Vedi ultimo messaggio Messaggio Trentalange ai presidenti

1, 2
Caro Presidente,

a seguito della recente approvazione del “decreto Sostegni-bis” (art. 44, D.L. 73/2021), Sport e Salute S.p.A. procederà di nuovo ad erogare, anche in via automatica, un’indennità a tutti i collaboratori sportivi già beneficiari per i mesi precedenti e, tra essi, anche gli arbitri titolari di rapporto di collaborazione sportiva, di cui all'art. 67 co. 1 lett. m) del TUIR.

Per l’erogazione della nuova indennità, che varierà da 800 a 2.400 euro, gli arbitri interessati dovranno autocertificare la persistenza dei presupposti e delle condizioni del diritto all’indennità per i mesi di aprile e maggio 2021 e tale conferma potrà avvenire anche a seguito della ricezione di una mail che abiliterà a richiedere l’erogazione automatica dell’indennità.

Al riguardo, si ritiene opportuno evidenziare che Sport e Salute S.p.A., in una FAQ diffusa in risposta ad un quesito sulle indennità erogate ai sensi del precedente “decreto Sostegni” (D.L. 41/2021), ha affermato che se il campionato in cui un arbitro dirige fosse regolarmente in corso, l’associato non avrà diritto all’indennità in quanto in tal caso, si legge sul sito istituzionale
www.sportesalute.eu, “il Covid-19 non incide sulle designazioni arbitrali”.

A titolo esemplificativo, rientrerebbero in questo ambito tutti gli arbitri che dallo scorso mese di aprile hanno ripreso a dirigere nei campionati regionali di Eccellenza.

Ove, quindi, non fossero più presenti i presupposti per ricevere l'indennità (sia per questa che per altre ragioni previste dalla legge come, ad esempio, una sopravvenuta percezione di redditi incompatibili con il bonus in argomento), in risposta alla mail che Sport e Salute S.p.A. invierà per accedere alla prevista procedura di conferma, si renderà necessario apporre il “flag” nella casella di rinuncia all'erogazione automatica.

Va, infatti, ricordato a tutti gli associati che un’eventuale indebita percezione del contributo a fondo perduto sarebbe pesantemente sanzionata sia in ambito amministrativo che, nei casi più gravi, penale e che tali responsabilità ricadrebbero direttamente su ogni associato che autocertificasse requisiti falsi e tale circostanza avrebbe ovviamente ricadute negative sull’immagine dell’intera Associazione.

Si prega di dare ampia diffusione agli associati dei contenuti di questa nota.

Il Comitato Nazionale è a disposizione per fornire ogni eventuale ulteriore chiarimento.

Cordiali saluti.

 

Cosa ne pensate? Anche se ho fatto una sola gara tra aprile e maggio devo rifiutare?

Scrivi un commento [ Indietro ]

Tutti (o quasi) gli arbitri AIA su arbitri.com! E tu ci sei?

Cognome Sezione

Trova le designazioni della tua squadra!

Squadra

 Ultimi iscritti

Nome utente Iscritto il
livesexcam 24 giu
FaliMab 23 giu
Lillo88 23 giu
Pierino21 23 giu
Mollydip 23 giu
Samu88 22 giu
Scottwep 22 giu
RalphVitty 22 giu


moviola
Regolamento
Vita sezionale

 Login

Nome utente:


Password:


Ricordati di me