grazie: 19 volte
E'stato ringraziato : 76 volte
Qualifica: Arbitro
Categoria: Allievi

Re: La figura dell'OA andrebbe rinnovata?

Messaggioda tony il lun gen 18, 2016 3:49 pm

Vanno valorizzati, riconosciuti, formati adeguatamente e anche selezionati con criterio. Scusate se chiedo tanto dato che non è cosa facile e io non ho la soluzione.
Sicuro che se il parametro per valutare un OA è "differenza tra il voto dato e la media ottenuta dallo steso arbitro" allora non si va da nessuna parte.
Ci sedemmo dalla parte del torto, perché tutti gli altri posti erano occupati (B. Brecht)
Avatar utente
tony
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2653
Iscritto il: sab giu 05, 2010 8:34 pm
Località: Veneto
Ha detto grazie: 61 volte
E'stato ringraziato : 117 volte
Qualifica: Arbitro

Re: La figura dell'OA andrebbe rinnovata?

Messaggioda santacruz il lun gen 18, 2016 4:58 pm

Indice ha scritto:Farei un distinguo, netto ed essenziale: la figura dell'OA nella fase formativa (diciamo fino alla CAN D) e la figura dell'OA nella fase selettiva (dalla CAN PRO in poi). Bene: il primo è senza dubbio indispensabile per la formazione e la crescita dei giovani arbitri che siano essi appartenenti all'OTS o al CRA ma lo stesso vale per i ragazzi che dirigono gare CAI o CAN D in cui anche la valenza mediatica (e dopo spiego questa frase) non è elevata e la valenza formativa dei consigli e delle valutazioni degli OA è determinante.
A partire dalla CAN PRO l'impostazione che va sempre più profilandosi è quella della valutazione della prestazione arbitrale che si concentra innanzitutto nella disamina degli episodi chiave della gara con relative valutazioni (giuste o sbagliate) dell'arbitro. Tutti gli episodi sono ampiamente documentati televisivamente ed anche l'analisi complessiva della prestazione dell'arbitro avviene sovente (se non sempre) tramite la visione del filmato della da parte della Commissione che, pertanto, ha un'idea chiara del valore della prestazione dell'arbitro e che si è costruita non tanto dalla lettura della relazione dell'OA quanto dalla visione della gara in TV. Bene a tale livello e con tali presupposti appare chiaro che la figura dell'OA riveste un'importanza sensibilmente limitata e pertanto se decidessero di ridiscuterne le modalità di impiego la cosa la troverei ampiamente ammissibile. Vedremo.....



Perfetto oserei dire, hai espresso nella quasi totalità il ruolo dell'OA. Deve essere chiaro che almeno fino alla serie D, la prestazione arbitrale non deve essere valutata in base ai singoli episodi, ma nella globalità della prestazione, con particolare interesse ai punti di forza e carenze in modo da poter contribuire nella formazione dell'arbitro.
santacruz
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 526
Iscritto il: mar ago 07, 2007 2:45 pm
Località: Lago di Lochness
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 2 volte
Qualifica: Osservatore
Categoria: Seconda

Re: La figura dell'OA andrebbe rinnovata?

Messaggioda FollettoGigante il lun gen 18, 2016 5:45 pm

Indice, la TV può aiutare la commissione a valutare meglio ma l'osservazione dal vivo e tutta un'altra cosa, tant'è che lo stesso Conte e il suo staff i giocatori li visionano allo stadio oltre che coi filmati... e lo stesso lo fanno tutti gli allenatori quando vogliono conoscere l'avversario di coppa.... magari in dalla CAN pro si può limitare a visionare e riportare senza necessità del colloquio che può esser fatto in un secondo momento dopo un confronto tra l'OA e l'OT che ne pensate?
FollettoGigante
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1912
Iscritto il: lun ago 27, 2012 3:34 pm
Ha detto grazie: 193 volte
E'stato ringraziato : 79 volte
Sezione di: Firenze
Qualifica: Arbitro
Categoria: Terza

Re: La figura dell'OA andrebbe rinnovata?

Messaggioda Observer il lun gen 18, 2016 8:56 pm

Io del ruolo dell’OA penso quanto segue.


1) Non è vero che il ruolo dell’OA è da considerarsi l’anello debole dell’Associazione, come vaneggiano ciarlatani vecchi e nuovi ad ogni elezione quadriennale. Perché siccome ho visto molte lune passare nella mia vita di viso pallido, io “osservatore fumante” lo so già dove si vuole andare a parare blaterando dell’eliminazione del colloquio in CAN PRO. Si vuole affermare più o meno solennemente che gli OA sono uno dei mali tecnici dell’AIA e che meglio sarebbe se fossero sotto il controllo del Settore Tecnico invece che inquadrati negli OT. Il che sarebbe anche una opzione discutibile, se non fosse proposta in maniera così destrutturata e faziosa. Però una cosa è certa: per come sono rimborsati, e per come sono formati … gli OA non sono l’anello debole dell’Associazione. Perché conosco una infinità di colleghi che ci mette passione e competenza. Perché so che tanti si pagano di tasca propria parte delle trasferte che mamma AIA non rimborsa per fare formazione, eccetera. Quindi è ingeneroso parlare di anello debole. Ci sono dei problemi, ma i problemi sono ben altri.
2) Il problema fondamentale del ruolo degli OA è la scelta della classe dirigente che li gestisce. Che è un problema che c’era ai tempi di Campanati quando si chiamavano Commissari Speciali. Che è un problema che Marcello Nicchi non ha saputo ancora risolvere con efficacia. Ma che è un problema che non saprà risolvere nemmeno chi verrà dopo di lui se non si ficcherà nella testa che il ruolo OA è un ruolo che merita RISPETTO e FORMAZIONE. Oggi la scelta degli OT che si occupano degli Osservatori viene fatta per ultima, e spesso la patata bollente se la prende gente che non ha voglia o competenze specifiche in materia. Solo che siccome sono OT, allora si occupano anche di OA. Ecco, vanno trovati OT competenti e appassionati della materia, e vanno identificati in fretta perché non è possibile che gli OA siano sempre e solo l’ultima ruota del carro.
3) Formazione. Ma avete mai partecipato ai raduni degli Osservatori di un qualsiasi OT nazionale? Io si, più di una volta e con molti responsabili che mi gestivano. Non è verosimile che il raduno OA si componga di 24 ore, delle quali 12 passate in aula a leggere le relazioni che non vanno bene, ed altre 12 a leggere le direttive dell’OT. Sono pochi i designatori illuminati e saggi i quali dicono “le disposizioni te le ho inviate in s4y, do per scontato che le hai lette e comprese e non passiamo del tempo a Sportilia a leggerle”. Punto. Il tempo a Sportilia deve essere impiegato per fare lezioni con psicologi e sociologi dello sport. Dobbiamo imparare a leggere la prossemica di chi ci sta davanti, sviluppare le nostre doti empatiche, imparare a sostenere un colloquio, a scegliere le parole da usare ed i termini che invece innalzano un muro invece di abbassarlo. Ovviamente, non è pensabile di fare solo 2 raduni (inizio stagione e metà campionato) ma se ne devono fare magari di macro regionali ma ogni mese o ogni due mesi (come si faceva alla CAI anni fa).
4) Impiego. Non è verosimile che l’OA cresca e venga utilizzato sotto casa, perché così è più comodo. Un OA che vede la stessa squadra 10 volte in una stagione, semplicemente non cresce ed un OA che non cresce è un OA che non serve a un accidente di niente. Gli OA devono viaggiare, e il momento di briefing con la terna è un momento importantissimo. Voi non avete idea di che grosso regalo hanno fatto a tanti vecchi OA della vecchia guardia annullando il briefing con l’AE … perché adesso son più comodi e possono partire un’ora dopo ed arrivare direttamente allo stadio.
5) La funzione dell’OA. La funzione dell’Osservatore varia al variare dell’OT di inquadramento. Negli OT periferici (così chiamati perché si definiscono di formazione, io ho sentito dire che la CAND è un ruolo di formazione e mi vien da dire … ma quando mai!!??) l’OA ha la funzione del papà, di mamma chiocchia, del formatore. Dalla CAI in poi diviene selezionatore, ed è vero che dalla CAN PRO focalizza la propria attenzione sugli episodi, ma lo fa a giusta ragione perché da un lato la formazione dell’Arbitro uomo è finita da un pezzo, e poi perché parafrasando un Dirigente Arbitrale che stimo immensamente: “è questo che ci chiede il calcio”. I nostri Arbitri in CAN PRO arrivano ad avere puntate sempre e comunque 4 telecamere di una società che si chiama Sportube che viviseziona quello che loro fanno. Un errore in Lega PRO è un motivo di decremento della prestazione, perché introduce un concetto diverso dalla CAN D ovvero lo stato di forma momentaneo invece che la proiezione di futuribilità potenziale. Sono momenti di crescita diversi, e per questo occorre fare domande diverse e dare risposte diverse.
6) Va detto, che in alcuni casi ad in alcuni OT alcune di queste cose succedono. E va anche detto, a costo di sembrare un supporter dell’attuale dirigenza, che mai come in questo management si è lavorato sulla uniformità tecnica e sulla crescita tecnica, con produzione di supporti multimediali e casi di scuola che ci aiutano.

Non è abbastanza però. Occorre trovare dei formatori e dei motivatori che riescano a prendere questo gruppo di persone e che riescano a farli rendere al meglio.

Poi, se entriamo nella psicologia dell’OA … ovviamente c’è quello appassionato. Ma c’è anche il carrierista, o quello che vuole togliersi la soddisfazione di arrivare in quegli stadi dove non è mai giunto da Arbitro e che per questo si dimostra accomodante. Alliscia l’OT … si prostituisce.

Ma non è il corpo degli OA ad essere malato perché magari 1 o 2 elementi non hanno una etica forte. Ricordate che dei comportamenti personali, risponde l’individuo e non la categoria. Ed è ingiusto per questo criminializzare un certo numero di persone che, con il freddo o con la pioggia, che sia bello o che tiri vento … si va a passare un pomeriggio al freddo in una tribuna in inverno per poi fare una relazione che deve arrivare entro le 24 ore successive impiegando tempo e risorse tolte alle famiglie. Per … poche decine di euro di diaria.

Nessuno vi inputa le nostre scelte. Le facciamo noi, e siamo felici di farle. Ma come Osservatori Arbitrali, chiederemmo anche quel minimo di rispetto che ci impone la fierezza dei nostri comportamenti.
****

Non viaggio mai senza il mio diario. Si dovrebbe avere sempre qualcosa di sensazionale da leggere in treno.
(O. Wilde - Aforismi)
Avatar utente
Observer
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 5459
Iscritto il: lun nov 08, 2010 12:16 pm
Ha detto grazie: 243 volte
E'stato ringraziato : 526 volte
Qualifica: Osservatore

Re: La figura dell'OA andrebbe rinnovata?

Messaggioda lahir il lun gen 18, 2016 9:04 pm

missed_approach ha scritto:
lahir ha scritto:
l'unica cosa che mi lascia perplesso è che non è un dialogo. Mi spiego, quando entra nello spogliatoio l'OA ha già la sua idea e non la cambierà ascoltando le spiegazioni dell'AE, per cui in questo senso andrebbe migliorato.


Non è che confondi dialogo con contrattazione? :icon-mrgreen:


:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: no no ci mancherebbe! E' che pensavo a qualche contestazione che mi fu fatta in passato, seguita dalla domanda: "perchè hai fatto così?". Io spiegavo per filo e per segno, lui ascoltava senza ribattere e poi sulla relazione trovavo la contestazione. Ok, magari avevo torto, però che senso aveva quella domanda? Sei convinto che ho sbagliato? Bòn, dimmi "hai sbagliato". Punto. Riporta in relazione e tanti saluti.
lahir
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 782
Iscritto il: mar feb 08, 2011 5:45 pm
Ha detto grazie: 279 volte
E'stato ringraziato : 64 volte

Prossimo


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Osservatori arbitrali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron