Quando il parroco... fa l'arbitro

Tutto ciò che fa discutere sul mondo arbitrale

Quando il parroco... fa l'arbitro

Messaggioda Dode il ven apr 08, 2022 10:22 am

Partita d’esordio sui campi di San Salvatore, domenica 3 aprile, per il neo arbitro di calcio don Claudy’s Larose, il giovane sacerdote di Cerrina (39 anni), dallo scorso autunno ufficialmente iscritto all’AIA (Associazione Italiana Arbitri).

1.jpg


Appassionato di calcio da sempre, don Claudy’s è stato centrocampista nella squadra giovanile di Tempete ad Haiti (suo Paese natale) e in un torneo per ecclesiastici nella Capitale, quando giunse in Italia per completare i suoi studi teologici. La decisione di iscriversi al corso per diventare Direttore di Gara per lo sport calcistico era così stata presa con molta naturalezza; inoltre, per la Diocesi di Casale Monferrato, don Claudy’s è già Responsabile Pastorale Giovanile e dello Sport: in qualche modo, questa sua scelta rappresenta anche una continuità dal punto di vista educativo.

Dopo il corso per ottenere la tessera federale FIGC, don Claudy’s ha dovuto sostenere un esame di abilitazione che consiste in una prova scritta e una orale sul regolamento; a seguire, ha affrontato con successo i test atletici riguardanti lo scatto e la resistenza. Che fosse appassionato di sport, i suoi parrocchiani già lo sapevano vedendolo spesso correre e pedalare tra i saliscendi collinari che collegano le sue diverse parrocchie, ma delle mire arbitrali è certamente stata una sorpresa per tutti. Probabilmente, unico sacerdote a livello nazionale ad essere stato designato dall’AIA al ruolo di Direttore di Gara, il giovane sportivo porta con sé l’onore del primato, ma anche l’onere del delicato ruolo. L’impegno sportivo dovrà conciliare con quello religioso, che verrà sempre prima, mentre per quanto riguarda gli allenamenti, avrà a disposizione il tempo necessario per organizzarsi al meglio. “Per la parte atletica, mi alleno 2 volte alla settimana in modo formale (due ore alla volta) con la squadra di calcio di Cerrina Monferrato – ci racconta; - poi, per altri tre giorni corro, pedalo e faccio stretching in forma indipendente”.

Per la partita d’esordio, quella giocata tra il Monferrato San Salvatore e l’Orti Alessandria, la tifoseria si è divisa in tre, tra chi tifava per l’una e per l’altra squadra e chi, inaspettatamente, per il neo arbitro. Nessun cartellino rosso e neppure giallo, ma tanti fischi di richiamo. “Prima di scendere in campo ho avvertito un po’ d’ansia – ci confessa, - poi, dopo il fischio d’inizio, la tensione si è sciolta e ho iniziato a diventare un po’ protagonista. Credo sia andata abbastanza bene. Alla fine della partita, tra la sorpresa e lo stupore dei calciatori, ho ricevuto qualche piccola critica e molti complimenti. Complessivamente è stata una bella esperienza vissuta con un gioioso e profondo sentimento. Oltre a far bene, lo sport ha anche una funzione educativa che, con rispetto e senza prevaricazione, consente di lavorare e percepire il sentire dei giovani anche al di fuori dei tradizionali ambienti deputati alla pastorale”.



https://www.ilmonferrato.it/articolo/Gv ... -l-arbitro
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
# Dode e Torqui ti disprezzano
Avatar utente
Dode
Top Forumista 2012
 
Messaggi: 5487
Iscritto il: mer set 12, 2007 11:40 am
Ha detto grazie: 0 volte
E'stato ringraziato : 278 volte
Qualifica: Arbitro
Categoria: Eccellenza

Re: Quando il parroco... fa l'arbitro

Messaggioda javasup il ven apr 08, 2022 12:07 pm

Forse, ma non so, sarà l'unico attualmente o l'unico in Piemonte ma nei 110 anni di storia l'AIA ha avuto fra i suoi direttori di gara decine di sacerdoti. Io stesso di ricordo di un collega che 30-40 anni fa circa era associato della sezione di Nocera Inferiore ed era sacerdote.
Avatar utente
javasup
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4203
Iscritto il: mer set 12, 2007 1:30 am
Ha detto grazie: 58 volte
E'stato ringraziato : 181 volte

Re: Quando il parroco... fa l'arbitro

Messaggioda Aleago il ven apr 08, 2022 12:10 pm

Congratulazioni
Aleago
 
Messaggi: 205
Iscritto il: mar apr 15, 2008 11:15 am
Località: Lodi
Ha detto grazie: 8 volte
E'stato ringraziato : 6 volte
Sezione di: Lodi
Qualifica: Arbitro
Categoria: Eccellenza

Re: Quando il parroco... fa l'arbitro

Messaggioda cammello il ven apr 08, 2022 12:12 pm

Cut by mod
Ultima modifica di Odoacre85 il ven apr 08, 2022 12:18 pm, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Messaggio offensivo nei confronti del collega. Chi sei tu per dire che è in sovrappeso.
cammello
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 751
Iscritto il: dom giu 30, 2013 3:33 pm
Ha detto grazie: 28 volte
E'stato ringraziato : 58 volte
Qualifica: Osservatore
Categoria: Serie A

Re: Quando il parroco... fa l'arbitro

Messaggioda Edwin il ven apr 08, 2022 12:26 pm

ma poi chissene frega! riusciamo a leggere e interpretare le storie senza cadere in commenti beceri e fuori luogo?

Con tutti gli arbitri che ci mancano ben venga il sacerdote di Haiti a fare partite di ragazzini (non la serie A eh).
Avatar utente
Edwin
Amministratore
 
Messaggi: 3954
Iscritto il: mer ago 08, 2007 2:10 pm
Ha detto grazie: 1 volta
E'stato ringraziato : 223 volte

Re: Quando il parroco... fa l'arbitro

Messaggioda javasup il ven apr 08, 2022 12:39 pm

Non capisco poi perchè quest'uomo dovrebbe in qualche modo ledere l'immagine dell'AIA.
E' a furia di chiudere porte in faccia alla gente e di sbatterli fuori che siamo in penuria di arbitri.
Ogni volta che in Sezione abbiamo guardato torvo il ragazzo che si presentava con gli orecchini, quello con i tatuaggi, quello con i jeans strappati, le ragazze in generale (cosa vuoi che capiscano di calcio), le persone in sovrappeso senza insegnare loro nulla. Senza fargli capire niente sull'importanza del decoro in alcuni frangenti, senza insegnargli come ci si allena, come migliorare il proprio stile di vita. Nelle sezioni abbiamo ancora osservatori/tutor antichi ed imbarazzanti che quando cercando di spiegare qualcosa ad un ragazzo di origini straniere o una donna alzano il volume della voce come se quest'ultimi avessero qualche handicap cognitivo. Quando invece di insegnare non facciamo altro che sparare pregiudizi e sbattere porte, emarginare e magari farci pure un sorriso di soddisfazione quando vediamo che Giovanna o Abdul o Marione ci consegnano le dimissioni, abbiamo perso e pure di brutto.
Avatar utente
javasup
Fischietto d'oro
 
Messaggi: 4203
Iscritto il: mer set 12, 2007 1:30 am
Ha detto grazie: 58 volte
E'stato ringraziato : 181 volte

Re: Quando il parroco... fa l'arbitro

Messaggioda Aleago il ven apr 08, 2022 1:20 pm

javasup ha scritto:Non capisco poi perchè quest'uomo dovrebbe in qualche modo ledere l'immagine dell'AIA.
E' a furia di chiudere porte in faccia alla gente e di sbatterli fuori che siamo in penuria di arbitri.
Ogni volta che in Sezione abbiamo guardato torvo il ragazzo che si presentava con gli orecchini, quello con i tatuaggi, quello con i jeans strappati, le ragazze in generale (cosa vuoi che capiscano di calcio), le persone in sovrappeso senza insegnare loro nulla. Senza fargli capire niente sull'importanza del decoro in alcuni frangenti, senza insegnargli come ci si allena, come migliorare il proprio stile di vita. Nelle sezioni abbiamo ancora osservatori/tutor antichi ed imbarazzanti che quando cercando di spiegare qualcosa ad un ragazzo di origini straniere o una donna alzano il volume della voce come se quest'ultimi avessero qualche handicap cognitivo. Quando invece di insegnare non facciamo altro che sparare pregiudizi e sbattere porte, emarginare e magari farci pure un sorriso di soddisfazione quando vediamo che Giovanna o Abdul o Marione ci consegnano le dimissioni, abbiamo perso e pure di brutto.


Concordo assolutamente con te Javasup.
In altre federazioni, come ad esempio, mi viene in mente l' Inghilterra, almeno per dirigere gare amatoriali e del settore giovanile, non esistono test atletici da superare, ed infatti non è raro vedere arbitri over 60anni o ragazzini in sovrappeso dirigere queste gare. Arbitrare è divertimento e deve essere concesso a tutti.
Solo noi, abbiamo test atletici rigidissimi come se dovremmo essere tutti dei novelli Marcell Jacobs, ed il risultato è che molti giovani e meno giovani abbandonano subito dopo il corso.
Con questo non dico che non bisogna allenarsi, assolutamente no, ma per arbitrare i Giovanissimi non serve secondo me riuscire a fare i 400 metri in 4 secondi o il SDS da Serie A.
Aleago
 
Messaggi: 205
Iscritto il: mar apr 15, 2008 11:15 am
Località: Lodi
Ha detto grazie: 8 volte
E'stato ringraziato : 6 volte
Sezione di: Lodi
Qualifica: Arbitro
Categoria: Eccellenza

Re: Quando il parroco... fa l'arbitro

Messaggioda cammello il ven apr 08, 2022 1:38 pm

Edwin ha scritto:ma poi chissene frega! riusciamo a leggere e interpretare le storie senza cadere in commenti beceri e fuori luogo?

Con tutti gli arbitri che ci mancano ben venga il sacerdote di Haiti a fare partite di ragazzini (non la serie A eh).

Vado sulla Treccani ed accanto al termine becero leggo: "Persona che manifesta la sua rozzezza d’animo e di abitudini con modi volgari e insolenti".
Bene, ti pregherei di ripubblicare il mio post ed indicarmi in quale punto io sia stato becero, a meno che tu non ritenga "becero" chiunque muova delle critiche (giuste o sbagliate che siano) verso scelte per sbagliate.
Credo che becero sia un termina che calzi invece a pannello nei confronti di chi non accetta un confronto ergendosi a mammasantissima del forum scegliendo cosa vada pubblicato e cosa no.
Ribadisco, per me se si vuole cambiare passo non è immettendo persone di 39 anni che si fa crescere il movimento, a meno che la finalità non sia quella di aumentare il numero degli AE senza andare a vedere in quei numeri cosa ci sia dentro.
cammello
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 751
Iscritto il: dom giu 30, 2013 3:33 pm
Ha detto grazie: 28 volte
E'stato ringraziato : 58 volte
Qualifica: Osservatore
Categoria: Serie A

Re: Quando il parroco... fa l'arbitro

Messaggioda mercarte il ven apr 08, 2022 3:39 pm

cammello ha scritto:Ribadisco, per me se si vuole cambiare passo non è immettendo persone di 39 anni che si fa crescere il movimento, a meno che la finalità non sia quella di aumentare il numero degli AE senza andare a vedere in quei numeri cosa ci sia dentro.


Si immette chi vuole immettersi, poche storie.
Le partite sono tante e chiunque è ben accetto per coprirle, altrimenti arrendiamoci all'evidenza e non copriamo più il SGS.
mercarte
Fischietto d'argento
 
Messaggi: 2458
Iscritto il: mer set 12, 2007 4:01 pm
Ha detto grazie: 36 volte
E'stato ringraziato : 119 volte
Qualifica: Arbitro

Re: Quando il parroco... fa l'arbitro

Messaggioda cammello il ven apr 08, 2022 4:23 pm

mercarte ha scritto:
cammello ha scritto:Ribadisco, per me se si vuole cambiare passo non è immettendo persone di 39 anni che si fa crescere il movimento, a meno che la finalità non sia quella di aumentare il numero degli AE senza andare a vedere in quei numeri cosa ci sia dentro.


Si immette chi vuole immettersi, poche storie.
Le partite sono tante e chiunque è ben accetto per coprirle, altrimenti arrendiamoci all'evidenza e non copriamo più il SGS.

E credi/credete questa sia la strada giusta? Non lo dico per fare polemica, ma per affrontare il problema.
Dal mio punto di vista se vuoi creare, naturalmente col tempo, un solido gruppo di arbitri d'elite e non preoccuparti del ricambio devi iniziare dalla base e su quella lavorare ed investire. Se la base la riempi di persone senza futuro arbitrale perchè avanti con l'età stai solo peggiorando il problema perchè l'esperienza si inizia a fare dal SGS e se non lavori sui giovani è tutto tempo perso. Noi non siamo un circolo sportivo, noi facciamo parte della FIGC a cui dobbiamo fornire un servizio adeguato. Se l'obiettivo è solo coprire le gare in qualunque modo in breve tempo potranno sostituirci con centri sportivi ecc.
Questo il mio pensiero (di cui non mi arrogo la presunzione della verità assoluta) volto ad una discussione che debba migliorare la nostra associazione , poi facciano come vogliono
cammello
Fischietto di bronzo
 
Messaggi: 751
Iscritto il: dom giu 30, 2013 3:33 pm
Ha detto grazie: 28 volte
E'stato ringraziato : 58 volte
Qualifica: Osservatore
Categoria: Serie A

Prossimo


{ SIMILAR_TOPICS }


Torna a Notizie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti