Ferrieri Caputi prima arbitro donna in A: ufficialità 01/07

Tutto ciò che fa discutere sul mondo arbitrale

Re: Ferrieri Caputi prima arbitro donna in A: ufficialità 01

Messaggioda Referee 97 il gio giu 23, 2022 4:58 pm

cilluffo ha scritto:Forza Maria Sole, dimostra a tutta Italia che le donne possono tranquillamente dirigere un derby di Roma o una sfida salvezza di serie A. In bocca al lupo!



Meglio non dire nulla..
Referee 97
 
Messaggi: 355
Iscritto il: ven nov 10, 2017 10:48 am
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 21 volte

Re: Ferrieri Caputi prima arbitro donna in A: ufficialità 01

Messaggioda Verdifra il gio giu 23, 2022 7:19 pm

Partiamo dal presupposto che non passa in serie A ma alla CAN e quindi come tutti gli altri dovrebbe partire dalla serie B per poi eventualmente emergere e fare l'esordio. Detto questo, il problema delle donne, non solo nell'AIA, e' creare loro percorsi differenziati che poi provocano lamentele. Un arbitro, per arbitrare, deve avere determinate caratteristiche fisiche e caratteriali. Se le hai puoi fare l'arbitro se non le hai non puoi e prescinde quindi dal sesso. Se ai test si deve fare 10 passa chi fa 10. Se ai quiz sono previsti due errori, passa chi fa non più di due errori. Sono esempi non basati sugli attuali limiti ma che spiegano il mio concetto. Quindi ben vengano le donne ma ogni limite e percorso deve essere identico per tutti.
Avatar utente
Verdifra
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 963
Iscritto il: gio feb 05, 2009 10:48 pm
Ha detto grazie: 28 volte
E'stato ringraziato : 20 volte

Re: Ferrieri Caputi prima arbitro donna in A: ufficialità 01

Messaggioda Phil il ven giu 24, 2022 6:50 am

Su parla tanto di parità di condizioni in riferimento a test atletici e "personalità" ma non si parla mai di parità di trattamento con riferimento alle opportunità offerte.

Voi siete sicuri che quando ha iniziato la Ferrieri Caputi tutti gli OTS davano le stesse opportunità? Esempio: gara di Giovanissimi o Allievi "difficilina". L'OTS di 68 anni aveva due arbitri più o meno pari tecnicamente e più o meno adeguati alla gara, un maschio e una femmina. Chi avrebbe scelto? Non avrebbe mica pensato "eh mando il ragazzo che almeno li tiene un po' di più/ha più personalità/i genitori si lamentano meno"? E dubito che in sezione gli arbitri di 16 anni maschi abbiano tutti la stessa personalità (anche potenziale) di Orsato...perché è facile oggi strepitare per una corsia preferenziale, quando magari in sezione e in regione qualche anno fa esser donna era una zavorra.
Phil
 
Messaggi: 111
Iscritto il: sab ott 15, 2011 4:38 pm
Ha detto grazie: 4 volte
E'stato ringraziato : 10 volte

Re: Ferrieri Caputi prima arbitro donna in A: ufficialità 01

Messaggioda marblearch il ven giu 24, 2022 7:49 am

Phil ha scritto:Su parla tanto di parità di condizioni in riferimento a test atletici e "personalità" ma non si parla mai di parità di trattamento con riferimento alle opportunità offerte.

Voi siete sicuri che quando ha iniziato la Ferrieri Caputi tutti gli OTS davano le stesse opportunità? Esempio: gara di Giovanissimi o Allievi "difficilina". L'OTS di 68 anni aveva due arbitri più o meno pari tecnicamente e più o meno adeguati alla gara, un maschio e una femmina. Chi avrebbe scelto? Non avrebbe mica pensato "eh mando il ragazzo che almeno li tiene un po' di più/ha più personalità/i genitori si lamentano meno"? E dubito che in sezione gli arbitri di 16 anni maschi abbiano tutti la stessa personalità (anche potenziale) di Orsato...perché è facile oggi strepitare per una corsia preferenziale, quando magari in sezione e in regione qualche anno fa esser donna era una zavorra.


Questo è un "processo alle intenzioni". Quindi se ben capisco il tuo ragionamento, dato che, potrebbe essere (senza nessuna prova) che non gli sono state date le medesime opportunità per "ricompensarla" ....
In realtà amico mio, non stiamo parlando dell' OTS, stiamo parlando di due livelli OTN nazionali e non credo che , non gli siano state volutamente date le opportunità o di certo non perché "donna".
Io credo che tutti , ma proprio tutti noi, avremmo piacere che le ragazze ai vertici fossero non 1 ma 10. Qui si parla di altro ovvero della costruzione di un percorso credibile. Perché solo attraverso questo, non nascerebbero polemiche o, come ha scritto, un collega in precedenza , non inizierebbe il "tiro al piccione".

ps: siamo sicuri ad esempio che l' OTS di 68 anni avendo di fronte un ragazzo nero e uno bianco, non abbia scelto il secondo per "enne" motivi o si sia trovato per mano un ragazzo dichiaratamente gay, non lo abbia escluso perchè " l'arbitraggio è sport da veri uomini? " Se ci poniamo questi dubbi (anche legittimi) dovremmo creare delle quote, per ciò che ancora ci appare "minoranza".
marblearch
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 3200
Iscritto il: ven ott 14, 2011 4:18 pm
Ha detto grazie: 105 volte
E'stato ringraziato : 296 volte

Re: Ferrieri Caputi prima arbitro donna in A: ufficialità 01

Messaggioda referi il ven giu 24, 2022 12:30 pm

marblearch ha scritto:
Phil ha scritto:Su parla tanto di parità di condizioni in riferimento a test atletici e "personalità" ma non si parla mai di parità di trattamento con riferimento alle opportunità offerte.

Voi siete sicuri che quando ha iniziato la Ferrieri Caputi tutti gli OTS davano le stesse opportunità? Esempio: gara di Giovanissimi o Allievi "difficilina". L'OTS di 68 anni aveva due arbitri più o meno pari tecnicamente e più o meno adeguati alla gara, un maschio e una femmina. Chi avrebbe scelto? Non avrebbe mica pensato "eh mando il ragazzo che almeno li tiene un po' di più/ha più personalità/i genitori si lamentano meno"? E dubito che in sezione gli arbitri di 16 anni maschi abbiano tutti la stessa personalità (anche potenziale) di Orsato...perché è facile oggi strepitare per una corsia preferenziale, quando magari in sezione e in regione qualche anno fa esser donna era una zavorra.


Questo è un "processo alle intenzioni". Quindi se ben capisco il tuo ragionamento, dato che, potrebbe essere (senza nessuna prova) che non gli sono state date le medesime opportunità per "ricompensarla" ....
In realtà amico mio, non stiamo parlando dell' OTS, stiamo parlando di due livelli OTN nazionali e non credo che , non gli siano state volutamente date le opportunità o di certo non perché "donna".
Io credo che tutti , ma proprio tutti noi, avremmo piacere che le ragazze ai vertici fossero non 1 ma 10. Qui si parla di altro ovvero della costruzione di un percorso credibile. Perché solo attraverso questo, non nascerebbero polemiche o, come ha scritto, un collega in precedenza , non inizierebbe il "tiro al piccione".

ps: siamo sicuri ad esempio che l' OTS di 68 anni avendo di fronte un ragazzo nero e uno bianco, non abbia scelto il secondo per "enne" motivi o si sia trovato per mano un ragazzo dichiaratamente gay, non lo abbia escluso perchè " l'arbitraggio è sport da veri uomini? " Se ci poniamo questi dubbi (anche legittimi) dovremmo creare delle quote, per ciò che ancora ci appare "minoranza".


Ci sono state e ci sono ancora tante donne che si sono fermate nelle categorie inferiori, e giustamente, in quanto non capaci (tecnicamente, caratterialmente, fisicamente) di arbitrare nelle categorie di vertice, come tanti uomini.

Vediamo ogni giorno nella vita aziendale e politica che ci sono delle donne con capacità che le permettono di saper gestire ed amministrare altrettanto bene o addirittura meglio degli uomini. Per l'arbitro, la capacità fisica è una questione di si o no - quando si ha una fisica adeguata, e l'ha la Ferrieri Caputi e tante altre donne - quello che conta è il carattere e la capacità tecnica.
referi
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 625
Iscritto il: gio mag 21, 2015 9:47 am
Ha detto grazie: 5 volte
E'stato ringraziato : 23 volte
Qualifica: Assistente

Re: Ferrieri Caputi prima arbitro donna in A: ufficialità 01

Messaggioda marblearch il ven giu 24, 2022 1:20 pm

referi ha scritto:
marblearch ha scritto:
Phil ha scritto:Su parla tanto di parità di condizioni in riferimento a test atletici e "personalità" ma non si parla mai di parità di trattamento con riferimento alle opportunità offerte.

Voi siete sicuri che quando ha iniziato la Ferrieri Caputi tutti gli OTS davano le stesse opportunità? Esempio: gara di Giovanissimi o Allievi "difficilina". L'OTS di 68 anni aveva due arbitri più o meno pari tecnicamente e più o meno adeguati alla gara, un maschio e una femmina. Chi avrebbe scelto? Non avrebbe mica pensato "eh mando il ragazzo che almeno li tiene un po' di più/ha più personalità/i genitori si lamentano meno"? E dubito che in sezione gli arbitri di 16 anni maschi abbiano tutti la stessa personalità (anche potenziale) di Orsato...perché è facile oggi strepitare per una corsia preferenziale, quando magari in sezione e in regione qualche anno fa esser donna era una zavorra.


Questo è un "processo alle intenzioni". Quindi se ben capisco il tuo ragionamento, dato che, potrebbe essere (senza nessuna prova) che non gli sono state date le medesime opportunità per "ricompensarla" ....
In realtà amico mio, non stiamo parlando dell' OTS, stiamo parlando di due livelli OTN nazionali e non credo che , non gli siano state volutamente date le opportunità o di certo non perché "donna".
Io credo che tutti , ma proprio tutti noi, avremmo piacere che le ragazze ai vertici fossero non 1 ma 10. Qui si parla di altro ovvero della costruzione di un percorso credibile. Perché solo attraverso questo, non nascerebbero polemiche o, come ha scritto, un collega in precedenza , non inizierebbe il "tiro al piccione".

ps: siamo sicuri ad esempio che l' OTS di 68 anni avendo di fronte un ragazzo nero e uno bianco, non abbia scelto il secondo per "enne" motivi o si sia trovato per mano un ragazzo dichiaratamente gay, non lo abbia escluso perchè " l'arbitraggio è sport da veri uomini? " Se ci poniamo questi dubbi (anche legittimi) dovremmo creare delle quote, per ciò che ancora ci appare "minoranza".


Ci sono state e ci sono ancora tante donne che si sono fermate nelle categorie inferiori, e giustamente, in quanto non capaci (tecnicamente, caratterialmente, fisicamente) di arbitrare nelle categorie di vertice, come tanti uomini.

Vediamo ogni giorno nella vita aziendale e politica che ci sono delle donne con capacità che le permettono di saper gestire ed amministrare altrettanto bene o addirittura meglio degli uomini. Per l'arbitro, la capacità fisica è una questione di si o no - quando si ha una fisica adeguata, e l'ha la Ferrieri Caputi e tante altre donne - quello che conta è il carattere e la capacità tecnica.

Capisco quel che vuoi dirmi, ma parliamo di altro e su questo sei un pò "latitante".... :-D
marblearch
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 3200
Iscritto il: ven ott 14, 2011 4:18 pm
Ha detto grazie: 105 volte
E'stato ringraziato : 296 volte

Re: Ferrieri Caputi prima arbitro donna in A: ufficialità 01

Messaggioda RSM_Assistant il ven giu 24, 2022 4:59 pm

marblearch ha scritto:
cilluffo ha scritto:Forza Maria Sole, dimostra a tutta Italia che le donne possono tranquillamente dirigere un derby di Roma o una sfida salvezza di serie A. In bocca al lupo!


Secondo me non deve dimostrare nulla a nessuno, perché nessuno le chiede di dimostrare nulla. Ciò che alcuni qui sottolineano è che ad un OT si richiede uguale trattamento per i soggetti amministrati…..


Concordo assolutamente con questo passaggio di marblearch, perché non vorrei che, nel costante timore del “politically correct”, si arrivasse ad una sorta di “inversione di discriminazione”.

marblearch ha scritto:…..la Frappart, ad esempio che si trova ai Mondiali senza essere Elite delle liste UEFA. A qualche arbitro di Elite, la cosa potrebbe pure infastidire, no?.....


Condivido ciò che dice marblearch anche in questo passaggio, in effetti il fatto che la collega Frappart sia stata convocata ai prossimi mondiali senza nemmeno essere “Elite” mi sembra abbastanza strano, al limite (si fa per dire) del sospetto, come una corsa a chi fa più “parlare di se”, ad “entrare nella storia”.

Non vorrei che si fosse in presenza di una promozione dell'immagine femminile ad uso e consumo di altri, e quindi dell’ennesima strumentalizzazione della donna.
RSM_Assistant
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 711
Iscritto il: dom mag 06, 2012 4:46 pm
Ha detto grazie: 7 volte
E'stato ringraziato : 112 volte
Qualifica: Assistente
Categoria: Serie A

Re: Ferrieri Caputi prima arbitro donna in A: ufficialità 01

Messaggioda BlueLord il ven giu 24, 2022 5:40 pm

Per precisare, per quanto riguarda Stéphanie Frappart, fa da passaporto lo status di Elite nelle categorie femminili, mentre al maschile è stata inquadrata come Category 1.
Lei e l'ucraina Monzul hanno questa doppia classificazione, quest'ultima Category 2 nelle categorie maschili, a differenza della francese. Staremo a vedere come evolverà in futuro ma certo la situazione sarebbe più sensata se il sesso a questo punto per le categorie non fosse parametro da prendere in considerazione, visto l'utilizzo che se ne fa.
Avatar utente
BlueLord
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 29659
Iscritto il: dom dic 21, 2008 11:04 am
Località: Campania
Ha detto grazie: 3605 volte
E'stato ringraziato : 1462 volte

Re: Ferrieri Caputi prima arbitro donna in A: ufficialità 01

Messaggioda cammello il ven giu 24, 2022 10:27 pm

BlueLord ha scritto:.... visto l'utilizzo che se ne fa.

Il succo del discorso è tutto qui...o le metti nelle condizioni di dimostrare il proprio valore attribuendogli lo stesso livello di difficoltà degli uomini per poter dimostrare "che sono lì per merito" oppure stiamo assistendo all'esaltazione dell'ipocrisia in cui la figura della donna viene sfruttata per permettere a qualcuno di dire "guardare come siamo bravi, evoluti e di mente aperta"......VERGOGNATEVI FALSI
cammello
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 880
Iscritto il: dom giu 30, 2013 3:33 pm
Ha detto grazie: 30 volte
E'stato ringraziato : 66 volte
Qualifica: Osservatore
Categoria: Serie A

Re: Ferrieri Caputi prima arbitro donna in A: ufficialità 01

Messaggioda RSM_Assistant il sab giu 25, 2022 4:19 pm

cammello ha scritto:Il succo del discorso è tutto qui...o le metti nelle condizioni di dimostrare il proprio valore attribuendogli lo stesso livello di difficoltà degli uomini per poter dimostrare "che sono lì per merito" oppure stiamo assistendo all'esaltazione dell'ipocrisia in cui la figura della donna viene sfruttata per permettere a qualcuno di dire "guardare come siamo bravi, evoluti e di mente aperta"

Concordo.
RSM_Assistant
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 711
Iscritto il: dom mag 06, 2012 4:46 pm
Ha detto grazie: 7 volte
E'stato ringraziato : 112 volte
Qualifica: Assistente
Categoria: Serie A

PrecedenteProssimo


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Notizie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: AE 88, andrew79, arbitro123, dolphin91, emiro1965, Freedomofspeech, Odoacre85, OrsoDaniza, pirocco e 35 ospiti