Diventare osservatore anzitempo

Forum dedicato al mondo degli osservatori arbitrali. Suggerimenti,metodi e approcci per avere il massimo nel confronto col direttore di gara

Diventare osservatore anzitempo

Messaggioda Vittorioarbitro il mer apr 25, 2018 8:16 pm

Buona sera a tutti, ho 21 anni e quasi sei anni di tessera. Tuttavia, ho deciso ormai da qualche tempo di porre fine alla mia attività di arbitro, sia perchè era diventata troppo invadente e mal si conciliava con la mia vita universitaria, sia perchè non mi divertivo più come un tempo.
Ultimamente mi è balzata in mente una strana idea: diventare osservatore. Mi è sempre piaciuto seguire i ragazzi più piccoli, sia negli allenamenti sia nelle partite. Diverse volte ho accompagnato dei giovani colleghi alle prime armi, sempre gratuitamente (anzi mettendo di tasca mia i soldi per la benzina...) perchè a spingermi era la passione e la voglia di trasmettere quanto ho appreso in questi anni.
Ora, so che servirebbero dieci anni di tessera per diventare osservatore, ma so anche che è possibile chiedere una deroga per ovviare a questa regola. Secondo voi è possibile che permettano ad un ragazzo giovane come me di fare l'OA all'OTS?
E soprattutto, se un domani, magari finiti gli studi, avessi voglia di provare a fare l'assistente o il calcio a 5, o semplicemente se volessi tornare ad arbitrare in sezione, potrei tornare sui miei passi o una volta diventato osservatore non c'è via di ritorno?
Vittorioarbitro
 
Messaggi: 36
Iscritto il: dom ott 15, 2017 10:11 pm
Ha detto grazie: 1 volta
E'stato ringraziato : 0 volte

Re: Diventare osservatore anzitempo

Messaggioda mike90 il mer apr 25, 2018 9:01 pm

Per diventare OA necessiti sia di requisiti anagrafici che di anzianità di tessera, che vanno entrambi soddisfatti. La deroga la puoi avere se ti manca uno dei due requisiti, ma da quanto dici tu non possiedi nessuno dei due, quindi la vedo dura.

Una volta passato OA non si torna più indietro. Quindi ti consiglio di provare fin da ora una carriera alternativa (AA o calcio a 5),fino a maturare i requisiti per il passaggio da Oa.
Avatar utente
mike90
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 3819
Iscritto il: gio dic 27, 2007 11:12 am
Ha detto grazie: 29 volte
E'stato ringraziato : 168 volte

Re: Diventare osservatore anzitempo

Messaggioda quagliabella il gio apr 26, 2018 11:49 am

sarà che lavoro da una vita ma mai capirò gli universitari che non riescono a conciliare studi e arbitraggio. e chi lavora, allora? eppure tempo ne hanno (magari per altre cose). spero non si sia offeso nessuno.
quagliabella
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1739
Iscritto il: ven mar 09, 2012 3:54 pm
Ha detto grazie: 284 volte
E'stato ringraziato : 113 volte
Sezione di: Genova
Qualifica: Osservatore
Categoria: Seconda

Re: Diventare osservatore anzitempo

Messaggioda Verdifra il gio apr 26, 2018 12:05 pm

Per anzitempo immaginavo una trentina di anni. Non 21. Anche perché ne verrebbe meno anche la credibilità apparente dell'OA. Per quanto 6 anni non siano pochi, ma neanche abbastanza, un ragazzo che vede entrare nello spogliatoio un coetaneo che è arrivato alla 3 categoria e a 21 anni ha smesso non credo ne senta l'esperienza da seguire.
Avatar utente
Verdifra
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 891
Iscritto il: gio feb 05, 2009 10:48 pm
Ha detto grazie: 22 volte
E'stato ringraziato : 12 volte

Re: Diventare osservatore anzitempo

Messaggioda Vittorioarbitro il gio apr 26, 2018 12:22 pm

Verdifra ha scritto:Per anzitempo immaginavo una trentina di anni. Non 21. Anche perché ne verrebbe meno anche la credibilità apparente dell'OA. Per quanto 6 anni non siano pochi, ma neanche abbastanza, un ragazzo che vede entrare nello spogliatoio un coetaneo che è arrivato alla 3 categoria e a 21 anni ha smesso non credo ne senta l'esperienza da seguire.


A parte che non sono arrivato in terza categoria ma al CRA, ma questo non è importante. Beh, per un ragazzino di 15/16 anni che arbitra nei giovanissimi possono essere più utili i consigli di un ragazzo giovane che è stato sui campi fino all'altro ieri piuttosto di quelli di un cinquantenne che non arbitra da dieci anni o più e che ha avuto una formazione arbitrale in un periodo in cui l'arbitraggio era concepito in maniera completamente diversa.



quagliabella ha scritto:sarà che lavoro da una vita ma mai capirò gli universitari che non riescono a conciliare studi e arbitraggio. e chi lavora, allora? eppure tempo ne hanno (magari per altre cose). spero non si sia offeso nessuno.


Il discorso è molto semplice: se lavori da lunedì a venerdì mettiamo, la domenica pomeriggio hai un trade-off tra arbitrare e stare a casa sul divano (o mangiare un gelato con la tua fidanzata/moglie, o quello che vuoi). Tutte cose importanti eh, ma pur sempre di tempo libero stiamo parlando.
Io che studio all'università la domenica ho un trade-off tra arbitrare e studiare. E ti assicuro che spendere tutta la domenica (perchè al CRA funziona così) in giro per la regione ad arbitrare, sacrificando un giorno di studio (che siano due, tre o sei ore non importa), alla lunga ti cambia, perchè a gennaio/febbraio e giugno/luglio ci sono gli esami e i nodi vengono al pettine.
E a meno che tu non faccia scienze delle merendine (non è il mio caso...) l'aver dedicato trenta domeniche a x ore di studio piuttosto che a una partita di calcio può fare la differenza.
Con questo non voglio dire che non si possano fare entrambe le cose, tantissimi arbitri di vertice sono laureati, ma personalmente sono arrivato ad un punto in cui sentivo di aver perso la giusta priorità delle cose e, visto che nel frattempo dopo tante partite avevo perso abbastanza la voglia, ho deciso di smettere e di concentrarmi su ciò che ritenevo (e ritengo tutt'ora) più importante. Pur continuando a fare sport, in maniera meno invadente sulle cose importanti della vita.

Io penso che, indipendentemente da che uno studi o lavori, siano fondamentali le motivazioni. Se mancano le motivazioni, meglio smetterla piuttosto che far danni.



mike90 ha scritto:Per diventare OA necessiti sia di requisiti anagrafici che di anzianità di tessera, che vanno entrambi soddisfatti. La deroga la puoi avere se ti manca uno dei due requisiti, ma da quanto dici tu non possiedi nessuno dei due, quindi la vedo dura.

Una volta passato OA non si torna più indietro. Quindi ti consiglio di provare fin da ora una carriera alternativa (AA o calcio a 5),fino a maturare i requisiti per il passaggio da Oa.


Grazie, sei stato l'unico a dare una risposta esaustiva senza giudicare.
Comunque no, a questo punto smetto e dedicherò il mio tempo libero ad altro. Se poi un domani mi tornerà la voglia c'è sempre tempo per ricominciare.
Vittorioarbitro
 
Messaggi: 36
Iscritto il: dom ott 15, 2017 10:11 pm
Ha detto grazie: 1 volta
E'stato ringraziato : 0 volte

Re: Diventare osservatore anzitempo

Messaggioda Verdifra il gio apr 26, 2018 2:37 pm

Vittorioarbitro ha scritto:
Verdifra ha scritto:Per anzitempo immaginavo una trentina di anni. Non 21. Anche perché ne verrebbe meno anche la credibilità apparente dell'OA. Per quanto 6 anni non siano pochi, ma neanche abbastanza, un ragazzo che vede entrare nello spogliatoio un coetaneo che è arrivato alla 3 categoria e a 21 anni ha smesso non credo ne senta l'esperienza da seguire.


A parte che non sono arrivato in terza categoria ma al CRA, ma questo non è importante. Beh, per un ragazzino di 15/16 anni che arbitra nei giovanissimi possono essere più utili i consigli di un ragazzo giovane che è stato sui campi fino all'altro ieri piuttosto di quelli di un cinquantenne che non arbitra da dieci anni o più e che ha avuto una formazione arbitrale in un periodo in cui l'arbitraggio era concepito in maniera completamente diversa.



quagliabella ha scritto:sarà che lavoro da una vita ma mai capirò gli universitari che non riescono a conciliare studi e arbitraggio. e chi lavora, allora? eppure tempo ne hanno (magari per altre cose). spero non si sia offeso nessuno.


Il discorso è molto semplice: se lavori da lunedì a venerdì mettiamo, la domenica pomeriggio hai un trade-off tra arbitrare e stare a casa sul divano (o mangiare un gelato con la tua fidanzata/moglie, o quello che vuoi). Tutte cose importanti eh, ma pur sempre di tempo libero stiamo parlando.
Io che studio all'università la domenica ho un trade-off tra arbitrare e studiare. E ti assicuro che spendere tutta la domenica (perchè al CRA funziona così) in giro per la regione ad arbitrare, sacrificando un giorno di studio (che siano due, tre o sei ore non importa), alla lunga ti cambia, perchè a gennaio/febbraio e giugno/luglio ci sono gli esami e i nodi vengono al pettine.
E a meno che tu non faccia scienze delle merendine (non è il mio caso...) l'aver dedicato trenta domeniche a x ore di studio piuttosto che a una partita di calcio può fare la differenza.
Con questo non voglio dire che non si possano fare entrambe le cose, tantissimi arbitri di vertice sono laureati, ma personalmente sono arrivato ad un punto in cui sentivo di aver perso la giusta priorità delle cose e, visto che nel frattempo dopo tante partite avevo perso abbastanza la voglia, ho deciso di smettere e di concentrarmi su ciò che ritenevo (e ritengo tutt'ora) più importante. Pur continuando a fare sport, in maniera meno invadente sulle cose importanti della vita.

Io penso che, indipendentemente da che uno studi o lavori, siano fondamentali le motivazioni. Se mancano le motivazioni, meglio smetterla piuttosto che far danni.



mike90 ha scritto:Per diventare OA necessiti sia di requisiti anagrafici che di anzianità di tessera, che vanno entrambi soddisfatti. La deroga la puoi avere se ti manca uno dei due requisiti, ma da quanto dici tu non possiedi nessuno dei due, quindi la vedo dura.

Una volta passato OA non si torna più indietro. Quindi ti consiglio di provare fin da ora una carriera alternativa (AA o calcio a 5),fino a maturare i requisiti per il passaggio da Oa.


Grazie, sei stato l'unico a dare una risposta esaustiva senza giudicare.
Comunque no, a questo punto smetto e dedicherò il mio tempo libero ad altro. Se poi un domani mi tornerà la voglia c'è sempre tempo per ricominciare.


Sei passato da un eccesso all'altro... Il 50enne lo citi solo tu. Ok, sei arrivato al CRA... Non è che fa così tanta differenza rispetto alla maturità acquisita per trasmettere. Al CRA dove peraltro? Eccellenza? Promozione? Prima? Seconda? Cambia molto...
Avatar utente
Verdifra
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 891
Iscritto il: gio feb 05, 2009 10:48 pm
Ha detto grazie: 22 volte
E'stato ringraziato : 12 volte

Re: Diventare osservatore anzitempo

Messaggioda Drazen il gio apr 26, 2018 3:08 pm

Io ti chiedo: ne hai già parlato col tuo presidente? Lui cosa ne pensa?
Una buona strada, visto che hai solo 21 anni, potrebbe essere quella di prendersi un congedo fino a fine stagione e, la prossima stagione, con mente fresca, pensi a quello che vuoi fare.
Drazen
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 865
Iscritto il: dom dic 11, 2011 8:23 pm
Ha detto grazie: 57 volte
E'stato ringraziato : 101 volte
Qualifica: Arbitro
Categoria: Serie C2

Re: Diventare osservatore anzitempo

Messaggioda FollettoGigante il gio apr 26, 2018 3:18 pm

Premesso che l'esperienza la si matura prima di tutto dopo TANTE gare fatte e che la storie del 50enne te la potresti evitare. Perchè non provi a dire le stesse cose ai tuoi "vecchi" docenti universitari che te sei meglio di loro?

Tornando alle cose sei ti consiglio, come ha fatto un mio conoscente, di tornare all'OTS dove sicuramente arbitrare è più "semplice" così da maturare una vera esperienza arbitrale.
FollettoGigante
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1806
Iscritto il: lun ago 27, 2012 3:34 pm
Ha detto grazie: 177 volte
E'stato ringraziato : 72 volte
Sezione di: Firenze
Qualifica: Arbitro
Categoria: Serie A

Re: Diventare osservatore anzitempo

Messaggioda Vittorioarbitro il gio apr 26, 2018 4:10 pm

Allora, innanzitutto la mia era solo una curiosità, volevo semplicemente capire se da un punto di vista regolamentare fosse stato possibile questo passaggio. Ho capito di no, tanto mi basta.
Sono già tornato dal CRA all'OTS e ho già anche preso un congedo, quindi a fine stagione mi dimetterò e va bene così.

Dalle nostre parti si usa dar modo ai ragazzi giovani ma già nell'AIA da qualche anno di andare a vedere i ragazzi più piccoli e dar loro consigli; questo non sostituisce la funzione dell'osservatore, semplicemente la integra perchè si parte dal presupposto che tutti nel loro piccolo possano dare una mano se lo vogliono. E visto che è stato fatto il parallelo con la scuola, non ho la presunzione di saperne più di un professore di 50 anni, ma se un ragazzino che fa ancora il liceo mi chiede un aiuto penso di poterglielo dare tranquillamente.
Vittorioarbitro
 
Messaggi: 36
Iscritto il: dom ott 15, 2017 10:11 pm
Ha detto grazie: 1 volta
E'stato ringraziato : 0 volte

Re: Diventare osservatore anzitempo

Messaggioda Verdifra il gio apr 26, 2018 4:25 pm

Ad ogni modo in sezione bastano veramente poche gare all'anno per mantenere la tessera. Credo che parlandone col Presidente si possa pensare di fare quel numero minimo di gare in una stagione, veramente molto poche, per mantenere la tessera e, nel frattempo, crescere, maturare e aspirare ad altro.
Avatar utente
Verdifra
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 891
Iscritto il: gio feb 05, 2009 10:48 pm
Ha detto grazie: 22 volte
E'stato ringraziato : 12 volte

Prossimo


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Osservatori arbitrali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite