Gli arbitri festeggiano la var

Tutto ciò che fa discutere sul mondo arbitrale

Gli arbitri festeggiano la var

Messaggioda admin il mar gen 16, 2018 2:24 pm

Milano. Mai incontro con i dirigenti arbitrali è apparso trasparente e credibile come quello svoltosi ieri mattina in lega calcio con gli allenatori e replicato nel pomeriggio con i giornalisti.

All'ordine del giorno il funzionamento del Var nei suoi primi mesi di sperimentazione online. Rizzoli e Rosetti, capo dell'organo tecnico e responsabile della nuova tecnologia, forti delle statistiche fornite dal provider indipendente Hawk Eye, si sono detti soddisfatti di come stanno andando le cose: «Ma dobbiamo fare meglio per ridurre ulteriormente gli errori, che al momento sono risibili, all'incirca uno a giornata. Prima erano cinque volte di più. I falli sono diminuiti i quasi il 9% mentre i rigori sono aumentati del 5,5%. Il sistema funziona e va incontro al nostro obiettivo di avere un calcio più giusto, con minori sviste, senza disturbare la bellezza del gioco». A questo riguardo il presidente Nicchi ha aggiunto: «Siamo così ben considerati che la Fifa, in caso di utilizzo del Var in Russia, ci ha chiesto quattro arbitri, di cui uno sul campo e tre davanti ai monitor. E, proprio per migliorarci, abbiamo creato un centro pilota a Coverciano dove si riuniranno tutti gli arbitri del Mondiale».

Gli allenatori, assenti Sarri, Mazzarri, Zenga e Di Francesco, hanno concordato che non si può tornare all'antico ad eccezione di Inzaghi: «Sono contrario al Var, ma devo riconoscere che il confronto è stato positivo». Secondo Pioli e Giampaolo, i tecnici dovrebbero avere la possibilità di fare ricorso alla tecnologia. «Ma il regolamento dell'Ifab lo vieta, almeno per il momento», la risposta di Rosetti.

Ed eccoci all'esame degli errori più spinosi. Così Rizzoli: «Nel caso del mani di Mertens in Crotone-Napoli e in quello di Bernardeschi in Cagliari-Juventus, è bene che l'arbitro vada a rivedere l'azione al monitor». Una stoccata a Mariani e soprattutto a Calvarese, i fischietti delle due partite. Il capo della Can s'è anche dilungato sui falli di Perotti (sgambettato da Skriniar in Roma-Inter) e Astori (trattenuto da Spinazzola in Fiorentina-Atalanta), entrambi rimasti impuniti: «Ci vuole maggiore chiarezza nella comunicazione fra l'arbitro in campo e i colleghi al Var. E in ogni caso è preferibile perdere qualche secondo piuttosto che prendere la decisione sbagliata. Diverso il discorso sulla parata di Torreira in Sampdoria-Sassuolo che è sfuggita al Var perché le uniche immagini evidenti, quella della telecamera posta in alto, sono arrivate in un secondo momento». S'è parlato anche del rigore concesso al Genoa nella partita con la Juventus e viziato dal fuorigioco di Galabinov: «In quella occasione il Var non ha seguito tutta l'azione, ma s'è concentrato sul fallo da rigore. Ne faremo tesoro».

E sui tempi d'intervento, apparsi inizialmente inaccettabili? Rosetti ha sottolineato come siano diminuiti fin dalle prime battute: da 1'22 nelle prime 3 giornate a 40 nelle prime 6 con un tempo medio di 40. Più alti i tempi in caso di overrule, cioè con un ribaltamento della decisione presa sul campo: da 2'35 nella prime 3 giornate a 1'40 nelle prime 6 con un tempo medio 1'15. Risibile invece il prolungamento del tempo effettivo, appena 40 in più rispetto al campionato passato.

In complesso il Var ha analizzato 1.078 situazioni (579 reti, 282 casi da rigore e 214 situazioni da rosso) in 210 partite con 60 correzioni di cui 43 analizzate dall'arbitro a bordo campo e 17 decise oggettivamente dal Var: 11 si sono rilevate errate, quasi tutte per falli di mano, e di queste 7 hanno influenzato il risultato. In chiusura un'annotazione importante di Rosetti: "L'arbitro, non appena entra in funzione il Var, è tenuto a interrompere il gioco per evitare che nel prosieguo dell'azione succedano fatti importanti".
Avatar utente
admin
Amministratore
 
Messaggi: 1954
Iscritto il: dom set 16, 2007 7:23 pm
Ha detto grazie: 229 volte
E'stato ringraziato : 269 volte

Re: Gli arbitri festeggiano la var

Messaggioda gadamer il mar gen 16, 2018 2:41 pm

I numeri sono numeri e parlano da soli, del resto era, almeno per il sottoscritto, scontato un risultato positivo. A regime emergeranno dati ancor più confortanti.
Ciò di cui non si fa menzione e non ho idea se se ne sia parlato è l'altro dato, il retro dello specchio. Abbiamo quante volte c'è stato intervento e con quali esiti, errori inclusi. Manca però ma mica è facile avere un'univocità, il dato su quante volte è intervenuto fuori protocollo e su quante volte non è intervenuto pur dovendolo fare (a parte qualche citazione)-
Considerazione che ci riporta al vero punto critico, cioè alla dizione "chiaro errore" vero abominio normativo.
Giacqui con due signore: Vittoria e Sconfitta. Entrambe fingevano.
La prova più evidente che esistono altre forme di vita intelligenti nell'universo è che nessuna di esse ha mai provato a contattarmi.(Watterson)
Avatar utente
gadamer
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1619
Iscritto il: dom mar 25, 2012 12:33 pm
Ha detto grazie: 37 volte
E'stato ringraziato : 254 volte

Re: Gli arbitri festeggiano la var

Messaggioda thedruyd il mar gen 16, 2018 5:01 pm

Accodandomi a gadamer, concordo che andrebbe rivista la dicitura di "chiaro errore". Per il resto i numeri sono solari, chiari e soddisfacenti, confermano il mio entusiasmo iniziale verso la VAR.
thedruyd
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 1033
Iscritto il: gio nov 05, 2015 9:06 pm
Ha detto grazie: 60 volte
E'stato ringraziato : 77 volte
Qualifica: Arbitro

Re: Gli arbitri festeggiano la var

Messaggioda MrSoul il mar gen 16, 2018 5:46 pm

Assolutamente a favore ed entusiasta della Video Assistenza anche io.

Ritengo importanti le parole di Rizzoli sulla necessità che, in circostanze relative ai falli di mano, gli arbitri ricorrano con più frequenza alla OFR, e che i VAR siano più decisi nell'evocarla.
A mio modesto avviso ciò va nella direzione di un superamento della questione fumosa del "chiaro errore", perché se è vero che si parlava in particolare di Crotone e Cagliari (cioè casi in cui l'errore era anche più che chiaro), è anche vero che si parlava comunque della problematica dei falli di mano, quella a maggior ampiezza interpretativa e (di conseguenza) quella più critica, come dicono i numeri, per i VAR.
Non mi stupirei quindi se d'ora in poi, sui falli di mano, le review accadessero per molte decisioni "dubbie" e non solo per quelle "chiaramente sbagliate".
MrSoul
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 960
Iscritto il: gio dic 14, 2017 4:28 pm
Ha detto grazie: 25 volte
E'stato ringraziato : 48 volte

Re: Gli arbitri festeggiano la var

Messaggioda Salt il mar gen 16, 2018 6:13 pm

Da sempre scettico sulla VAR, non mi sembra che i risultati siano stellari come vengono dipinti. 11 errori dichiarati, molti altri episodi dubbi, manca ancora molta uniformità in situazioni simili.
Rizzoli e Rosetti stanno lavorando bene ma non mi lascerei andare a questi entusiasmi.
Non oso immaginare cosa potrà succedere al Mondiale dove molti arbitri arriveranno completamente impreparati.
Salt
Vincitore Toto-arbitri 2014/2015
 
Messaggi: 8644
Iscritto il: ven apr 13, 2012 11:50 am
Ha detto grazie: 60 volte
E'stato ringraziato : 406 volte

Re: Gli arbitri festeggiano la var

Messaggioda Salt il mar gen 16, 2018 6:13 pm

Da sempre scettico sulla VAR, non mi sembra che i risultati siano stellari come vengono dipinti. 11 errori dichiarati, molti altri episodi dubbi, manca ancora molta uniformità in situazioni simili.
Rizzoli e Rosetti stanno lavorando bene ma non mi lascerei andare a questi entusiasmi.
Non oso immaginare cosa potrà succedere al Mondiale dove molti arbitri arriveranno completamente impreparati.
Salt
Vincitore Toto-arbitri 2014/2015
 
Messaggi: 8644
Iscritto il: ven apr 13, 2012 11:50 am
Ha detto grazie: 60 volte
E'stato ringraziato : 406 volte

Re: Gli arbitri festeggiano la var

Messaggioda MrSoul il mar gen 16, 2018 6:21 pm

Il mio post precedente mi porta anche a ragionare sull'intenzione del "legislatore".

A me pare che, per accettare i rischi derivanti dall'introduzione di un concetto indefinito come quello di "chiaro errore", la ratio del tutto fosse ben più radicale rispetto a quanto poi invalso sia nella prassi che soprattutto nei dibattiti.

Ovvero: non è che il VAR è stato pensato solo per correggere errori estremamente, palesemente, totalmente plateali?
Mi riferisco a quelli tipo Chapron per intenderci :icon-mrgreen: o, tornando seri, ai fuorigioco oggettivi, agli sbagli d'identità, alle condotte violente non viste. A svarioni arbitrali clamorosi. Ogni altro caso in cui entra in gioco anche un minima "interpretazione", non è da VAR. Quindi non Mertens-a-Crotone né Berna-a-Cagliari, etc.

Oppure è vero l'opposto? Cioè che il VAR è in realtà un passo deciso verso un effettivo supporto dell'arbitro tramite la """moviola""" anche per casi dubbi?
Un indizio in questo senso è la frase che dice "The VAR will automatically 'check' every situation/decision to see if a potential clear error has been made" (il grassetto è mio). Cioè il protocollo prevede già, benché in un'unica occorrenza, che il VAR si occupi dei "potenziali chiari errori", non solo dei "chiari errori" effettivi. Potenziali, possibili, dubbi. In nuce quindi è un concetto che c'è già: valutare se c'è un errore, non solo rilevare che c'è un errore.

Mi interesserebbe molto avere la vostra opinione.
MrSoul
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 960
Iscritto il: gio dic 14, 2017 4:28 pm
Ha detto grazie: 25 volte
E'stato ringraziato : 48 volte

Re: Gli arbitri festeggiano la var

Messaggioda bracco75 il mar gen 16, 2018 7:16 pm

Mi ripeto: il Var è utile se evita errori indiscutibili e non se viene adoperato come moviola in campo. Falli violenti sfuggiti agli ufficiali di gara, reti realizzate o evitate irregolarmente, e scambi di persona. Il resto lo dobbiamo decidere noi. Altrimenti non è più calcio.
Non è che ho paura di morire. Solo che non voglio esserci quando accadrà. W. Allen
Avatar utente
bracco75
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4524
Iscritto il: mar feb 02, 2010 12:34 pm
Ha detto grazie: 338 volte
E'stato ringraziato : 474 volte

Re: Gli arbitri festeggiano la var

Messaggioda radiato il mar gen 16, 2018 7:49 pm

Sti numeri mi ricordano Trilussa e la sua statistica.....non si parla mai di come oggettivare al massimo la VAR. In definitiva solite chiacchiere in gran parte autoreferenziali e poca voglia di arrivare al cuore del problema.
rad
radiato
 
Messaggi: 436
Iscritto il: dom gen 31, 2016 5:14 pm
Ha detto grazie: 6 volte
E'stato ringraziato : 21 volte

Re: Gli arbitri festeggiano la var

Messaggioda gadamer il mar gen 16, 2018 8:16 pm

Salt ha scritto:Da sempre scettico sulla VAR, non mi sembra che i risultati siano stellari come vengono dipinti. 11 errori dichiarati, molti altri episodi dubbi, manca ancora molta uniformità in situazioni simili.
Rizzoli e Rosetti stanno lavorando bene ma non mi lascerei andare a questi entusiasmi.
Non oso immaginare cosa potrà succedere al Mondiale dove molti arbitri arriveranno completamente impreparati.

Scusa ma questi errori avrebbero corretto (meglio: indotto il centrale a correggere) decisioni giuste prese in campo? La risposta è scontata e allora di cosa parliamo se non di un sistema funzionante ma perfettibile?
Al mondiale non succederà nulla di peggio di quanto sempre accaduto, ovvero errori magari qualcuno corretto dal Var. E’ che mi pare quasi paradossale che, riducendosi di brutto gli errori in campo, sembra che non si sappia più di cosa parlare e si spara a zero sul neonato Var che ancora non è fermo sulle gambe.
MrSoul ha scritto:Il mio post precedente mi porta anche a ragionare sull'intenzione del "legislatore".

A me pare che, per accettare i rischi derivanti dall'introduzione di un concetto indefinito come quello di "chiaro errore", la ratio del tutto fosse ben più radicale rispetto a quanto poi invalso sia nella prassi che soprattutto nei dibattiti.

Ovvero: non è che il VAR è stato pensato solo per correggere errori estremamente, palesemente, totalmente plateali?
Mi riferisco a quelli tipo Chapron per intenderci :icon-mrgreen: o, tornando seri, ai fuorigioco oggettivi, agli sbagli d'identità, alle condotte violente non viste. A svarioni arbitrali clamorosi. Ogni altro caso in cui entra in gioco anche un minima "interpretazione", non è da VAR. Quindi non Mertens-a-Crotone né Berna-a-Cagliari, etc.

Oppure è vero l'opposto? Cioè che il VAR è in realtà un passo deciso verso un effettivo supporto dell'arbitro tramite la """moviola""" anche per casi dubbi?
Un indizio in questo senso è la frase che dice "The VAR will automatically 'check' every situation/decision to see if a potential clear error has been made" (il grassetto è mio). Cioè il protocollo prevede già, benché in un'unica occorrenza, che il VAR si occupi dei "potenziali chiari errori", non solo dei "chiari errori" effettivi. Potenziali, possibili, dubbi. In nuce quindi è un concetto che c'è già: valutare se c'è un errore, non solo rilevare che c'è un errore.

Mi interesserebbe molto avere la vostra opinione.

E’ una questione linguistico-semantica. Ignoro le intenzioni del “legislatore”, anche se ipotizzo che una formulazione come quella originaria mantenga sempre un’ambiguità di fondo voluta per la ragione che dirò a fine post. Intendo dire che aggiungere aggettivi a un sostantivo in una norma ne offusca la chiarezza. Nello specifico “potential” nella sua accezione più comune cioè “possibile” (cioè che può essere stato come no) allarga sicuramente il perimetro degli interventi Var, sempre su valutazione soggettiva, ma pericolosamente lo estende (sempre nei casi di protocollo) a tutti, ribadisco tutti i casi in esami nei quali un errore possibile in astratto esiste sempre. Un Var insicuro per togliersi dubbi chiama in teoria la review sempre perché possibile vuol dire tutto e niente. Ribadisco è un ragionamento astratto, non succederebbe, ma le norme nascono per applicarsi anche in casi improbabilissimi.
Ragion per cui, convenendo che sarebbe pur sempre meglio dell’attuale dizione, l’eliminazione (come fu fatto a ragione per l’aggettivo “palese”) di qualunque aggettivo sarebbe auspicabile.
In soldoni: Il Var constata con gli strumenti più efficaci rispetto a quelli che il centrale ha, che c’è stata una decisione errata e la corregge. Attenzione non invita (quando non è già stato chiamato in causa) l’arbitro a correggersi, invita l’arbitro alla review perché prenda atto e documentazione di una decisione esecutiva Var cui ha l’obbligo di attenersi.
Una mal vista rivoluzione della (per me superata) cultura arbitrale che lo vede in ogni caso unico giudice e decisore.
Questa cultura prevalente è la ragione per cui il protocollo ha preferito non scontrarsi con essa con una formulazione in ogni caso né carne né pesce.
E sarà sempre calcio, con buona pace dell’amico Bracco che ha tutto il diritto di ergersi a custode del vero calcio anche se il sottoscritto non capisce cosa sia il vero calcio e lui sì :ok
Giacqui con due signore: Vittoria e Sconfitta. Entrambe fingevano.
La prova più evidente che esistono altre forme di vita intelligenti nell'universo è che nessuna di esse ha mai provato a contattarmi.(Watterson)
Avatar utente
gadamer
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 1619
Iscritto il: dom mar 25, 2012 12:33 pm
Ha detto grazie: 37 volte
E'stato ringraziato : 254 volte

Prossimo


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Notizie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron