Ai tempi del coronavirus...

Ai tempi del coronavirus...

Messaggioda aiacan5 il mer mar 25, 2020 10:07 am

Secondo ci saranno le condizioni per portare a termine questo campionato? se si in che modo? continuare regular season o direttamente play off?
qualora non si facesse in tempo, secondo voi quale saranno le decisioni della Divisione in termini di assegnazione di titoli, promozioni, retrocessioni....
aiacan5
 
Messaggi: 43
Iscritto il: mer giu 05, 2019 11:30 am
Ha detto grazie: 2 volte
E'stato ringraziato : 2 volte
Sezione di: Avellino
Qualifica: Arbitro
Categoria: Serie C1

Re: Ai tempi del coronavirus...

Messaggioda aiacan5 il dom mar 29, 2020 10:54 am

Basket e rugby hanno decretato la fine dei campionati senza assegnazione dei titoli...
aiacan5
 
Messaggi: 43
Iscritto il: mer giu 05, 2019 11:30 am
Ha detto grazie: 2 volte
E'stato ringraziato : 2 volte
Sezione di: Avellino
Qualifica: Arbitro
Categoria: Serie C1

Re: Ai tempi del coronavirus...

Messaggioda Costanzo il mar mar 31, 2020 10:23 am

Uh domanda interessante,è circa un mese che me la sto ponendo anche io,ma ogni volta mi escono tre variabili.
La prima,ho letto che sei della sezione di Avellino,e che Fai la C1,prendiamo il tuo campionato come esempio,la classifica è ben delineata,quindi anche se si congelasse la classifica danni enormi non se ne farebbero,tranne per le squadre a ridosso del 5 posto.
Ma spostiamoci in Serie C2 o in Serie D,ci sono squadre che distano 2 punti dal vertice o 1 in caso di congelamento sarebbero pienamente penalizzate,Si la salute pubblica è fondamentale,ma sai la marea di ricorsi che alcune società farebbero.Per congelamento che vedrebbero ingiusto. Quindi questa soluzione porterebbe caos su caos,perchè la salute è importante,ma come ci insegna L'ILVA,c'è gente che fra salute e interessi,o fra salute pubblica e interessi,sceglie sfortunatamente la seconda,anche se sarebbe una scelta coraggiosa

2) Caso. Non assegnazione e blocco classifiche. In serie C1,C2,D con alcune squadre promosse ci sarebbe un onda anzi uno tsunami di Ricorsi,ma è una scelta più che coraggiosa,usando un francesismo CI VOGLIONO DUE SFERE DI GIOCO COSI,lederebbe le squadre in classifica,ma ci sarebbe un problema con le gia promosse e con le eventuali retrocesse.

3) Play Off e Play Out,uh le condizioni secondo te si stabilizzeranno verso Maggio,assolutamente NO...La situazione se va bene si stabilizzerà verso GIUGNO/LUGLIO,anche se...non guardare la cina,sono dati modificati,guarda la corea che è una popolazione circa uguale alla nostra che se la sta passando malaccio. Quindi le condizioni potrebbero essere proibitive,insomma designazione al campo coni di avellino,campo al coperto e possibilità di chiudere tutto anche a porte chiuse.

Ma ci sono campi in serie C2,D,all'aperto,e chiuderli oltre che impossibile umanamente,sarebbe un casino,perchè dovresti chiamare i carabinieri,Litigare con i dirigenti,che vogliono il pubblico ecc.

FRA LE TRE,LA PIU' FATTIBILE E' LA PRIMA,ci saranno ricorsi,ma si potrebbe promuovere d'ufficio le prime due,e retrocedere le ultime due,insomma con l'eccezionalità del caso,si possono fare deroghe
Costanzo
 
Messaggi: 12
Iscritto il: mar mag 03, 2016 8:03 pm
Ha detto grazie: 5 volte
E'stato ringraziato : 0 volte

Re: Ai tempi del coronavirus...

Messaggioda Observer il mar mar 31, 2020 10:46 am

il campionato è finito ragazzi .... punto!

chi si mette in testa di far giocare 22 ragazzi per poi farli cambiare in uno spogliatoio .... tutti insieme .... si è letteralmente bevuto il cervello.

senza poi parlare del pubblico, che si fa: partite a porte chiuse?

ci mandassero i loro figli a arbitrare con il rischio di una ricaduta!
****

Non viaggio mai senza il mio diario. Si dovrebbe avere sempre qualcosa di sensazionale da leggere in treno.
(O. Wilde - Aforismi)
Avatar utente
Observer
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 5398
Iscritto il: lun nov 08, 2010 12:16 pm
Ha detto grazie: 220 volte
E'stato ringraziato : 517 volte
Qualifica: Osservatore

Re: Ai tempi del coronavirus...

Messaggioda Costanzo il mer apr 01, 2020 2:44 pm

Observer ha scritto:il campionato è finito ragazzi .... punto!

chi si mette in testa di far giocare 22 ragazzi per poi farli cambiare in uno spogliatoio .... tutti insieme .... si è letteralmente bevuto il cervello.

senza poi parlare del pubblico, che si fa: partite a porte chiuse?

ci mandassero i loro figli a arbitrare con il rischio di una ricaduta!



Peccato che non ci sia la funzione date una vagonata di like per questo commento,tecnicamente anzi praticamente la tua risposta è quella reale,credo che sospenderanno tutto

Ma sinceramente non so,ci vogliono gli attributi per dire RAGAZZI E' FINITA. Il coraggio, uno, se non ce l'ha, mica se lo può dare cit
Costanzo
 
Messaggi: 12
Iscritto il: mar mag 03, 2016 8:03 pm
Ha detto grazie: 5 volte
E'stato ringraziato : 0 volte

Re: Ai tempi del coronavirus...

Messaggioda aiacan5 il ven apr 03, 2020 10:20 am

secondo me stanno aspettando cosa deciderà il calcio di serie A e di conseguenza faranno altrettando anche sui campioanti minori. LA serie A le sta pensando tutte pur di portare a termine un pseudocampionato. Li i danni sarebbero ben più gravi se non assegnasseo gli scudetti e le qualificazioni UEFA, parliamo di centinaia di milioni di EURO. E' chiaro che dovrà essere una decisione condivisa a livello UEFA, perchè sta coinvolgendo tutti i campionati del vecchio continente. In base a quello che si deciderà di conseguenza ed a cascata lo applicheranno anche sugli altri campionati...
QUalcuno parlava di far riprendere il campionato di serie A a fine maggio chiudendo il tutto a metà luglio, tanto gli europei sono stati rinviati, però ripeto dipende cosa deciderà la UEFA
aiacan5
 
Messaggi: 43
Iscritto il: mer giu 05, 2019 11:30 am
Ha detto grazie: 2 volte
E'stato ringraziato : 2 volte
Sezione di: Avellino
Qualifica: Arbitro
Categoria: Serie C1

Re: Ai tempi del coronavirus...

Messaggioda Salt il ven apr 03, 2020 12:10 pm

Per me la A riprenderà sicuramente, probabilmente a Giugno: ma è chiara l' idea di Uefa e Lega A. Finire il campionato a tutti i costi per questioni economiche e per questioni di promozioni/retrocessioni (ci sarebbero una serie infinita di ricorsi con sentenze che saranno discordi perchè non esiste nulla in merito visto che la situazione è eccezionale). L' Uefa ha detto che finirà le coppe si o si, probabilmente a Luglio per provare a giocare a porte aperte anche se sarà molto difficile in ogni caso: non è da escludere una final four a quattro squadre con semi e finali in gara secca nella stessa sede. Quindi secondo me ricominceranno gli allenamenti ad inizio Maggio (il 3), per giocare il 2 Giugno i recuperi ed il weekend successivo la giornata regolare. Sicuramente a porte chiuse le prime giornate e poi si valuterà come sarà la situazione. Per me è troppo importante per il mondo del calcio finire la stagione, e poco importa se sarà ad Agosto l' ultima giornata e pazienza se i calciatori faranno meno vacanze, con tutto quello che guadagnano potranno fare a meno di 10 giorni ad Ibiza...
Salt
Vincitore Toto-arbitri 2014/2015
 
Messaggi: 11484
Iscritto il: ven apr 13, 2012 11:50 am
Ha detto grazie: 73 volte
E'stato ringraziato : 501 volte

Re: Ai tempi del coronavirus...

Messaggioda aiacan5 il sab apr 04, 2020 10:49 am

Scrive Montemurro

Il presidente della Divisione Calcio a 5 torna a parlare ai club lanciando uno sguardo oltre il lockdown. "Il perdurare di una situazione di stallo indurrà a decisioni risolutive, ora non è dato sapere in che misura e con quali modalità riprendere l'attività sportiva"

In relazione all’emergenza coronavirus e alle più recenti decisioni delle autorità, il presidente della Divisione Calcio a Cinque, Andrea Montemurro, ha voluto indirizzare una lettera aperta a tutte le società italiane di futsal.

”Cari presidenti, purtroppo dovremo rimanere ancora con il fiato sospeso perché, come è noto, il Governo ha prorogato il lockdown fino al 13 aprile e non è dato sapere se da quel momento si potrá, in che misura e con quali modalità riprendere l’attività sportiva.

Chiaramente lo stato di incertezza sulla possibilità di portare a compimento i campionati, tanto professionistici quanto dilettantistici, è sotto gli occhi di tutti. Poichè non è pensabile, neanche con tutto l’ottimismo di cui io sono capace, che il 14 aprile si ritorni alla vita normale, il tempo a disposizione, dal momento in cui dovessero aprire i palazzetti, sta consumandosi in maniera inesorabile e al di là dei sovra ordinati, e quindi inderogabili, provvedimenti delle autorità preposte alla tutela della salute pubblica (Governo, Ministero della Salute, Governatori delle Regioni, Sindaci di Comuni) anche i vertici del calcio, che vengono prima di noi, dovranno fare i conti con le difficoltà delle proprie affiliate che si troveranno in uno stato di inattività (sportiva ed anche economica, per così dire) di almeno un paio di mesi se non oltre.

Personalmente penso che una evoluzione rassicurante dell’emergenza sanitaria alla data del 13 aprile lascerebbe qualche spiraglio, mentre il perdurare di una situazione di stallo alla stessa data dovrebbe indurre a decisioni risolutive perché, come ho letto in questi giorni ”mai come in questo momento fare la scelta giusta può essere garanzia per il futuro”
aiacan5
 
Messaggi: 43
Iscritto il: mer giu 05, 2019 11:30 am
Ha detto grazie: 2 volte
E'stato ringraziato : 2 volte
Sezione di: Avellino
Qualifica: Arbitro
Categoria: Serie C1

Re: Ai tempi del coronavirus...

Messaggioda Costanzo il lun apr 06, 2020 6:45 pm

Credo che la situazione sarà in stallo fino a Giugno. Per i campionati nazionali si parla di cifre intorno al Miliardo,ma il rischio è troppo alto,prendendo come esempio un paese come la Corea,che sono dati più attendibili dei cinesi, ogni giorno registra casi,ci fa capire che fin quando non sarà debellata questa pandemia,non ci sarà tregua.
Dicevo scherzando con alcuni colleghi,qui applicano la manovra del carciofo,ogni data è una foglia,prima il 4,poi il 14,poi il 1 maggio,insomma la speranza di uscirne,logora,ma dire che fino a luglio sarà cosi,sarebbe stato peggio.

Per chiunque dicesse che i casi sono in diminuzione,la volubilità del virus anzi l'incognità del virus,porta a nuove ondate.
Questa stagione per me è conclusa. La UEFA,non è idiota,sa benissimo che nel basso periodo non si risolverà. Ora il punto è che La prossima non so se inizierà,ma se dovesse iniziare e come dice qualcuno "dovremo convivere con il virus" sarebbe un casino nelle serie inferiori "dove tralasciando posti che veramente sono puliti,ci sono spogliatoi ove la malattia minore da acchiappare è proprio il corona virus"
Aspettiamo un vaccino,perchè anche le norme sulla cosidetta fase 2 e 3 portano al distanziamento sociale,e a meno che un giocatore deve stare a 4 metri da un altro e con una mascherina "parlo nel calcio a 11" perche nel calcio a 5 sarebbe tragicomico,credo che sia il momento di pensare a l'anno prossimo,ovvero 2021.
Costanzo
 
Messaggi: 12
Iscritto il: mar mag 03, 2016 8:03 pm
Ha detto grazie: 5 volte
E'stato ringraziato : 0 volte

Re: Ai tempi del coronavirus...

Messaggioda aiacan5 il gio apr 09, 2020 1:06 pm

Intanto in Portogallo

Il Portogallo si arrende al Coronavirus: la stagione è finita

Campionato sospeso definitivamente dalla Federazione lusitana. Chi giocherà in Europa sarà nominato in un secondo tempo

Anche la Federazione portoghese ha emesso dunque la sua sentenza che comprende il futsal: tutti i campionati non professionistici sono infatti stati annullati e non verranno assegnati titoli, a differenza di Slovacchia e Belgio che avevano assegnato il campionato a tavolino.

Non ci saranno né promozioni né retrocessioni e le due formazioni che prenderanno parte alla prossima Futsal Champions League saranno nominate in una seconda fase.

Tiroliberoweb.it
aiacan5
 
Messaggi: 43
Iscritto il: mer giu 05, 2019 11:30 am
Ha detto grazie: 2 volte
E'stato ringraziato : 2 volte
Sezione di: Avellino
Qualifica: Arbitro
Categoria: Serie C1

Prossimo


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Calcio a 5

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite